Salute 30 Novembre 2022 10:29

Autismo: in aumento i casi tra i bambini. A Milano nasce un centro specializzato per sostenere la famiglia

Il villaggio de “Le piccole case” sorgerà in via Cipro e riprodurrà in ambienti intimi e accoglienti il calore domestico. Una équipe multidisciplinare con l’ausilio della comunicazione aumentativa alternativa prenderà in carico ogni singolo bambino per accompagnarlo con esperienze quotidiane verso l’età dell’adolescenza

Cresce il numero dei bambini con disturbi dello spettro autistico in Italia. Secondo i dati dell’Istituto superiore di Sanità oggi la media è di uno ogni 77 nella fascia di età 7/9 anni, con una prevalenza di maschi, che sono 4 volte di più rispetto alle femmine. Un trend in crescita che non trova spiegazioni scientifiche, ma – per far fronte al bisogno crescente – istituzioni e associazioni devono correre ai ripari con soluzioni innovative e inclusive. È il caso dell’associazione L’abilità onlus, attiva a Milano da 24 anni che sta realizzando “Le piccole case”, un nuovo centro riabilitativo e educativo specializzato per bambini con disturbi dello spettro autistico dai 2 agli 11 anni.

L’Abilità Onlus per un intervento precoce

«La decisione di progettare e dar vita ad un nuovo centro nasce da una necessità e da una urgenza territoriale – racconta Carlo Riva, direttore dell’associazione l’Abilità onlus -. L’apertura del centro che accoglierà settimanalmente 50 bambini è prevista nella primavera 2023 e sarà caratterizzata da una rapida presa in carico del bambino con una stretta interazione tra genitori, territorio e scuola». Se la tempestività nella presa in carico del bambino permetterà una maggiore efficacia nel trattamento, una metodologia di intervento basata su una comunicazione aumentativa alternativa (CAA), avrà nell’ambiente relazionale e nelle attività educative i suoi punti di forza. I bambini saranno seguiti da una équipe multi disciplinare composta da figure sociosanitarie: «Ci saranno i componenti della logopedia, della psicomotricità, della neuropsichiatria infantile e della componente educativa – spiega il direttore – perché il bambino con disturbo dello spettro autistico presenta un deficit che non può essere affrontato solamente in due o tre setting riabilitativi, ma deve essere visto e compreso nella sua quotidianità. Costantemente poi ci sarà una verifica e una valutazione dei progressi e degli step di sviluppo che ci diranno anche quando il bambino sarà pronto a lasciare “Le piccole case”, per entrare in un contesto sociale differente».

Le piccole case dove imparare a vivere

Un grande spazio di oltre 300 metri quadri localizzato in via Cipro a Milano sarà la sede de “ Le piccole case”, un vero e proprio villaggio fatto di locali intimi e accoglienti, dove i bambini vivranno le emozioni quotidiane in un’atmosfera famigliare: «Gli insegnamenti saranno focalizzati verso il quotidiano – aggiunge Riva -, i bambini dovranno imparare a comunicare, ad allacciarsi le scarpe, a lavarsi le mani, a dire mi piace oppure no; tutto questo bagaglio esperienziale verrà sviluppato in una location famigliare».

La casa è il luogo dove ogni bambino si sente protetto e impara le semplici azioni quotidiane, allo stesso modo negli ambienti del centro troverà materiali e stimoli adatti ai bisogni specifici per apprendere i piccoli gesti di ogni giorno. «Sarà un luogo dove mamma e papà avranno modo di trovare risposte da subito, per capire come giocare, relazionarsi con un bambino che risponde in maniera diversa rispetto ai tipici stimoli, giochi e segnali comunicativi – aggiunge Laura Dones, neuropsicomotricista dell’età evolutiva -. Sarà un luogo dove poter imparare a vivere la quotidianità, accrescere le abilità per la vita di tutti i giorni, stare in un gruppo con altri bambini, comunicare con altre persone e imparare a lavorare con l’intero sistema: la famiglia, la scuola le associazioni del tempo libero, gli educatori e la rete famigliare allargata. Questa pluralità di interventi garantirà maggiori possibilità per raggiungere gli obiettivi».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 7 febbraio 2023, sono 671.921.477 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.845.807 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Come distinguere la tosse da Covid da quella da influenza?

La tosse da Covid è secca e irritante, quella da influenza tende invece a essere grassa. In ogni caso non esistono rimedi se non palliativi, come gli sciroppi lenitivi. No agli antibiotici: non...
Ecm

Il questionario di verifica dei corsi FAD deve essere somministrato esclusivamente in modalità on-line?

La Formazione a Distanza (FAD) può anche essere erogata attraverso riviste (e quindi documentazione cartacea) pertanto il questionario di verifica per i corsi FAD effettuati attraverso material...