Politica 21 novembre 2017

Rinnovo OMCeO, i nuovi Presidenti di Ascoli, Foggia, Treviso e le prossime elezioni

L’iter elettorale si è concluso a Crotone, Ascoli Piceno, Asti, Foggia, BAT, Taranto, Treviso, Biella… Entro la fine dell’anno, i Consigli Direttivi degli Ordini dei Medici di tutta Italia dovranno essere rinnovati

Si continua a votare in tutta Italia per il rinnovo dei vertici degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri provinciali. Intanto proseguono le pubblicazioni dei nomi degli eletti nei Consigli Direttivi in quelle città in cui l’iter elettorale si è già concluso.

La presidenza dell’OMCeO di Ascoli Piceno è stata affidata a Fiorella De Angelis, che per i prossimi tre anni sarà affiancata dalla Vicepresidente Marina Fiori, dal Segretario Filippo Capriotti e dal Tesoriere Maria Valeria Speca. Insieme a loro, sono stati eletti i consiglieri Gianfranco Bastiani, Piero Maria Benfatti, Maria Virginia Boni, Luigi Cardi, Walter Chiodi, Roberto Gobbato e Albino Emidio Pagnoni.

Urne chiuse anche ad Asti, dove sono risultati eletti Massimo Barbero, Paolo Ercole, Salvatore Lioce, Claudio Lucia, Laura Massarelli, Claudio Negro, Claudio Nuti, Fiammetta Penna e Claudio Sciacca.

I medici di Crotone hanno scelto Enrico Ciliberto come loro Presidente. Eletti anche Giuseppe Varrina (Vicepresidente), Mario Antonio Falbo (Segretario), Gaspare Muraca (Tesoriere), Antonio Aloisio, Corrado Bellezza, Anastasia Cirisano, Leopoldo De Martino, Costantino Marrazzo, Pasquale Talerico e Piero Vasapollo.

Alfonso Mazza sarà il Presidente dell’OMCeO di Foggia, Salvatore Onorati ne sarà il Vicepresidente, Pierluigi Nicola De Paolis il Segretario e Nicola Ciavarella il Tesoriere. Matteo Buono, Stefano Colelli, Salvatore Alessandro De Cosmo, Angela Maria D’Onofrio, Ettore Maria Guadiosi, Francesco Lapolla, Sara Letizia, Maria Nobili, Fernando Palma, Pasquale Pracella, Renato Sammarco, Maria Antonietta Tenore e Maria Teresa Anna Vaccaro saranno i consiglieri.

Le elezioni si sono concluse anche nella provincia Barletta – Andria – Trani. I risultati hanno decretato il successo di Benedetto Delvecchio, eletto Presidente, insieme a Giuseppe Coratella (Vicepresidente), Mario Lucio Dell’Orco (Segretario), Francesco Contento (Tesoriere), Giuseppe Bartucci, Michele Arcangelo Cagia, Pasquale De Chirico, Michele Debitonto, Tommaso Di Renzo, Lucia Favullo, Giuseppe Franco, Salvatore Grieco, Giuseppe Nicola Maino, Gaetano Memeo, Mauro Papagni, Vincenza Paola Preziosa e Luciano Suriano.

Anche i medici di Taranto hanno scelto i loro rappresentanti: sono stati eletti Cosimo Nume, Marialetizia Marra, Salvatore Montorsi, Gaetano Grassi, Ignazio Aprile, Giuseppe Carbotti, Giulio Avarello, Antonio Ricotta, Cataldo Infesta, Giuliana Grossi, Teresa Candreva, Francesca Russo, Fedele Pavone, Orazio Lippolis e Giancarlo Donnola.

A Treviso invece faranno parte del Consiglio Direttivo Annalisa Bettin, Michele Caruso, Stefano Cusumano, Giuseppe Dal Pozzo, Gerardo Decataldo, Bruno Di Daniel, Gianfranco Dotto, Luigi Faggian, Gaetano Giorgio Gobbato, Brunello Gorini, Luigino Guarini, Roberto Marcello, Pio Martinello, Claudio Pastore, Aurelio Piazza, Francesco Pravato e Sabina Villalta.

Infine, faranno parte del Consiglio Direttivo dell’Ordine di Biella Enrico Modina, Franco Ferrero, Gian Maria Gazzola, Mauro Ilario Berto, Elena Hafele, Pietro Sozzi, Massimo Bertoletti, Luca Robiolio, Antonio Morra, Gabriele Jon, Giancarlo Motta.

A Genova si è appena finito di votare (le urne sono state chiuse la sera di lunedì 20). Secondo quanto riportato da Il Secolo XIX, verrà sicuramente rieletto il Presidente uscente Enrico Bartolini, unico candidato presentatosi  alla guida della lista ‘Presente e futuro della professione’ di cui fanno parte anche Federico Pinacci (segretario dell’Ordine), Luigi Bottaro (Direttore Generale Asl 3), Paolo Cremonesi (Primario del Pronto Soccorso del Galliera), Luigi Ferrannini, Monica Puttini, Cristiano Alicino, Alberto de Micheli (diabetologo della Cimo), Traverso (sindacalista di Anaao) e Valeria Messina (medico di famiglia).

A Trento invece si deve invece ancora votare. I medici sono chiamati ai seggi tra il 24 e il 26 novembre. Come riportato da L’Adige, oltre al Presidente uscente Marco Ioppi sono scesi in campo anche il chirurgo Claudio Eccher e, probabilmente, Marco Bortot.

Sempre dal 24 al 26 si voterà a Trieste, mentre dal 25 al 27 sarà la volta di Gorizia, Agrigento, Savona e Lucca (in prima convocazione) e Pistoia, Padova (con due liste per circa 8 mila medici, “Servire la professione”, che cerca la conferma di quanto fatto negli ultimi tre anni con il dottor Paolo Simioni presidente, uscente e ricandidato; ‘altra, “Professione medica futuro”, che cerca discontinuità con l’attuale squadra di governo) e ancora Parma, Cremona, Verona, Udine, Potenza, Lucca e Bergamo (in seconda convocazione). Ma anche di Napoli, dov’è stata presentata una lista unitaria guidata dal Presidente uscente Silvestro Scotti dal nome “Unisci il tuo Ordine”, e di Torino: nel capoluogo piemontese si ricandida il Presidente uscente Guido Giustetto e presenta la sua lista Alfredo Monaco.

Infine, i medici iscritti all’Ordine di Massa Carrara e di Lodi potranno recarsi alle urne dal 1 al 3 dicembre (in seconda convocazione) e di Vercelli, Lecce, Venezia e Sondrio dal 2 al 4. Giorni in cui si voterà in seconda convocazione, dulcis in fundo, anche a Roma: per la Presidenza dell’Ordine più grande d’Europa si fronteggiano gli schieramenti guidati dal Presidente uscente Giuseppe Lavra e la lista “Medici Uniti”. Infine Avellino voterà in seconda convocazione dal 16 al 18 dicembre.

Articoli correlati
Rinnovo Omceo, a Roma vince la lista “Medici uniti”, a Venezia e Napoli riconfermati Leoni e Scotti. Tutti i nuovi Presidenti
I nuovi vertici dei Consigli Direttivi degli Ordini dei Medici della maggior parte delle province italiane sono ormai definiti. Ecco le date delle prossime convocazioni e i medici eletti, regione per regione
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...