Voci della Sanità 29 Luglio 2022 14:59

Stop alla violenza contro gli operatori della salute, AMAD organizza una serata per sensibilizzare sul tema

Tra i promotori dell’evento, che si svolgerà a Roma sotto ponte Cestio, il Dr. Carlo Marchetti, Presidente dell’Associazione AMAD (Associazione per le malattie, ansia e depressione) e la Dott.ssa Marina Cannavò, medico psichiatra

Una serata dedicata alle violenza sui luoghi di lavoro, in particolare nel mondo della sanità. Se ne parlerà il primo agosto alle 21:30 a Roma a Salotto Tevere sotto Ponte Cestio.

Il Dr. Carlo Marchetti, Presidente dell’Associazione AMAD (Associazione per le malattie, ansia e depressione) e la Dott.ssa Marina Cannavò medico psichiatra, psicoterapeuta e consulente scientifico AMAD sono tra i promotori della serata “Stop alla violenza nei luoghi di lavoro a danno degli operatori della salute”. L’invito è rivolto a tutti, poiché le aggressioni al personale sanitario e socio sanitario non sono solo un problema di sicurezza dei luoghi di lavoro e di benessere e salute degli operatori, ma sono soprattutto un problema di sicurezza e di qualità delle cure per i cittadini.

La prima parte della serata sarà dedicata alla lettura delle testimonianze di aggressioni (le storie sono state raccolte in totale tutela della privacy dalla Dott.ssa Cannavò) e alla rappresentazione scenica delle conseguenze degli episodi di violenza sul benessere e sulla salute degli operatori con la partecipazione degli attori dell’Associazione Cristina Romiti, Alfonso Di Cosimo e Giancarlo Morelli diretti da Cristina Romiti. La drammaticità delle conseguenze sarà sottolineata da canzoni dal vivo interpretate dai cantanti dell’Associazione Marilisa Priftuli e Dario Micci.

Nella seconda parte verrà presentata la petizione AMAD per la tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori in ambito sanitario, volta ad integrare la legge 113/2020 recante “Disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie e socio sanitarie nell’esercizio delle loro funzioni”.

Seguirà una Tavola Rotonda sulle proposte ed iniziative da intraprendere per la tutela dei diritti delle vittime di violenza a 360 gradi.

Parteciperanno insieme all’Associazione AMAD il Vicepresidente della Camera dei Deputati On.le Fabio Rampelli, alcuni esponenti della Commissione Sanità della Regione Lazio (il Presidente Rodolfo Lena, il Vicepresidente Fabio Capolei, il Consigliere Chiara Colosimo e il Consigliere Daniele Giannini), il Presidente del Sindacato Confintesa Dott. Massimo Visconti, il Segretario Nazionale Confintesa UGS Dr. Ruggero Di Biagi e il Segretario Regionale Confintesa Dr. Alessio Minadeo.

 

Articoli correlati
Aggressioni ai sanitari in aumento, Osservatorio Nazionale: «Potenziare personale e formazione»
Campagne di comunicazione, formazione (ECM e non solo) e strategie di de-escalation sono tra le indicazioni emerse nel rapporto trasmesso al Parlamento. Ad acuire il fenomeno anche la carenza di personale. Lavoro di équipe può essere strumento di dissuasione
Le aggressioni ai sanitari diventano un racconto teatrale: «Esprimersi per stare meglio»
Al Teatro 7 di Roma in scena il dramma delle aggressioni al personale sanitario e le conseguenze psicologiche. Un’idea di Marina Cannavò, psichiatra e psicoterapeuta, che ha lanciato una petizione per chiedere più tutele e andare oltre la legge 113 del 2020
Aggressioni ai sanitari, la petizione di AMAD: «Perseguibilità d’ufficio per ogni reato e tutele economiche»
Nella serata sul tema a Salotto Tevere attori e cantanti hanno narrato le storie di violenza e solitudine raccolte dalla psichiatra Marina Cannavò, consulente di AMAD Associazione Malattie, Ansia e Depressione. Tra le richieste quella di estendere l’ambito di applicazione della legge 113 del 2020 a tutto il personale sanitario dirigenziale e del comparto sanità, nonché a tutti i lavoratori assunti con diverse forme contrattuali
di Francesco Torre
Oltre al Covid, la violenza in corsia. Il racconto delle aggressioni sotto le feste
Solo nella Capitale almeno tre episodi: al San Giovanni paziente tenta di staccare falange a infermiere. A Napoli bottigliata a dottoressa del San Giovanni Bosco. Maurizio Zega, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Roma: «Personale sotto stress da due anni, questi episodi fiaccano il morale»
di Francesco Torre
“Stop alla violenza a danno degli operatori della salute”: nel libro di Marina Cannavò indagine a 360 gradi sul tema delle aggressioni
Nel volume sono presentati anche i risultati di una ricerca che l'autrice ha condotto sugli effetti degli episodi di violenza sul  benessere e sulla salute degli operatori di un DEA di un ospedale romano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Cirrosi epatica, i pazienti chiedono meno burocrazia e maggior accesso al teleconsulto

Nella nuova puntata di The Patient Voice, Ivan Gardini (EpaC Ets), Ilenia Malavasi (Affari Sociali) e Francesca Ponziani (Pol. Gemelli)
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...