Voci della Sanità 12 Marzo 2021 11:43

Sanità, Cittadini (AIOP): «Serve una riforma strutturale del SSN e una forte sinergia tra la sua componente di diritto pubblico e quella di diritto privato»

«Non è più accettabile, ma soprattutto è controproducente, un approccio che prevede solo tagli lineari, spesa a silos e blocco delle risorse» ha spiegato la Presidente AIOP in audizione presso la Commissione Sanità del Senato

«L’utilizzo dei fondi del Recovery Fund deve avvenire contestualmente al superamento dei limiti imposti dal DL 95/2012, cosiddetto ‘spending review’, e dei vincoli introdotti dal DM 70, che ha mostrato tutte le sue criticità con la crisi pandemica. Occorre una riforma strutturale del SSN e una rete ospedaliera che garantisca un’offerta sanitaria coerente con la reale domanda di salute da parte dei cittadini». Lo ha detto Barbara Cittadini, Presidente di AIOP, l’Associazione Italiana Ospedalità Privata, intervenuta in audizione alla 12a Commissione Igiene e Sanità del Senato in merito al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Tra le proposte illustrate dall’AIOP, «la definizione degli standard di eccellenza per classificare “l’ospedale sicuro”; l’introduzione di criteri premianti legati alle performance cliniche; il trasferimento del know how sul territorio per omogeneizzare i servizi; la riduzione della mobilità passiva non fisiologica e delle liste di attesa; la creazione di reti della salute e di banche dati per la condivisione delle informazioni; la revisione dei tetti di spesa; la promozione dell’internazionalizzazione del sistema sanitario italiano».

«Non è più accettabile, ma soprattutto è controproducente, un approccio che prevede solo tagli lineari, spesa a silos e blocco delle risorse – ha chiarito Cittadini – ed è improcrastinabile la revisione dell’attuale sistema tariffario. Scelte indispensabili per avere una reale offerta pluralistica e la piena realizzazione del principio di libera scelta del cittadino. La componente di diritto pubblico e quella di diritto privato possono lavorare in sinergia per garantire una sanità efficiente, che veda la salute non come costo per il bilancio pubblico, bensì come investimento per il benessere sociale ed economico del Paese, una filiera organizzata sulla base delle esigenze delle persone, per ricercare il massimo valore dell’assistenza ospedaliera”.

«Con le sue oltre 550 strutture presenti sul territorio italiano – ha precisato – l’AIOP, che rappresenta il 49% del numero totale degli istituti di cura, lavora per migliorare l’accessibilità alle prestazioni sanitarie e la continuità assistenziale. In questa direzione, sarebbe utile un coinvolgimento della componente di diritto privato con regole di ingaggio tali da razionalizzare la spesa e ridurre il costo sociale per la collettività, prevedendo, ad esempio, la creazione di un network tra MMG e ospedali con assistenza post ricovero».

Secondo la Presidente Cittadini è «necessario poi aumentare il livello di digitalizzazione dell’intero sistema sanitario e investire in innovazione tecnologica, inserendo nelle prestazioni a carico del SSN quelle svolte a distanza o a domicilio. Prioritario, anche, realizzare un sistema informativo per la continuità assistenziale; creare uno standard di cartella clinica elettronica unico in Italia; ampliare i LEA a servizi sanitari ad alto valore aggiunto, come la telemedicina».

Articoli correlati
Covid, Cittadini (Aiop): «Sinergia tra la componente di diritto pubblico e quella di diritto privato del SSN per abbattere liste d’attesa»
«La pandemia ha messo in grande difficoltà il nostro Sistema Sanitario Nazionale. L’emergenza ha, infatti, spostato l’attenzione sui malati Covid-19, lasciando da parte screening, visite specialistiche, assistenza, trattamenti, nuove diagnosi e interventi per i pazienti affetti da altre patologie croniche. Da questa drammatica realtà, dalla crescita esponenziale delle liste d’attesa, dalla rinuncia alle cure, è […]
Miglioramento performance, Aiop e Agenas firmano piano di attività 2021
«Quanto sottoscritto è prima di tutto una importante proposta di ristrutturazione culturale, con l'obiettivo di migliorare la qualità dei dati analizzati e gli stessi percorsi di cura e, quindi, elevare i livelli complessivi di performance clinica e organizzativa, a beneficio degli utenti» spiegano Aiop e Agenas
Sanità, Cittadini (Aiop): «Bene ministro Speranza, no ai tagli e avviare nuova fase di riforme»
«I fondi europei dovranno essere impiegati per riorganizzare, rifunzionalizzare e potenziare il SSN, senza sprechi ma con grande efficienza e tempestività» spiega la presidente Aiop
Covid-19, Aiop e Unione Italiana Food siglano accordo per agevolare i lavoratori delle aziende associate a ricevere i vaccini
«È un supporto con il quale garantiamo un contributo significativo nella comune lotta alla pandemia, con la prospettiva condivisa di un Paese che possa ripartire in tempi brevi in sicurezza» sottolinea Barbara Cittadini, Presidente AIOP
Libia, Cittadini (Aiop): «Pronti a collaborare per la ricostruzione della sanità libica»
L'Associazione italiana ospedalità privata è pronta a garantire un contributo concreto al rilancio della sanità libica, sia sotto il profilo delle strutture che dovranno essere ricostruite sia dal punto di vista della formazione professionale di medici, infermieri e operatori sanitari
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 luglio, sono 196.654.595 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.199.164 i decessi. Ad oggi, oltre 4 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva