Voci della Sanità 1 Ottobre 2020 16:42

Vaccini, Rostan (IV): «Farmacisti e medici di famiglia determinanti, se governo chiede proroga emergenza dica sì al Mes»

«Farmacisti e medici di famiglia siano sostenuti da Governo e regioni in modo da assicurare loro le migliori condizioni possibili per svolgere questa delicatissima campagna» afferma la Vicepresidente della Commissione Affari Sociali Michela Rostan

«La campagna di vaccinazione antinfluenzale è il primo grande strumento di massa a tutela della salute pubblica che, al tempo stesso, consente di limitare gli effetti dell’emergenza Covid-19 sulla popolazione. Occorre quindi che venga effettuata in modo capillare e omogeneo in tutte le regioni. Ruolo determinante, affinchè ciò avvenga, è quello che svolgeranno i farmacisti e i medici di famiglia ai quali va il mio personale ringraziamento perché, ancora una volta, scendono in campo gettando il cuore oltre l’ostacolo venendo incontro alle esigenze delle fasce più a rischio tra i nostri concittadini. Siano sostenuti dalle Regioni e dal Governo in modo da assicurare loro le migliori condizioni possibili per svolgere questa delicatissima campagna. A partire da un attento monitoraggio delle scorte, per evitare inutili attese e tensioni tra i cittadini, per proseguire con l’adeguata fornitura dei presìdi di protezione individuale e dell’adozione di tutte le misure necessarie affinchè siano garantiti in primis i soggetti più deboli». Lo ha dichiarato la vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan.

«L’emergenza Covid – prosegue Rostan – ha messo a nudo una serie di punti deboli del nostro sistema sanitario, ai quali si è fatto fronte solo ed esclusivamente con il sacrificio di medici e operatori. È giunto il momento di investire di più nella medicina territoriale, nella digitalizzazione dei dati sanitari e nella creazione di big data a supporto dell’intera filiera sanitaria. Per questo risulta oramai indifferibile il ricorso al Mes coerentemente con la richiesta che il governo presenterà al Parlamento di prolungare l’emergenza fino al prossimo 31 gennaio 2021».

Articoli correlati
«Con i medici in formazione specialistica si potrebbero vaccinare 30 milioni di italiani al mese»
di Giammaria Liuzzi, Membro del Direttivo Nazionale Associazione ALS
di Giammaria Liuzzi, Associazione ALS
Ricciardi: «Riapertura scuole detonatore del contagio e forte rischio per la campagna vaccinale»
Il consigliere scientifico del ministro Speranza a Sanità Informazione: «Solo lockdown nazionale di un mese invertirebbe la curva epidemica». E sul Mes: «Sempre stato favorevole, l’ideale sarebbe stato attivarlo a giugno. Più soldi in sanità ci sono, meglio è»
In Gran Bretagna contagi fuori controllo, cambia il piano vaccinale
Un cardiologo italiano racconta: «Variante più contagiosa, ora si predilige vaccinare il maggior numero di persone con la prima dose, ritardando la seconda. Ci vorranno almeno due o tre mesi per vedere un vero effetto del vaccino»
di Federica Bosco
Sanità, interrogazione di Rostan (IV): «Ampliare farmaci salvavita per bambini affetti da SMA»
La deputata di Italia Viva chiede di adottare tutte le misure possibili per consentire un più ampio accesso alla terapia: «In Italia 200 bimbi colpiti, si segnalano diversi casi in cui a questi piccolissimi pazienti è stato negato l’accesso gratuito al farmaco salvavita»
Campagna vaccinale a macchia di leopardo: 182mila dosi già inoculate ma manca il personale
Il punto ad una settimana dalla prima inoculazione del vaccino anti-Covid in Italia. Per Villani (CTS) si sta andando nella direzione giusta ma Galli, Palermo (Anaao) e Onotri (SMI) sollevano criticità
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 gennaio, sono 97.536.545 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.091.848 i decessi. Ad oggi, oltre 57,58 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Lavoro

Medici di famiglia vaccinatori, Scotti (Fimmg): «Impensabile coinvolgerci a queste condizioni»

Il Segretario Nazionale si scaglia contro la mancanza di programmazione: «Per noi nessun fondo in Finanziaria, ma non esiste vaccinazione di massa senza medicina del territorio»