Politica 28 Luglio 2022 15:29

Senato, la sanità perde la sua Commissione ad hoc. La protesta di CIMO-FESMED

A partire dalla prossima legislatura le competenze dell’attuale dodicesima Commissione Igiene e Sanità del Senato confluiranno nella nuova decima Commissione “Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale”. Una scelta che non convince la Federazione CIMO-FESMED

Senato, la sanità perde la sua Commissione ad hoc. La protesta di CIMO-FESMED

A partire dalla prossima legislatura le competenze dell’attuale dodicesima Commissione Igiene e Sanità del Senato confluiranno nella nuova decima Commissione “Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale”. Una scelta che non convince la Federazione CIMO-FESMED: «Per un ambito complesso e ampio come quello sanitario nemmeno il riguardo di una Commissione ad hoc, accorpato invece in un fritto misto con lavoro e previdenza. E questo la dice lunga sulla considerazione che si ha della sanità, dopo anni di applausi, cortei e ringraziamenti per gli “eroi della pandemia”».

In una nota il sindacato sottolinea: «Non ci stupiremo, allora, se i programmi elettorali dei partiti politici non accenneranno a soluzioni concrete per i problemi del Servizio sanitario nazionale. Non ci stupiremo se il Fondo sanitario nazionale continuerà ad essere un fritto misto simile alla futura X Commissione del Senato, ponendo di volta in volta gli amministratori dinanzi alla scelta di tutelare i diritti dei pazienti o dei lavoratori. Non ci stupiremo se le criticità che quotidianamente il personale sanitario denuncia continueranno a rimanere inascoltate».

Per questi motivi, la Federazione CIMO-FESMED (aderente a CIDA e di cui fanno parte ANPO-ASCOTI, CIMO, CIMOP e FESMED) ritiene che «per salvare la sanità italiana sia necessario assumere impegni precisi, che difficilmente potranno essere discussi in una Commissione generalista: così facendo rischiamo di non risolvere nessun problema né in sanità, né sul lavoro, né in materia previdenziale».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Elezioni, CIMO-FESMED: «No a slogan o promesse irrealizzabili. Proposte concrete per salvare SSN»
«Le domande sono numerose, e le risposte di certo non semplici – commenta Guido Quici, Presidente CIMO-FESMED-. Ma ci auguriamo che trovino spazio nei programmi elettorali di tutti gli attori in campo, in attesa del dibattito pubblico organizzato dall’intersindacale della dirigenza medica e sanitaria in programma per il prossimo 14 settembre»
In Veneto 100 euro l’ora per gli straordinari in Pronto soccorso. CIMO-FESMED: «Estendere accordo in tutta Italia»
Un accordo, quello raggiunto tra la Regione e le organizzazioni sindacali, che prova a rendere nuovamente attrattiva l’area di Emergenza-Urgenza
Dal Dl Semplificazione al Ddl Concorrenza, le ultime misure all’esame del Parlamento
Anche dopo lo scioglimento delle Camere, come chiesto dal presidente della Repubblica, Camera e Senato lavorano per convertire gli ultimi provvedimenti. Anche Delega fiscale e Dl Trasporti in calendario
di Francesco Torre
Appello FNOMCeO a tutte le forze politiche: «Rilanciare il Servizio sanitario nazionale»
Anelli: «L’auspicio è che il nuovo Parlamento e il nuovo Governo siano sempre attenti alle tematiche relative alla salute dei cittadini e al lavoro dei professionisti della sanità»
Legislatura al capolinea ma Parlamento ancora al lavoro su Dl Semplificazione e Ddl Concorrenza
Alcune misure già incardinate nelle settimane scorse dovranno comunque vedere la luce nonostante lo scioglimento delle Camere, anche per ottenere i fondi del PNRR. Nel Dl Semplificazione anche lo sconto IVA per la sanità privata non accreditata e l’estensione del credito di imposta alle aziende farmaceutiche nelle attività di ricerca
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale