7 giorni in Parlamento 4 Aprile 2022 11:11

Celiachia, peste suina, doppia laurea e Dl Riaperture: la settimana in Parlamento

Intensa settimana in Parlamento sul fronte delle tematiche inerenti salute e sanità. A Montecitorio battute finali per il decreto legge con le misure urgenti per arrestare la diffusione della peste suina africana, da convertire entro il 18 aprile. In commissione Affari sociali mandato al relatore per la legge sulla sanità trasparente

di Francesco Torre
Celiachia, peste suina, doppia laurea e Dl Riaperture: la settimana in Parlamento

Tanti i temi di salute e sanità di cui si occuperà il Parlamento nella settimana dal 4 al 9 aprile.

Si comincia alla Camera dei deputati dove si discutono alcune mozioni in materia di allergia e intolleranze alimentari con particolare riferimento alla celiachia, patologia che affligge più di 200mila italiani.

Da martedì arriva a Montecitorio il decreto legge con le misure urgenti per arrestare la diffusione della peste suina africana, da convertire entro il 18 aprile.

A Palazzo Madama ultime battute per il disegno di legge sulle disposizioni in materia di iscrizione contemporanea a due corsi di istruzione superiore che, tra le altre cose, consentirà ai medici specializzandi di iscriversi a dottorati e master.

Dovrebbe arrivare a conclusione anche l’esame della legge delega sulla famiglia, già approvata dalla Camera.

Al Senato in commissione Lavoro prosegue l’iter dei disegni di legge sull’inserimento di infermieri e OSS tra le categorie usuranti Relatore e quello per la tutela dei lavoratori dalle maculopatie.

Commissione Affari sociali

Calendario fitto per la commissione presieduta da Marialucia Lorefice. Sarà dato mandato al relatore per la legge sulla sanità trasparente che dopo tre anni di iter potrebbe essere definitivamente approvata nelle prossime settimane.

Si iniziano a votare gli emendamenti sul progetto di legge per la prevenzione e la lotta contro l’AIDS e le epidemie infettive aventi carattere di emergenza. Continua l’esame della delega al Governo per il riordino della disciplina degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico.

Entra nel vivo anche l’esame sul DL 24/2022, il cosiddetto Decreto Riaperture, relatrice la M5S Francesca Anna Ruggiero: in settimana scade il termine per presentare gli emendamenti.

Prevista, inoltre, l’audizione di Claudio Jommi, professor of Practice in Health Policy presso SDA Bocconi School of Management, nell’ambito dell’indagine conoscitiva in materia di “distribuzione diretta” dei farmaci per il tramite delle strutture sanitarie pubbliche e di “distribuzione per conto” per il tramite delle farmacie convenzionate con il Servizio sanitario nazionale.

Commissione Igiene e Sanità

Nella commissione presieduta da Annamaria Parente si parte con l’audizione di rappresentanti della Commissione nazionale Albo dei podologi e del Network place innovazione biomedica, nell’ambito dell’affare assegnato “Potenziamento e riqualificazione della medicina territoriale nell’epoca post Covid”.

Prosegue anche l’iter del parere sull’Affare assegnato sul Doc. CCLXIII, n. 1 sulla “Prima relazione sullo stato di attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

La senatrice Paola Boldrini (Pd) sarà invece la relatrice del parere sul Ddl 2564 – Contrasto effetti economici e umanitari della crisi ucraina.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Budget di salute, cannabis, Riforma IRCCS nella settimana parlamentare. Ma il Covid torna ad allarmare la politica
Poche leggi sanitarie in Parlamento dal 27 giugno al 2 luglio: alla Camera si discute la pdl per depenalizzare la coltivazione domestica di quattro piantine di cannabis. In commissione Affari sociali continua l’esame della proposta per l’introduzione del budget di salute, misura dedicata a garantire un percorso di vita personalizzato e autosufficiente alle persone con disabilità
di Francesco Torre
Fine vita, budget di Salute, Decreto PNRR 2 nella settimana in Parlamento. Attesa per le comunicazioni di Draghi
La settimana parlamentare dal 20 al 25 giugno vedrà il passaggio cruciale delle comunicazioni del presidente Draghi in vista del Consiglio europeo su cui la maggioranza potrebbe dividersi. In commissione Sanità approda la delega al governo per la riforma degli IRCCS
di Francesco Torre
«Serve piano di assunzioni per case e ospedali di comunità». Parla Annamaria Parente, presidente commissione Sanità
«Dall’infermiere di famiglia all’emergenza-urgenza, ecco su cosa lavoreremo in questo scorcio di legislatura»
di Francesco Torre
Malattie oncologiche, amianto e prevenzione dei suicidi: la settimana in Parlamento
Settimana di mozioni alla Camera dopo la pausa per le elezioni amministrative e il referendum
di Francesco Torre
Parlamento fermo, attenzione su elezioni comunali e referendum Giustizia
Nella settimana dal 6 all’11 giugno non ci saranno lavori d’Aula. Attesa per le comunicazioni del premier Draghi il 21 giugno in vista del Consiglio europeo
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...