Salute 5 Maggio 2017 10:14

Goodbye Obamacare. La rivincita di Trump: «Una riforma catastrofica che finalmente è morta»

La Camera approva l’abrogazione della riforma sanitaria vessillo della presidenza di Obama. 217 favorevoli contro 213 contrari. ora Trump all’esame del Senato

Goodbye Obamacare. La rivincita di Trump: «Una riforma catastrofica che finalmente è morta»

A neanche quattro mesi dalla fine dell’incarico presidenziale, il lavoro di Obama comincia ad essere smantellato. Donald Trump non si è fermato alle prime difficoltà, ha continuato la sua corsa, saltando gli ostacoli senza mai voltarsi indietro, fino ad arrivare a tagliare il nastro e ad agguantare la sua prima vittoria, anzi una rivincita. Nel suo 105esimo giorno in carica, la Camera dei Rappresentanti ha approvato il dibattuto piano dei repubblicani per demolire la riforma sanitaria divenuta in qualche modo, emblema della presidenza di Barack Obama. «Una riforma che è stata una catastrofe ora finalmente è morta» ha dichiarato un trionfante Trump che ha voluto festeggiare la sua vittoria con una conferenza stampa nel giardino delle rose, come non era mai accaduto prima per un provvedimento che deve ancora passare il vaglio del Senato per diventare Legge.

Nonostante l’entusiasmo del Presidente, il primo colpo sferrato all’Obamacare, è stato sì ben assestato, ma non ha ancora messo l’avversario a K.O. Infatti, la normativa prevista per smantellare il sistema sanitario, denominata American Health Care Act, è passato con un margine bassissimo di approvazioni, appena quattro voti hanno fatto la differenza, 217 favorevoli contro 213 contrari. Hanno votato no, oltre a tutti i democratici, anche 20 repubblicani. Insomma una tiepida vittoria che tuttavia per Trump sembrerebbe rappresentare tanto «abbiamo davvero ricompattato il partito», ha evidenziato dimostrando di aver già dimenticato la scottante sconfitta di 6 settimane fa, quando, la prima versione del progetto di Legge venne ritirata per mancanza di appoggi in seno al Grand Old Party (Gop).

Il piano approvato dunque dalla Camera, di fatto elimina le sanzioni per coloro che non si assicurano e cancella l’espansione del programma di assistenza sanitaria pubblica Medicaid per le famiglie a basso reddito. In questo quadro, le assicurazioni finanziate dal Governo saranno sostituite da crediti fiscali compresi tra 2.000 e 4.000 dollari all’anno, in base all’età. Questi sconti fiscali saranno limitati per chi guadagna oltre 75.000 dollari all’anno e per le famiglie con redditi superiori ai 150.000 dollari.

Leggi le reazioni dell’ex presidente Barack Obama sul Sole 24 Ore

Articoli correlati
Terapia genica oculare, recuperano la vista dieci bambini ipovedenti
Trattati con successo al Policlinico Vanvitelli di Napoli. Ecco i risultati ottenuti grazie alla prima terapia genica per distrofie retiniche ereditarie
USA, terza dose per tutti e frontiere riaperte ai vaccinati
Si potrà tornare a viaggiare negli Stati Uniti, la decisione della Casa Bianca annunciata per tutti i viaggiatori vaccinati e con prova di test negativo entro 72 ore. Intanto si procede sulla terza dose, FDA approva l'uso per over 65
Ipovisione e cecità, il “miracolo” della terapia genica
Falsini (oculista): «Sono attualmente eleggibili al trattamento i pazienti con difetto del gene RPE65. Ma, grazie ai progressi della scienza, la terapia genica sarà presto utilizzabile anche per le malattie ereditarie della retina causate da una mutazione diversa»
di Isabella Faggiano
Congresso SOI, Piovella: «Per una cataratta si attende fino a 3 anni. Urgente snellire le liste di attesa»
È stato inaugurato oggi il 18esimo Congresso Internazionale della Società Oftalmologica Italiana. L’innovazione per la chirurgia della cataratta, la terapia intravitreale per il trattamento delle maculopatie e la miopia tra i giovanissimi sono tra i principali argomenti discussi. Il Congresso si concluderà domenica 11 luglio
di Isabella Faggiano
Uk totalizza zero decessi, in India invece manca l’ossigeno. Usa dice sì a Pfizer per 12-15enni
Finalmente il numero zero è tornato nel Regno Unito, nessun morto per un giorno e Boris Johnson festeggia. In Usa vaccino anche ai più piccoli: Pfizer ok per i dodicenni. L'India vede numeri leggermente più bassi, ma è ancora emergenza ossigeno
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 ottobre, sono 245.021.851 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.972.731 i decessi. Ad oggi, oltre 6,88 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?