Politica 11 Ottobre 2019 15:12

Aggressioni, Speranza incontra Anelli (FNOMCeO) e il generale Lusi. Il Ministro: «Al più presto la legge»

Il Ministro della Salute ha partecipato alla prima riunione del ‘Tavolo permanente di lavoro sulla sicurezza degli operatori sanitari’. «Il tavolo permanente – fa sapere Speranza- continuerà a lavorare»

Aggressioni, Speranza incontra Anelli (FNOMCeO) e il generale Lusi. Il Ministro: «Al più presto la legge»

«Siamo impegnati in questo e approveremo nel più breve tempo possibile un testo di legge che farà fare un passo in avanti a questo obiettivo». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della prima riunione del ‘Tavolo permanente di lavoro sulla sicurezza degli operatori sanitari e per la prevenzione degli episodi di violenza ai danni di tali operatori‘, che si è svolta oggi nella sede del dicastero in viale Trastevere. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, anche il presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli, e il generale Adelmo Lusi, comandante dei Carabinieri del Nas.

«Lo Stato deve prendersi cura di chi si prende cura di noi – ha proseguito Speranza- Le aggressioni, le violenze avvenute nei luoghi della salute, soprattutto a danno di chi ogni giorno si prende cura dei nostri cittadini, sono inaccettabili. Quindi c’è un impegno molto forte del ministero in questa direzione, in piena sintonia con chi rappresenta le persone che ogni giorno vivono all’interno delle strutture sanitarie del nostro territorio».

LEGGI: SPERANZA: «RISORSE IN SANITÀ SONO INVESTIMENTI SULLA DIGNITÀ DELLA PERSONA»

«Il tavolo permanente – fa sapere Speranza- continuerà a lavorare in questo settore particolarmente importante. E si è riunito proprio oggi perché c’è in corso un iter di natura parlamentare. Abbiamo già approvato all’unanimità al Senato il testo e vogliamo migliorarlo nel passaggio alla Camera, approvando al più presto una legge che sia utile al nostro Paese».

Una legge, secondo il ministro della Salute, a difesa «di chi ogni giorno si prende cura dei nostri cittadini negli ospedali, nelle strutture sanitarie, negli studi medici. Abbiamo bisogno di dare un segnale molto forte – ha concluso Speranza- che lo Stato si prende cura di chi si prende cura di noi».

Articoli correlati
Violenza su operatori sanitari, casi in aumento. Protocolli con forze di polizia e Osservatorio, la legge resta zoppa
Approvata otto mesi fa, la Legge 113 del 2020 fatica ancora a trovare applicazione. Il Presidente FNOMCeO Filippo Anelli: «La legge funziona bene se Ordini e istituzioni intervengono». L’ex Ministro Grillo apre a una modifica: «Bisogna prendere spunto da quello che accade ogni giorno, ad esempio nei Pronto soccorso». Nessuno Tocchi Ippocrate: «No vax fomentano paure»
Cure domiciliari Covid-19, Ministero aggiorna protocollo: ecco cosa cambia
La circolare sostituisce le linee guida di novembre. A casa paracetamolo e Fans; anticorpi monoclonali solo nella prima fase dell'infezione. No a cortisone, eparina e antibiotici. Se la saturazione scende sotto il 92% valutare ricovero o ossigenoterapia in casa
Psicopandemia, le risposte della politica. Speranza: «Il ruolo dello psicologo è più attuale che mai»
Psicologi nelle scuole, nei servizi del SSN, accanto ai medici di famiglia ed ai pediatri di libera scelta: ecco i luoghi strategici dove garantire il sostegno psicologico. Al webinar del Consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi, azioni e proposte di rappresentanti della politica e della sanità
di Isabella Faggiano
Riaperture, la road map del Governo: dal 26 aprile tornano le zone gialle. Priorità a scuole e attività all’aperto
La conferenza stampa di Draghi e Speranza: «Ci assumiamo rischio ragionato. Se misure verranno rispettate possibilità di tornare indietro sarà bassissima»
Covid-19, Speranza: «Riaperture graduali con responsabilità e prudenza. Grazie a vaccini in arrivo nuova fase»
L'informativa del Ministro della Salute alla Camera: «Entro giugno arriveranno 42 milioni di vaccini, tutti efficaci e sicuri. Gli eventi avversi registrati sono numericamente molto ridotti. In UK su 600mila seconde dosi di AstraZeneca somministrate nessun effetto collaterale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 maggio, sono 159.703.471 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.318.053 i decessi. Ad oggi, oltre 1,32 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...