Voci della Sanità 6 Marzo 2023 16:56

Un premio per le tesi migliori organizzato da SIMEDET e AMEC

Il premio ha lo scopo di incentivare gli studenti universitari a trattare tematiche inerenti cardiologia, malattie dell’apparato digerente (fegato, microbiota intestinale, pancreas, colon), nefrologia, epidemiologia

Il 29 Settembre 2023, presso la prestigiosa sede CASA “BONUS PASTORE” in Roma saranno premiate le migliori tesi che abbiano contribuito negli ultimi anni allo sviluppo della medicina. La Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica (SIMEDET) e l’Associazione per la Terapia delle Malattie Metaboliche e Cardiovascolari (AMEC), intendono offrire due Borse di Studio ad elaborati che abbiano contribuito negli ultimi anni allo sviluppo della medicina.

Possono concorrere alla Borsa di Studio tutti gli studenti o laureati appartenenti alle professioni sanitarie che hanno discusso una tesi di dottorato o di laurea oppure abbiano effettuato una pubblicazione sugli argomenti riportati dopo il 1° gennaio del 2013. Per partecipare al concorso bisogna essere in regola con la quota 2023 della SIMEDET. Gli elaborati vincenti saranno pubblicati nella rivista della SIMEDET (Italian Journal of Prevention, Diagnostic and Therapeutic Medicine), riceveranno un Premio in denaro (500 euro per ogni vincitore) e la premiazione avverrà il 29 settembre. I vincitori potranno presentare le proprie tesi davanti ad un importante platea presso la sede Bonus Pastor del Vicariato di Roma.

Il bando prevede l’assegnazione di due borse di studio per lo svolgimento di tesi (laurea magistrale e triennale, dottorato e master), con lo scopo di incentivare gli studenti universitari a trattare tematiche inerenti
Cardiologia; Malattie dell’apparato digerente (fegato, microbiota intestinale, pancreas, colon); Nefrologia; Epidemiologia.

«Le borse di studio, cinque da 500 euro ciascuna – ha ricordato il vicepresidente del Comitato Scientifico della SIMEDET, prof Claudio Di Veroli – hanno la particolarità di dare un segnale ai nostri futuri professionisti sanitari per incoraggiarli e stimolarli ad avere sempre entusiasmo e professionalità.

Nel Comitato del premio, oltre a Di Veroli illustri medici come il prof Giovanni Gasbarrini e il Prof Gaetano Maria Fara, insieme al dott. Monti e al dott Paradiso.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...