Voci della Sanità 17 Gennaio 2020

Sanità, Regimenti (Lega): “Anche OCSE certifica Italia fanalino di coda in UE per spesa sanitaria”

“L’Italia è fanalino di coda in Europa anche per la spesa sanitaria, come risulta dal Rapporto Ocse presentato oggi a Bari, che ha evidenziato anche un futuro a tinte fosche per la carenza di personale medico. Il Governo investe poco e male in sanità, dimentica la necessaria formazione professionale, trascura la precarietà che investe il […]

“L’Italia è fanalino di coda in Europa anche per la spesa sanitaria, come risulta dal Rapporto Ocse presentato oggi a Bari, che ha evidenziato anche un futuro a tinte fosche per la carenza di personale medico. Il Governo investe poco e male in sanità, dimentica la necessaria formazione professionale, trascura la precarietà che investe il settore, con medici e infermieri sempre più privi delle necessarie tutele salariali e sociali, non valorizza abbastanza la ricerca e la sperimentazione”.

Lo afferma l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti, membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare in merito al rapporto dell’Osservatorio europeo delle politiche e dei sistemi sanitari dell’Ocse, presentato oggi a Bari, che ha analizzato il sistema sanitario italiano paragonandolo a quello di 26 Stati membri dell’Ue.

“L’Ocse indica che la spesa sanitaria in Italia è inferiore alla media europea – aggiunge Regimenti – e ciò dimostra come siano urgenti da parte del Governo interventi efficaci e meno superficiali, più vicini ai problemi reali dei cittadini e con una visione strategica. Con la salute delle persone non si può più scherzare”.

Articoli correlati
Coronavirus, Regimenti (Lega): «Emergenza conferma nostri timori, Ue si svegli»
«Ci hanno accusato di aver creato allarmismo con i nostri appelli, ma adesso tutti gli Stati stanno prendendo provvedimenti per arginare la diffusione del nuovo virus 2019-nCoV, un tipo di coronavirus, una famiglia virale che include Sars e Mers, che conta già 213 vittime, quasi 10mila casi di contagio ed è in continua espansione. Meglio […]
Nutri-Score, risoluzione di Regimenti (Lega) a Parlamento Ue: «Commissione contrasti sistema che boccia dieta mediterranea»
nel testo l'eurodeputata di Identità e Democrazia «sollecita la Commissione a promuovere l'utilizzo di sistemi che garantiscano corrette informazioni nutrizionali e indichino l’origine dei principali ingredienti utilizzati»
Nutri-score, Regimenti (Lega): «Sistema viola diritto europeo, vogliamo risposte da Commissione Ue»
Obiettivo dell’interrogazione capire quali misure intende adottare la Commissione al fine di assicurare ai consumatori una corretta informazione nutrizionale e quali politiche europee riguardanti l’educazione alimentare intende mettere a punto l’Unione europea
Lotta al cancro, Regimenti (Lega): «L’UE investa risorse sui farmaci biologici»
«L’Unione Europea inserisca tra le priorità della sua agenda la lotta contro il cancro e per questo investa risorse, economiche e scientifiche, per sostenere lo sviluppo di alcuni farmaci biologici, che si sono rivelati meno tossici di quelli chemioterapici, spesso usati in modo inadeguato e a beneficio di interessi privati». Lo ha detto l’eurodeputata della […]
La sanità nelle Europee 2019. Dalla Lega al Pd: ecco camici bianchi, operatori sanitari e tutti i temi legati alla salute che puntano a Bruxelles
Tra i candidati c’è il medico di Lampedusa Pietro Bartolo (Pd), la fondatrice di “Medicina Legale Contemporanea” Luisa Regimenti e il primario del CTO di Torino Giuliano Faccani. Il Presidente del Parlamento UE Antonio Tajani lancia 10 punti per la sanità in Europa
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano