Voci della Sanità 29 Gennaio 2019

Ostetriche, Fnopo: «Incontro con rappresentanti politici della Regione Abruzzo bel segnale della politica»

«Come rappresentanti nazionali della Professione Ostetrica abbiamo ritenuto importante sostenere la richiesta dei presidenti degli Ordini provinciali della Regione Abruzzo, Cinzia Di Matteo (Chieti), Federica Sisani (L’Aquila), Annarita Lanciotti (Pescara) e Allegrina Di Giorgio (Teramo) affinché vi fosse un incontro regionale con i politici locali l’Assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, il Direttore dell’Agenzia Sanitaria […]

«Come rappresentanti nazionali della Professione Ostetrica abbiamo ritenuto importante sostenere la richiesta dei presidenti degli Ordini provinciali della Regione Abruzzo, Cinzia Di Matteo (Chieti), Federica Sisani (L’Aquila), Annarita Lanciotti (Pescara) e Allegrina Di Giorgio (Teramo) affinché vi fosse un incontro regionale con i politici locali l’Assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, il Direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale, Alfonso Mascitelli e il Direttore della Clinica Ostetrica di Chieti, Marco Liberati, per parlare dell’assistenza sanitaria offerta da parte delle ostetriche». È quanto affermano le componenti del Comitato centrale della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica commentando l’incontro che si è svolto presso il Dipartimento Salute della Regione Abruzzo al quale hanno preso parte, per la FNOPO, la presidente Maria Vicario e la tesoriera Cinzia Di Matteo.

«In particolare, l’incontro ha rappresentato l’opportunità privilegiata di presentare, anche in queste sede, il modello monoprofessionale ostetrico che gli attuali vertici della FNOPO hanno inserito nella propria agenda politica, collocandolo tra i punti più importanti» spiegano. «Come presidente dell’Ordine di Chieti e come componente della Federazione sono contenta che i rappresentanti politici della mia Regione abbiano dimostrato tanta sensibilità sul tema – ha commentato la dottoressa Cinzia Di Matteo, tesoriera FNOPO, a margine dell’incontro odierno -. Spero che questo incontro rappresenti un punto di partenza per l’implementazione del modello monoprofessionale ostetrico che prevede la presenza di ostetriche come professioni sanitarie nell’area ginecologico-ostetrica, il potenziamento delle attività ostetriche a livello territoriale e quindi una maggior sicurezza nei punti nascita, dove le ostetriche possono affrontare e gestire con professionalità e competenza le emergenze ostetriche. Si tratta pertanto di un’assistenza di qualità per le tutte le donne in una regione che, vogliamo sottolineare, sta ancora affrontando, anche in ambito sanitario, le conseguenze degli ultimi terremoti che l’hanno colpita».

Soddisfatta anche la presidente FNOPO, Maria Vicario: «Siamo certe che, anche alla luce del memorandum che abbiamo inoltrato all’assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, potrà esserci un proficuo lavoro che potremo portare avanti sinergicamente come Federazione, politica regionale e Ordini professionali provinciali locali. Il tutto allo scopo di dare maggiore continuità assistenziale nella rete territorio-ospedali» ha concluso.

 

Articoli correlati
Fnopo su legge 251/2000: «Norma sia applicata a tutte le aree di professioni sanitarie e sociosanitarie»
A 20 anni dalla promulgazione della legge 251/2000, Maria Vicario (presidente Fnopo): «Urgente rivisitazione politica e sindacale»
Recovery Fund, Fnopo: «Evento storico. Implementare ostetrica di famiglia e di comunità»
«D’ora in poi non sarà più possibile, né credibile, rimandare la realizzazione di progetti di riforma della rete assistenziale portando a motivazione la mancanza di fondi adeguati» precisa la Federazione Nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica (FNOPO)
Ostetriche. Vaccari (FNOPO): «Necessarie 20mila assunzioni nei consultori»
La vice presidente della Federazione Nazionale: «Dotare le ostetriche del ricettario rosa per prescrivere gli esami utili in gravidanza. Altrimenti la donna sarà sempre costretta a migrare verso altri professionisti»
di Isabella Faggiano
Decreto Rilancio, FNOPO: «Buon inizio, ma occorre fare di più»
«Gli emendamenti al Decreto Rilancio, approvati dalla Commissione Bilancio della Camera, rappresentano un buon inizio per sanare le troppe discriminazioni operate dalla politica in era Covid-19 in tutti i provvedimenti finora adottati, e in via di adozione come il Decreto Rilancio, a danno della categoria Ostetrica, al pari di altre professioni sanitarie e sociosanitarie», commentano […]
FNOPO incontra Speranza: «Implementare modelli di ostetrica di famiglia e di comunità»
La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica: «L'obiettivo è migliorare la presa in carico delle donne sul territorio e in ospedale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...