Professioni Sanitarie 7 Luglio 2020

Ostetriche. Vaccari (FNOPO): «Necessarie 20mila assunzioni nei consultori»

La vice presidente della Federazione Nazionale: «Dotare le ostetriche del ricettario rosa per prescrivere gli esami utili in gravidanza. Altrimenti la donna sarà sempre costretta a migrare verso altri professionisti»

di Isabella Faggiano

«Il numero di ostetriche nei consultori andrebbe implementato di oltre 20mila unità. E non solo. La figura dell’ostetrica sarebbe necessaria all’interno di tutti i servizi territoriali: nelle farmacie, per dare consigli e sostegno a donne in allattamento, a signore in menopausa ed a giovani ragazze, nelle carceri, nei centri oncologici e di diagnosi ecografica di settore». A fotografare la realtà italiana è Silvia Vaccari, vice presidente FNOPO. La Federazione Nazionale Collegi Ostetriche, infatti, ha mappato il Belpaese per valutare quante ostetriche fossero impegnate nei servizi territoriali. «Risultato? Per niente incoraggiante: l’assistenza ostetrica è piuttosto carente. Solo 5 regioni hanno raggiunto lo standard atteso in relazione alla presenza delle ostetriche nei consultori familiari. Per questo – commenta la vicepresidente della Federazione di categoria – continuiamo a mirare alla diffusione dell’ostetrica di famiglia, punto di riferimento, insieme ad altre figure professionali sanitarie, per donne e famiglie».

I RICONOSCIMENTI ATTESI

Ancora non pienamente riconosciuti alcuni ruoli e competenze che alle ostetriche spetterebbero di diritto: «La nostra professionalità è fondamentale nell’assistenza delle gravidanze fisiologiche, così come ribadito anche nelle “Linee di indirizzo per la definizione e l’organizzazione dell’assistenza in autonomia da parte delle ostetriche alle gravidanze a basso rischio ostetrico (BRO), redatte dal ministero della Salute. Inoltre, le ostetriche andrebbero dotate del ricettario rosa per prescrivere gli esami utili in gravidanza, evitando che la donna sia sempre costretta a migrare verso altri professionisti».

LEGGI ANCHE: CALDO, LE DIECI REGOLE PER TUTELARE LA SALUTE DEGLI ANZIANI

L’UNIVERSITÀ E LA CARRIERA

Per migliorare ulteriormente le competenze della categoria professionale la FNOPO ha da tempo avanzato la richiesta di modificare il percorso di formazione: «Vorremmo implementare il corso di laurea da tre a cinque anni. Nel post-formazione, poi – continua Vaccari – vorremmo poter offrire carriere stimolanti alle nostre ostetriche, così da richiamare in Italia anche le professioniste migrate all’estero in cerca di specializzazioni, lavoro e compensi migliori».

LE LEGGI CI SONO, BASTEREBBE APPLICARLE

E tutto potrebbe essere realizzato senza la necessità di nuove leggi create ad hoc: «Le leggi finora approvate – spiega la vice presidente FNOPO – sono sufficienti a realizzare tutte le nostre richieste, sarebbe solo necessario applicarle appieno. Servirebbe la giusta sensibilità organizzativa per collocare le ostetriche laddove è giusto che svolgano il proprio lavoro. In altre parole – conclude l’ostetrica -, riorganizzando i servizi territoriali ed attribuendo ad ogni professionista il suo luogo di competenza».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Massofisioterapisti, F.I.MFT: «C’è ancora tanto da fare»
Nonostante l’istituzione, presso l’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, dell’elenco speciale Massofisioterapisti (dm 9/8/19, art.5), sono ancora tante le improrogabili necessità e problematiche legate alla categoria dei Massofisioterapisti. Da tempo la F.I.MFT (Federazione Italiana Massofisioterapisti) si adopera e collabora con le Istituzioni al fine […]
di Giacomo Russo, Presidente F.I.MFT (include AIMFI, AIMTES e AMS)
Sanità lombarda: il ruolo delle Professioni Sanitarie nella riforma della L.R. 23/2015. Un ponte fra paziente e territorio
All’incontro del luglio scorso, organizzato dai vertici della Sanità di Regione Lombardia, presenti gli ordini TSRM e PSTRP di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio per delineare i passi da compiere nell’attuazione della Legge Regionale n. 23/2015 che regola il sistema sociosanitario lombardo
Fnopo su legge 251/2000: «Norma sia applicata a tutte le aree di professioni sanitarie e sociosanitarie»
A 20 anni dalla promulgazione della legge 251/2000, Maria Vicario (presidente Fnopo): «Urgente rivisitazione politica e sindacale»
Recovery Fund, Fnopo: «Evento storico. Implementare ostetrica di famiglia e di comunità»
«D’ora in poi non sarà più possibile, né credibile, rimandare la realizzazione di progetti di riforma della rete assistenziale portando a motivazione la mancanza di fondi adeguati» precisa la Federazione Nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica (FNOPO)
Decreto Rilancio, FNOPO: «Buon inizio, ma occorre fare di più»
«Gli emendamenti al Decreto Rilancio, approvati dalla Commissione Bilancio della Camera, rappresentano un buon inizio per sanare le troppe discriminazioni operate dalla politica in era Covid-19 in tutti i provvedimenti finora adottati, e in via di adozione come il Decreto Rilancio, a danno della categoria Ostetrica, al pari di altre professioni sanitarie e sociosanitarie», commentano […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 agosto, sono 18.288.573 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 693.805 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Salute

Tumori della pelle in aumento, l’allarme di Ascierto: «Paura Covid ha scoraggiato i controlli»

L’esperto: «Una diagnosi precoce consente alti tassi di guarigione, la prevenzione è l’arma più efficace»