Professioni Sanitarie 7 Luglio 2020

Ostetriche. Vaccari (FNOPO): «Necessarie 20mila assunzioni nei consultori»

La vice presidente della Federazione Nazionale: «Dotare le ostetriche del ricettario rosa per prescrivere gli esami utili in gravidanza. Altrimenti la donna sarà sempre costretta a migrare verso altri professionisti»

di Isabella Faggiano

«Il numero di ostetriche nei consultori andrebbe implementato di oltre 20mila unità. E non solo. La figura dell’ostetrica sarebbe necessaria all’interno di tutti i servizi territoriali: nelle farmacie, per dare consigli e sostegno a donne in allattamento, a signore in menopausa ed a giovani ragazze, nelle carceri, nei centri oncologici e di diagnosi ecografica di settore». A fotografare la realtà italiana è Silvia Vaccari, vice presidente FNOPO. La Federazione Nazionale Collegi Ostetriche, infatti, ha mappato il Belpaese per valutare quante ostetriche fossero impegnate nei servizi territoriali. «Risultato? Per niente incoraggiante: l’assistenza ostetrica è piuttosto carente. Solo 5 regioni hanno raggiunto lo standard atteso in relazione alla presenza delle ostetriche nei consultori familiari. Per questo – commenta la vicepresidente della Federazione di categoria – continuiamo a mirare alla diffusione dell’ostetrica di famiglia, punto di riferimento, insieme ad altre figure professionali sanitarie, per donne e famiglie».

I RICONOSCIMENTI ATTESI

Ancora non pienamente riconosciuti alcuni ruoli e competenze che alle ostetriche spetterebbero di diritto: «La nostra professionalità è fondamentale nell’assistenza delle gravidanze fisiologiche, così come ribadito anche nelle “Linee di indirizzo per la definizione e l’organizzazione dell’assistenza in autonomia da parte delle ostetriche alle gravidanze a basso rischio ostetrico (BRO), redatte dal ministero della Salute. Inoltre, le ostetriche andrebbero dotate del ricettario rosa per prescrivere gli esami utili in gravidanza, evitando che la donna sia sempre costretta a migrare verso altri professionisti».

LEGGI ANCHE: CALDO, LE DIECI REGOLE PER TUTELARE LA SALUTE DEGLI ANZIANI

L’UNIVERSITÀ E LA CARRIERA

Per migliorare ulteriormente le competenze della categoria professionale la FNOPO ha da tempo avanzato la richiesta di modificare il percorso di formazione: «Vorremmo implementare il corso di laurea da tre a cinque anni. Nel post-formazione, poi – continua Vaccari – vorremmo poter offrire carriere stimolanti alle nostre ostetriche, così da richiamare in Italia anche le professioniste migrate all’estero in cerca di specializzazioni, lavoro e compensi migliori».

LE LEGGI CI SONO, BASTEREBBE APPLICARLE

E tutto potrebbe essere realizzato senza la necessità di nuove leggi create ad hoc: «Le leggi finora approvate – spiega la vice presidente FNOPO – sono sufficienti a realizzare tutte le nostre richieste, sarebbe solo necessario applicarle appieno. Servirebbe la giusta sensibilità organizzativa per collocare le ostetriche laddove è giusto che svolgano il proprio lavoro. In altre parole – conclude l’ostetrica -, riorganizzando i servizi territoriali ed attribuendo ad ogni professionista il suo luogo di competenza».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Regno Unito: ostetriche, farmacisti e studenti potrebbero somministrare il vaccino anti-Covid
Dopo la modifica del regolamento sui medicinali, il Regno Unito ha approvato l'uso in emergenza di un vaccino contro Covid e la creazione di una "forza lavoro ampliata"
Professioni sanitarie in servizio anche dopo la pensione, aggiornato il Dl Agosto
Anche le professioni sanitarie potranno rimanere in servizio dopo la pensione, aggiornato il Dl Agosto con un emendamento. Non oltre il 70esimo anno di età
Il 7 ottobre è la Giornata Nazionale della Psicologia
Mercoledì 7 ottobre dalle ore 9.30, nell’ambito della Giornata Nazionale della Psicologia 2020, presso la Camera di Commercio di Roma – Sala del Tempio di Adriano a Piazza di Pietra, si terrà il convegno su il diritto alla salute psicologica, organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi. Dopo l’introduzione del Presidente del CNOP, David Lazzari, […]
L’enfant prodige della podologia, a 28 anni Direttrice di Corso di Laurea: «Passione e impegno, ma come donna non è stato facile»
Alive Volpini, giovane podologa di Frascati è anche coordinatrice di due master professionalizzanti a Tor Vergata, un unicum in Italia. «Agli studenti dico che il medico salva la vita del paziente, mentre il professionista sanitario migliora la sua qualità di vita, bisogna avere la capacità di mettersi a disposizione degli altri»
Gravidanza e Covid, durante il lockdown 90% in meno di parti prematuri
Lo studio incrociato a livello europeo. Vaccari (Fnopo): «Riposo, cura di sè e vicinanza agli affetti proteggono madre e bambino»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 23 ottobre, sono 41.705.699 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.137.333 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 23 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Ecm

ECM, De Pascale (Co.Ge.APS): «Entro fine anno azzereremo posizioni arretrate e Ordini potranno certificare formazione»

Il presidente del Co.Ge.APS racconta a Sanità Informazione i mesi appena trascorsi e anticipa il cambiamento di forma giuridica che il Consorzio avrà dal prossimo anno. E sulla riforma del sistema E...