Voci della Sanità 13 Ottobre 2021 16:15

“Padel for the Cure”, l’Ordine TSRM PSTRP di Roma patrocina il torneo di Komen Italia

L’evento di domenica 17 ottobre, un torneo di padel maschile e femminile, si svolgerà alle ore 9 presso il Glad Padel Aurelio in Via Giambattista Soria 19

Tutti conosciamo la Susan G. Komen Italia, organizzazione basata sul volontariato, in prima linea nella lotta ai tumori del seno, su tutto a Roma e in tutto il territorio nazionale. Tutti la associano all’evento simbolo, la Race for The cure, la corsa che si svolge in diverse città italiana dedicata alle donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno.

Da quest’anno però anche gli amanti del Padel potranno sostenere fattivamente la Susan G. Komen: il 17 ottobre si svolge a Roma uno degli eventi nell’ambito del Padel for the cure, il nuovo format dell’Associazione che promuove su tutto il territorio nazionale il binomio sport e prevenzione, ponendo l’attenzione sull’importanza di adottare sani stili di vita che comprendano anche una costante attività sportiva, rivolta ad un pubblico sia femminile che maschile.

L’evento del 17 ottobre è patrocinato dall’Ordine TSRM PSTRP di Roma che condivide i valori alla base dell’iniziativa, a partire dalla necessità di promuovere la cultura della prevenzione. Per questo tutti gli iscritti sono invitati a partecipare a questa giornata di festa dedicata a un fine nobile.

L’evento romano, un torneo di padel maschile e femminile, si svolgerà il 17 ottobre ore 9 al Glad Padel Aurelio in Via Giambattista Soria 19 e prevede una quota di partecipazione di 20 euro a persona: parte del ricavato sarà devoluto a Komen Italia per la lotta ai tumori del seno.

Con il Padel for the Cure prosegue l’impegno di Komen Italia a favore dello sport e del benessere con uno sguardo anche alla solidarietà, programma a cui stanno già aderendo altri tornei in tutta Italia. Il nuovo format Padel for the Cure può essere promosso da associazioni, circoli sportivi, aziende, volontari, Donne in Rosa, parenti e amici, followers, semplicemente organizzando una o più gare e seguendo le modalità indicate dalla Komen Italia.

Articoli correlati
Tumore al seno HER2+ metastatico: FDA approva trastuzumab deruxtecan per pazienti trattate con terapia a base di anti-HER2
L’approvazione FDA per trastuzumab deruxtecan amplia l'indicazione dell’ADC di Daiichi Sankyo e AstraZeneca per un uso più precoce (seconda linea) nel trattamento del carcinoma mammario metastatico
Tumore al seno metastatico, i risultati dello studio DESTINY-Breast04
I primi risultati di fase 3 di trastuzumab deruxtecan sul carcinoma mammario metastatico con bassi livelli di HER2 (HER2 Low) indicano che la molecola di Daiichi Sankyo e AstraZeneca ha il potenziale di ridefinire il modo in cui la malattia è trattata
Bra Day 2021, D’Andrea (SICPRE): «Ricostruzione del seno tappa fondamentale per guarigione»
Nella giornata del 20 ottobre si terranno visite gratuite in tutte le Breast Unit d’Italia rivolte alle donne con tumore alla mammella che devono sottoporsi all’intervento o che lo hanno già eseguito
Tumore al seno e volontariato, nel 2020 oltre 3.900 operatori hanno aiutato 29mila pazienti e 69mila donne
Presentata l’analisi di Europa Donna Italia condotta su 121 associazioni. Il 38% è impegnato sia all’interno delle Breast Unit sia sul territorio. Raccolti più di 13 milioni di euro. La presidente Rosanna D’Antona: «Nonostante la pandemia e il lockdown continua il supporto a pazienti, caregiver e cittadini nel pieno rispetto delle norme stabilite dalle autorità»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 17 maggio, sono 522.071.859 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.267.246 i decessi. Ad oggi, oltre 11,41 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Se la linea del tampone rapido appare sbiadita significa che la carica virale è più bassa?

Il tampone rapido, oltre a verificare l'eventuale positività, è anche in grado di definirla in termini quantitativi?
di Valentina Arcovio
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...