Politica 19 Ottobre 2021 11:52

Elezioni amministrative, tempo di bilanci: ecco chi ce l’ha fatta tra i professionisti della sanità

In Calabria quattro i camici bianchi ad entrare in Consiglio regionale. A Milano passano la presidente di Federfarma Racca e il medico Marco Fumagalli. Niente da fare per l’ex presidente dell’OMCeO Bologna Giancarlo Pizza. A Latina confermato sindaco il cardiologo Coletta

di Francesco Torre
Elezioni amministrative, tempo di bilanci: ecco chi ce l’ha fatta tra i professionisti della sanità

Con il turno di ballottaggio termina anche la tornata di elezioni amministrative che ha coinvolto 1162 comuni, 18 capoluoghi di provincia e la regione Calabria. Con le vittorie a Napoli, Torino, Roma, Bologna e Milano il centrosinistra ha conquistato le principali città al voto. Al centrodestra la regione Calabria e il comune di Trieste. Tra le decine di professionisti sanitari candidati solo in pochi hanno superato lo scoglio delle preferenze in una competizione all’ultimo voto. Ecco il quadro città per città.

Calabria

Nella regione dove ha trionfato il forzista Roberto Occhiuto, la sconfitta è la ricercatrice neurologa Amalia Bruni, candidata del centrosinistra e del M5S, che riesce tuttavia ad entrare in Consiglio regionale dove ha già annunciato che aderirà al Gruppo misto.

Per il MoVimento 5 Stelle entra in consiglio regionale Francesco Afflitto, medico otorinolaringoiatra di Cirò Marina, che ha ottenuto 1897 voti.

Per la lista “De Magistris presidente” entra nell’assise calabrese Ferdinando Laghi, specialista in Medicina Interna ed Ematologia, attualmente presidente dell’International Society of Doctors for the Environment (ISDE).

Ce la fa anche Simona Loizzo per la Lega con 5.360 voti. Loizzo, medico, è vedova di Lucio Marrocco, responsabile della vaccinazione anti Covid-19 sul personale ospedaliero a Cosenza, suicidatosi nel gennaio scorso.

Milano

A Milano netta sconfitta per il candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo, pediatra del Fatebenefratelli Sacco, che ha dovuto cedere il passo al riconfermato Beppe Sala.

Tra i professionisti sanitari, entrano in Consiglio comunale Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia, capolista della Lega che ha raccolto 964 preferenze.

Per la lista “Milano in Salute”, a supporto di Sala, entra in Consiglio anche Marco Fumagalli, medico specializzato in dermatologia e allergologia, che ha raccolto mille voti.

Bologna

A Bologna, dove il nuovo sindaco è Matteo Lepore supportato da una coalizione tra Pd e M5S, entra in consiglio comunale per il Partito democratico l’infermiera Roberta Toschi che ha raccolto 811 preferenze.

Resta fuori invece il capolista di Fratelli d’Italia Giancarlo Pizza, ex presidente dell’Ordine dei Medici di Bologna, fermo a 332 preferenze.

Roma

Nella Capitale, dove al ballottaggio Roberto Gualtieri ha sconfitto il candidato del centrodestra Enrico Michetti, non ce la fanno Mario Brozzi, ex medico sociale della Roma, candidato per la Lista Civica Michetti sindaco e Marina Cannavò, ex membro del direttivo dell’OMCeO Roma, candidata per Fratelli d’Italia.

L’ex presidente dell’OMCeO Roma, Mario Falconi, sarà invece il nuovo presidente del Municipio X (Ostia).

Napoli

Nella città partenopea, dove ha trionfato il candidato di M5S e Pd Gaetano Manfredi, non ce la fa ad entrare in Consiglio comunale Pasquale Perrone Filardi, past president della Società Italiana di Cardiologia, che si è fermato a 471 preferenze. Fuori dal Consiglio comunale anche i cinque candidati dell’area sanitaria candidati dal MoVimento Cinque Stelle: la prima dei non eletti è Francesca Lucia Menna, docente di Igiene e Sanità pubblica veterinaria presso il dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II, delegata CRUI per gli Interventi Assistiti dagli animali al Ministero della Salute.

Torino

Nella città sabauda, dove al ballottaggio ha vinto il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo, entra in consiglio comunale per il Partito democratico l’infermiere Pietro Tuttolomondo con 1277 preferenze. Tuttolomondo è sindacalista per le Rsu Cgil e commissario all’Ordine degli infermieri della provincia di Torino.

Per “Torino Bellissima”, la civica a sostegno del candidato del centrodestra Paolo Damilano, eletto il dirigente dei centri vaccinali dell’Asl Fabiano Zanchi.

Latina

A Latina riconferma per Damiano Coletta, specialista in Cardiologia, che ha battuto al ballottaggio il candidato del centrodestra Vincenzo Zaccheo.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Mascherina obbligatoria nei seggi, scienziati divisi
L'obbligo di indossare la mascherina nei seggi ha diviso la comunità scientifica. Non tutti concordano sulla sua utilità
Seggi in reparti Covid e Green pass per il personale, nuove norme per le elezioni
In una nuova circolare unificata, firmata da Giovanni Rezza del ministero della Salute, sono state indicate le nuove regole per far vitare i cittadini positivi al Covid in sicurezza
In Parlamento lavori fermi per le elezioni amministrative. Atteso al Senato l’ultimo decreto Green pass
Al voto oltre 15 milioni di italiani, 1.700 i comuni coinvolti. I lavori parlamentari ripartono dal 5 ottobre
di Francesco Torre
Elezioni SITLaB: eletto presidente Vincenzo Palumbieri
Si sono tenute lo scorso 29 maggio le votazioni per il rinnovo degli organi di SITLaB, la Società Scientifica Italiana dei Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico. A causa dell’attuale pandemia la tornata elettorale si è svolta online sulla piattaforma ELIGO. L’assemblea degli iscritti, ha eletto come nuovo Presidente il Dott. Vincenzo Palumbieri. Per il Consiglio […]
Nuovo DL: no agli spostamenti tra Regioni fino al 15 febbraio, istituita la «zona bianca»
Il Governo ha approvato nella notte un decreto-legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti per il contenimento della diffusione del Covid-19. Ecco le principali novità
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali