Voci della Sanità 29 Ottobre 2022 15:38

“Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, convegno Simedet-First Aid sulle strategie per le pandemie

Tra gli ospiti del convegno che si svolgerà a Roma il 15 novembre l’epidemiologo Massimo Ciccozzi e il Professore Emerito della Sapienza Gaetano Maria Fara

First Aid One Italia Cooperativa sociale e la SIMEDET, Società Italiana di Medicina Diagnostica e Teraputica, hanno promosso per il giorno 15 novembre presso il Vicariato di Roma – Casa Bonus Pastor un convegno nazionale dal titolo “Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, che affronterà gli aspetti clinici e le strategie organizzative delle principali epidemie e pandemie, con una particolare attenzione al rischio di attacchi bioterroristici e CBRNe dopo l’esperienza della pandemia da covid-19 degli ultimi tre anni.

L’evento vede la partecipazione di relatori provenienti da alcune delle principali università del Paese, del Ministero della Salute e del Presidente della VII Commissione Sanità della Regione Lazio, Dott. Rodolfo Lena.

Nel corso della giornata verrà analizzato, sotto molteplici profili, il problema della gestione sanitaria della maxi-emergenza e della catastrofe, che ha iniziato a essere maggiormente sentito dagli operatori del settore soltanto in tempi relativamente recenti, nonostante il territorio nazionale sia spesso stato teatro di eventi calamitosi di grande rilievo.

Negli ultimi anni è emersa la necessità di creare un percorso formativo capace di implementare le conoscenze teoriche e le abilità tecniche degli operatori del settore chiamati a intervenire in una maxi-emergenza, affinché acquisiscano le competenze necessarie a gestire, in maniera razionale e standardizzata, le conseguenze di un incidente collettivo.

L’obiettivo di questo congresso è proprio quello di avviare un percorso di conoscenza e condivisione, affrontando dapprima il profilo della prevenzione e del tempestivo riconoscimento dei segnali di allerta, al fine di indirizzare gli interventi seguendo la più efficace strategia, e poi l’aspetto dell’individuazione e dell’attuazione delle più adeguate procedure cliniche e organizzative, volte a limitare il numero di vittime.
Questo evento nasce proprio dalla rilevata necessità che ogni emergenza complessa, naturale o provocata dall’opera dell’uomo, venga affrontata in maniera organica, con competenza tecnica e sinergia tra gli operatori, al fine di evitare il sovraccarico delle strutture sanitarie e contenere quanto più possibile la mortalità o morbilità delle popolazioni colpite.

Tra i relatori ci saranno il noto epidemiologo Prof. Massimo Ciccozzi, il Professore Emerito della Sapienza Prof. Gaetano Maria Fara e l’Amministratore Giudiziario della First Aid One Italia Dott. Stefano Gorgoni, nonché l’Amministratore Delegato dell’IRCSS Mondino Prof. Livio Pietro Tronconi e il Presidente Nazionale SIMEDET Dott. Fernando Capuano che ha dichiarato che «le maxi emergenze sanitarie di natura pandemica richiedono la redazione di Piani operativi interprofessionali con lo scopo di definire la catena di comando e il coordinamento delle attività per garantire una risposta efficace a livello provinciale, regionale e nazionale».
Il direttore scientifico dell’evento è il Responsabile delle Risorse Umane della First Aid One Italia, Dott. Michele Belladonna.
È stato inoltre invitato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Dott. Alessio D’Amato.
L’evento è gratuito ed è in fase di accreditamento ECM. Per l’iscrizione è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: segreteria@oneitalia.eu.

Articoli correlati
“Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, Simedet e First Aid One a convegno sulle strategie di contrasto alle pandemie
First Aid One Italia Cooperativa sociale e la SIMEDET hanno promosso per il giorno 15 novembre presso il Vicariato di Roma – Casa Bonus Pastor un convegno nazionale dal titolo “Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, che affronterà gli aspetti clinici e le strategie organizzative delle principali epidemie e pandemie, con una particolare […]
Epidemia di Ebola, paura in Uganda
Torna la paura in Uganda: nell'ultimo mese, almeno 64 persone sono state infettate da una specie rara di virus Ebola, per la quale non sono disponibili vaccini o trattamenti e il primo bilancio parla di almeno 30 morti
di Stefano Piazza
“La sanità digitale come strumento di prevenzione del rischio clinico”: esperti a confronto al Santo Spirito
Nel convegno promosso dall'Asl Roma 1 si parlerà di e-health e di tutte le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) necessarie per far funzionare il sistema sanitario in sicurezza e qualità, riducendo i rischi collegati ai processi sempre più complessi ed interprofessionali.
“La riforma della sanità post-pandemia”, al centro del convegno Cisl-Simedet anche il nuovo Piano sanitario umbro
«La sanità digitale con la piattaforma nazionale e regionale ci consentirà di conoscere meglio le domande di salute dei pazienti cronici e ridurrà gli accessi inappropriati ai Pronto soccorso» ha spiegato il presidente della Simedet Fernando Capuano
Il Calendario dei vaccini per la vita, a Firenze l’evento Simedet: «Sviluppare programmi di formazione ed informazione»
L'evento il 27 settembre a Firenze, a cura dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi e della Simedet, Società italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 25 novembre 2022, sono 640.506.327 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.627.987 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino d...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa