Salute 5 Maggio 2017

Goodbye Obamacare. La rivincita di Trump: «Una riforma catastrofica che finalmente è morta»

La Camera approva l’abrogazione della riforma sanitaria vessillo della presidenza di Obama. 217 favorevoli contro 213 contrari. ora Trump all’esame del Senato

Goodbye Obamacare. La rivincita di Trump: «Una riforma catastrofica che finalmente è morta»

A neanche quattro mesi dalla fine dell’incarico presidenziale, il lavoro di Obama comincia ad essere smantellato. Donald Trump non si è fermato alle prime difficoltà, ha continuato la sua corsa, saltando gli ostacoli senza mai voltarsi indietro, fino ad arrivare a tagliare il nastro e ad agguantare la sua prima vittoria, anzi una rivincita. Nel suo 105esimo giorno in carica, la Camera dei Rappresentanti ha approvato il dibattuto piano dei repubblicani per demolire la riforma sanitaria divenuta in qualche modo, emblema della presidenza di Barack Obama. «Una riforma che è stata una catastrofe ora finalmente è morta» ha dichiarato un trionfante Trump che ha voluto festeggiare la sua vittoria con una conferenza stampa nel giardino delle rose, come non era mai accaduto prima per un provvedimento che deve ancora passare il vaglio del Senato per diventare Legge.

Nonostante l’entusiasmo del Presidente, il primo colpo sferrato all’Obamacare, è stato sì ben assestato, ma non ha ancora messo l’avversario a K.O. Infatti, la normativa prevista per smantellare il sistema sanitario, denominata American Health Care Act, è passato con un margine bassissimo di approvazioni, appena quattro voti hanno fatto la differenza, 217 favorevoli contro 213 contrari. Hanno votato no, oltre a tutti i democratici, anche 20 repubblicani. Insomma una tiepida vittoria che tuttavia per Trump sembrerebbe rappresentare tanto «abbiamo davvero ricompattato il partito», ha evidenziato dimostrando di aver già dimenticato la scottante sconfitta di 6 settimane fa, quando, la prima versione del progetto di Legge venne ritirata per mancanza di appoggi in seno al Grand Old Party (Gop).

Il piano approvato dunque dalla Camera, di fatto elimina le sanzioni per coloro che non si assicurano e cancella l’espansione del programma di assistenza sanitaria pubblica Medicaid per le famiglie a basso reddito. In questo quadro, le assicurazioni finanziate dal Governo saranno sostituite da crediti fiscali compresi tra 2.000 e 4.000 dollari all’anno, in base all’età. Questi sconti fiscali saranno limitati per chi guadagna oltre 75.000 dollari all’anno e per le famiglie con redditi superiori ai 150.000 dollari.

Leggi le reazioni dell’ex presidente Barack Obama sul Sole 24 Ore

Articoli correlati
Al via il Congresso virtuale SOI, Piovella: «Con la pandemia 6 milioni di visite e 500mila interventi in meno»
Il presidente sottolinea l’impegno della Società oftalmologica italiana e incoraggia l’utilizzo dei tamponi antigenici rapidi per tracciare gli eventuali positivi e convincere i pazienti a prenotare le visite oculistiche
USA, il neo-eletto Joe Biden annuncia la sua task-force contro il coronavirus
Tre presidenti e dieci esperti nella task force contro Covid-19 annunciata da Joe Biden, vincitore delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Il candidato democratico punta a distanziarsi quanto possibile dalla gestione trumpiana e vuole farlo con la scienza
Oftalmologia, al via a Roma il congresso nazionale Aimo
Il primo in oftalmologia realizzato con formula ‘ibrida’. Il presidente: “Tante difficoltà per covid-19, ma evento sarà accattivante”
Giornata Mondiale della vista, l’80% dei casi di cecità sono prevenibili
Questa mattina la conferenza stampa di presentazione dell’evento a cui seguirà una maratona in diretta streaming sulla pagina Facebook di IAPB Italia. Stirpe (Fondaz. Bietti): «L’organizzazione della sanità dovrà contenere il rischio contagio e trattare le urgenze delle quali l’epidemia ha ritardato la cura». Mariotti (OMS): «Senza una buona vista si rischia tre volte di più di ammalarsi di depressione e di avere incidenti stradali»
«Il ritorno a scuola farà bene (anche) alla vista»
Diversi casi di affaticamento durante il lockdown. «Alternare la vista tra vicino e lontano farà riposare gli occhi» secondo il dottor Schiano, oculista dell’IRCCS Fondazione Bietti
di dr. Domenico Schiano Lomoriello, Responsabile Unità Operativa della Fondazione IRCCS Bietti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 novembre, sono 60.997.052 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.432.299 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 27 novembre...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli