Voci della Sanità 19 Aprile 2021 16:43

Tumori, Lega presenta mozione alla Camera: «Sostenere Piano oncologico europeo e Piano Samira. Usare fondi del Next Generation»

Il testo è a prima firma della deputata Vanessa Cattoi: «Su temi come questi, ci aspettiamo tempi rapidi e massima condivisione in Parlamento. Non dimentichiamoci che, accanto alla pandemia, oggi in Italia convivono con il cancro 3,6 milioni di persone»

Una mozione che impegni il governo, tra le altre cose, a sostenere in tutti i modi e le sedi possibili il Piano europeo contro il cancro e il piano Samira sull’impiego delle tecnologie radiologiche e nucleari e a verificare, per quanto di competenza, lo stato di attuazione in Italia degli screening oncologici. È quella a prima firma Vanessa Cattoi, deputata della Lega, che punta anche a portare a compimento il Registro nazionale tumori e l’adozione di precisi indicatori validi per valutare le performance delle regioni sui temi dell’uniformità della presa in carico e cura dei pazienti.

«Sostegno totale ai Piani Ue e Samira contro il cancro. Prevenzione, individuazione precoce, trattamento-cura e qualità di vita dei pazienti oncologici con una particolare attenzione all’integrazione sociale ed al reinserimento sul posto di lavoro. Questi i quattro punti cardinali per contrastarlo e sconfiggerlo il più possibile – spiega la deputata del Carroccio -. Abbiamo presentato una mozione alla Camera che impegna il governo in questa direzione, attraverso un Piano oncologico nazionale (Pon) che coinvolga i ministeri della Salute, delle Politiche agricole alimentari e forestali, della Transizione ecologica e le regioni e riservando parte delle risorse del piano di Next Generation EU alla realizzazione degli obiettivi del Piano oncologico. Il piano europeo contro il cancro presenta aspetti innovativi come quello della digitalizzazione, che possono legarsi agli attuali processi di riforma dell’offerta sanitaria attraverso gli strumenti messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. È dunque un progetto molto ampio, che richiederà una corretta declinazione nazionale, la presenza in fase di discussione di tutti i portatori di interesse e, in particolare, delle associazioni dei pazienti. Su temi come questi, ci aspettiamo tempi rapidi e massima condivisione in Parlamento. Non dimentichiamoci che, accanto alla pandemia, oggi in Italia convivono con il cancro 3,6 milioni di persone: un incremento di quasi il 40 per cento rispetto al 2010».

 

Articoli correlati
Salute, Carnevali (Pd): «Approvare nuovo Piano oncologico, il precedente scaduto nel 2016»
La capogruppo dem in commissione Affari sociali ha presentato un'interrogazione al ministro della Salute Roberto Speranza
XIV Rapporto su Malati Oncologici: screening in calo e meno diritti per chi guarisce. FAVO: «Varare Piano nazionale oncologico»
Tra i temi cardine anche quello del diritto all’oblio, cioè il diritto per i guariti a non fornire informazioni sulla loro preesistente malattia. Secondo la Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia occorre un Piano Straordinario di recupero per l’Oncologia post-pandemia. Quasi tre milioni gli screening in meno nel 2021
di Francesco Torre
«Un’altra ondata Covid-19: così si rischia di allontanare la possibilità di guarigione per molti malati oncologici»
Lettera aperta dei primari oncologi sugli effetti negativi per i malati oncologici dell’ennesima ondata pandemica
di Luigi Cavanna, Presidente del CIPOMO
Dalla Lega al Pd, l’obbligo vaccinale convince le forze politiche. Fuori dal coro Fdi: «Misura inefficace»
Tutte le forze di maggioranza approvano la misura varata il 5 gennaio dal CdM. Secondo Paola Boldrini (Pd) misura necessaria «per la collettività e per dare sollievo ai professionisti sanitari ormai al collasso». Tiramani (Lega) rivela: «Io minacciato dai no vax». Per il M5S «bisogna agire presto per evitare che gli ospedali siano di nuovo paralizzati dall'emergenza»
di Francesco Torre
Decreto Green pass, Lega: «Approvato nostro odg per incrementare uso anticorpi monoclonali»
I senatori della Lega in commissione Affari costituzionali, firmatari del testo approvato, Luigi Augussori, capogruppo, Roberto Calderoli, Ugo Grassi, Alessandra Riccardi e Daisy Pirovano segnalano che «la Lega è contro il virus e lavora con impegno alla tutela della salute della nostra comunità nazionale: bene, dunque – continuano i parlamentari in una nota – che […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 maggio, sono 524.674.670 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.281.271 i decessi. Ad oggi, oltre 11,42 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Se la linea del tampone rapido appare sbiadita significa che la carica virale è più bassa?

Il tampone rapido, oltre a verificare l'eventuale positività, è anche in grado di definirla in termini quantitativi?
di Valentina Arcovio
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...