Politica 8 Luglio 2020

Ddl Aggressioni, ok da Commissione sanità del Senato: fino a 5mila euro di multa e 16 anni di carcere

Approvazione definitiva ad un passo. Tra le novità, un Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie e una giornata nazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica

Immagine articolo

Sanzioni da 500 a 5mila euro e reclusione da 4 a 10 anni (per lesioni gravi) e da 8 a 16 anni (per lesioni gravissime) in caso di aggressione nei confronti degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nonché a chiunque svolga attività ausiliarie di cura, assistenza sanitaria o soccorso, funzionali allo svolgimento di queste professioni, nell’esercizio o a causa di tali attività. Non ci sono modifiche nel Disegno di legge n. 867-B approvato dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato. Il testo, approvato a Palazzo Madama il 25 settembre del 2019 e modificato dalla Camera dei Deputati il 21 maggio scorso, ora dovrà andare in aula per l’approvazione definitiva.

LE ALTRE NOVITA’

Tra le altre novità, protocolli operativi con le forze di polizia per garantire interventi tempestivi e l’istituzione di un “Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie” presso il Ministero della Salute. Questo osservatorio dovrà monitorare gli episodi di violenza (commessi agli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie durante l’esercizio delle loro funzioni) e gli “eventi sentinella” che potrebbero dar luogo a fatti commessi con violenza o minaccia. Ogni 31 di marzo, il Ministro della Salute dovrà trasmettere al Parlamento una relazione sull’attività svolta dall’Osservatorio.

LEGGI ANCHE: BORSE DI SPECIALIZZAZIONE, MEDICI DELUSI DAL DL RILANCIO. LE REAZIONI DELLA CATEGORIA E LE PROPOSTE DI LEGA E M5S

UNA GIORNATA NAZIONALE PER SENSIBILIZZARE L’OPINIONE PUBBLICA

Viene inoltre istituita la “Giornata nazionale di educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari e socio-sanitari”, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica verso una cultura di condanna verso ogni forma di violenza. La data verrà definita con decreto del Ministro della Salute di concerto con i Ministri dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca.

SILERI: «ECCO LA NORMA PER GARANTIRE LA SICUREZZA DELLE PROFESSIONI SANITARIE E SOCIO-SANITARIE».

«Ecco la norma per garantire la sicurezza delle professioni sanitarie e socio-sanitarie. È stata approvata stamattina all’unanimità, in commissione Igiene e Sanità al Senato, il disegno di legge che istituisce l’osservatorio con cui verranno monitorate le condizioni di sicurezza e l’attuazione delle misure di prevenzione e protezione a garanzia di medici, infermieri ed operatori socio-sanitari. Verranno inoltre monitorati gli episodi di violenza, gli eventi sentinella, che spesso anticipano le violenze. Non solo: il ddl identifica, negli articoli del provvedimento, la definizione di lesioni personali a danno del professionista sanitario in esercizio delle sue funzioni, sia in strutture pubbliche che private; definisce le circostanze aggravanti e attenuanti, e si occupa anche di promuovere una corretta comunicazione e informazione per fermare sul nascere gli episodi di aggressioni e violenze. Li abbiamo applauditi, osannati, elogiati durante l’emergenza Covid, ma questo è un primo passo concreto nel riconoscere loro ciò che subiscono da anni, prima ancora che arrivasse il virus». Così il Viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Il Ddl aggressioni è legge. Cosa prevede il testo approvato all’unanimità dal Senato
Sanzioni da 500 a 5mila euro e dai 4 ai 16 anni di reclusione per chi aggredisce gli operatori della sanità. Le reazioni
Dottoressa aggredita con mozzarelle, Fnomceo: «La legge non è sufficiente»
Familiare di un paziente lamentava attesa lunga e ha scagliato contenitore di mozzarelle contro il medico, solidarietà dal presidente Anelli. Scotti (presidente OdM Napoli): «Temo per ottobre, pandemia e crisi sociale potrebbero fare del medico un capro espiatorio»
Giornata nazionale vittime Covid-19, la testimonianza di Mammì (M5S): «Ho dato alla luce una bambina mentre nella camera accanto si moriva»
La parlamentare M5S Stefania Mammì tra le prime a presentare un Ddl per l’istituzione della Giornata nazionale delle vittime racconta la sua esperienza: «I miei colleghi infermieri sono eroi perché solo gli eroi antepongono la vita degli altri alla propria». Ai ragazzi dice: «Non abbassiamo la guardia»
«Misure anti-Covid fino al 31 luglio». Le comunicazioni del ministro Speranza in Parlamento
«Nessuna decisione presa sulla proroga dello stato di emergenza. Verrà coinvolto il Parlamento. Ora non abbassare la guardia, l'Italia ha alle spalle la tempesta ma non è ancora in un porto sicuro»
Bonus Covid, fondi per borse di specializzazione e stabilizzazione precari: tutte le novità in sanità del Dl Rilancio
In Commissione Bilancio alla Camera approvato il bonus di 2mila euro per gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza Covid. Tra le novità anche la possibilità di assumere psicologi nelle Usca e la creazione della Scuola di specializzazione in 'Medicina e cure palliative'
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...