7 giorni in Parlamento 17 Gennaio 2022 11:36

Milleproroghe, Super Green pass, obbligo vaccinale: la settimana in Parlamento

Martedì audizione in commissione Affari sociali del ministro Speranza sulla riforma della medicina territoriale. In commissione Sanità spazio alla peste suina. A Montecitorio si votano le pregiudiziali sul decreto che introdotto l’obbligo vaccinale per gli over 50. E dal 24 gennaio la lunga maratona per l’elezione del Capo dello Stato

Milleproroghe, Super Green pass, obbligo vaccinale: la settimana in Parlamento

Si avvicinano le elezioni per il Presidente della Repubblica: il Parlamento è convocato per lunedì 24 gennaio in seduta comune alle ore 15. Per questo la settimana dal 17 al 23 gennaio è dedicata all’approvazione di decreti la cui scadenza è imminente.

Alla Camera arriva blindato il Decreto che ha introdotto il Super Green pass dello scorso novembre che deve essere convertito in legge entro pochi giorni. Il testo è blindato dopo l’esame del Senato, dove non sono mancate le polemiche per la bocciatura dell’emendamento che puntava ad estendere la possibilità di eseguire tamponi Covid alle parafarmacie.

Sempre a Montecitorio sarà il turno delle votazioni sulle pregiudiziali sul decreto 1 del 2022 che ha introdotto l’obbligo vaccinale per gli over 50, mentre in commissione Finanze spazio all’esame del Decreto Milleproroghe che contiene numerose misure in tema di sanità.

Nella Commissione Affari Costituzionali del Senato approda invece il ddl n. 2488, di conversione del decreto-legge 24 dicembre 2021, n. 221, sulla proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

Commissione Affari sociali

Nella commissione presieduta da Marialucia Lorefice prevista per martedì 18 alle 20 l’audizione del Ministro della salute, Roberto Speranza, sul tema della riforma dell’assistenza sanitaria territoriale.

Mercoledì 19 gennaio sarà audito Philippe Duneton, Direttore Esecutivo di Unitaid, sulle iniziative internazionali per fronteggiare la pandemia di Covid-19 nei Paesi a basso e medio reddito, con particolare riferimento alla distribuzione e all’accesso ai prodotti sanitari.

Commissione Sanità

Nella commissione presieduta da Annamaria Parente spazio all’audizione del Dott. Pierdavide Lecchini, direttore generale della Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della salute, sui recenti casi di peste suina africana.

Due le interrogazioni in calendario: quella della senatrice Paola Binetti (Udc) sull’inserimento nei LEA dell’orticaria acquagenica e quella della senatrice Paola Boldrini (Pd) sugli indennizzi dovuti all’assunzione del talidomide.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
È legge la “Sanità Trasparente”, cosa cambia per imprese produttrici e professionisti della sanità
La legge disciplina la pubblicizzazione delle erogazioni delle imprese verso chi opera nella sanità in un apposito registro consultabile sul sito del Ministero della Salute
di Francesco Torre
Sanità trasparente, peste suina e riforma IRCCS nella settimana parlamentare
Nella maggioranza non c’è ancora accordo sul Ddl concorrenza ma dopo il richiamo di Draghi il provvedimento potrebbe presto arrivare in Aula a Palazzo Madama. Continuano le discussioni delle mozioni sull’assistenza sanitaria territoriale e sul contrasto della peste suina
di Francesco Torre
Assistenza territoriale, psicologo scolastico e riforma IRCCS al centro della settimana parlamentare
In commissione Sanità scadono i termini per presentare gli emendamenti su fine vita, normativa su stupefacenti e istituzione figura dell’autista soccorritore. In commissione Affari sociali si inizia a discutere pdl per la riforma della Legge Gelli sulla responsabilità professionale
di Francesco Torre
DL Riaperture, via libera dalla Camera. Cosa cambia per mascherine, isolamento, green pass e obbligo vaccinale
Il provvedimento recepisce la fine dello stato di emergenza. Prorogato lo smart working per i lavoratori fragili. Medici in quiescenza potranno continuare a ricevere incarichi di lavoro autonomo
di Francesco Torre
Sanitari ucraini nel SSN. I dubbi di Alternativa: «Asl non hanno strumenti per valutare requisiti»
La deputata e medico Leda Volpi ha presentato un’interrogazione per sollecitare il ministero della Salute a varare una circolare o una norma: «Derogare all’iter di riconoscimento dei titoli è rischioso, parliamo di professioni molto sensibili»
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...