Voci della Sanità 10 Aprile 2018 10:00

Nursing Up, previsti disagi e blocco attività per sciopero infermieri 12 e 13 aprile

Grande mobilitazione degli infermieri italiani a due giorni dallo sciopero di 48 ore del 12 e 13 aprile indetto dai sindacati di categoria dopo la mancata firma del Ccnl comparto Sanità: sono previsti disagi su tutto il territorio nazionale in ospedali, ambulatori e Asl, nell’erogazione dei servizi sanitari e amministrativi. Lo fa sapere Nursing Up […]

Grande mobilitazione degli infermieri italiani a due giorni dallo sciopero di 48 ore del 12 e 13 aprile indetto dai sindacati di categoria dopo la mancata firma del Ccnl comparto Sanità: sono previsti disagi su tutto il territorio nazionale in ospedali, ambulatori e Asl, nell’erogazione dei servizi sanitari e amministrativi. Lo fa sapere Nursing Up in una nota stampa, in cui la sigla autonoma avverte che saranno comunque garantiti, come prevede la normativa vigente, i servizi minimi essenziali.

Alcune manifestazioni accompagneranno la protesta: è previsto davanti all’ospedale San Martino di Genova un presidio di infermieri il 12 aprile dalle 7.30 alle 10, mentre il giorno dopo si sposterà di fronte alla Prefettura, dove alle 12 chiederà di essere ricevuto dalle autorità per consegnare il documento con le ragioni dello sciopero. Sempre il 13 aprile è in programma a Torino un corteo che cingerà d’assedio idealmente uno dei più grandi nosocomi del Piemonte, Le Molinette, dove interverrà il presidente del sindacato Nursing Up, Antonio De Palma. Mentre a Trento il contestato rinnovo contrattuale del comparto sarà al centro della discussione presso l’Auditorium dell’ospedale S. Chiara dalle 14.30 alle 17, per trasferirsi l’indomani
nell’Aula Magna dell’ospedale S. Maria del Carmine.
Ma le iniziative non finiscono qui. Proseguono le assemblee degli attivisti per discutere delle criticità del nuovo contratto firmato da Cgil, Cisl e Uil, e delle elezioni delle RSU che si svolgeranno il 17, 18 e 19 aprile prossimi. Tra le rivendicazioni degli infermieri: dignità professionale, un contratto che rispetti l’evoluzione della professione, regole che supportino la declinazione operativa delle potenzialità professionali, pari opportunità tra i professionisti della salute e un riconoscimento economico congruo alle responsabilità. Dopo le riunioni tenute in ogni città italiana, ora gli infermieri si danno appuntamento a:

  •  Milano, il 10 aprile dalle 8 alle 10 presso l’IRCCS Policlinico di Milano e dalle 14,30 alle 16,30 presso l’ASST Santi Paolo e Carlo, P.O. San Paolo;
  • Verbania, il 10 aprile assemblea dalle 13 alle 15 presso il presidio Ospedaliero di Verbania;
  • Rossano, il 10 aprile assemblea dalle 12 presso l’Ospedale Civile Nicola Giannettasio;
  • Cremona, il 10 aprile ‘banchetto comparto Sanità’ dalle 13 alle 16 all’ASST Cremona;
  • Savona, il 10 aprile ‘banchetto comparto Sanità’ dalle 14.30 alle 16 presso la ASL di Savona;
  • Padova, l’11 aprile assemblea dalle 11 alle 13 all’Azienda Ospedaliera di Padova;
  • Genova, l’11 aprile assemblea dalle 12 alle 14 presso Ospedali Galliera;
  • Borgosesia, l’11 aprile assemblea dalle 10 alle 12 presso la ASL di Presidio Santi Pietro e Paolo;
  • Vercelli, l’11 aprile assemblea dalle 13 alle 15 presso il presidio di Vercelli;
  • Frascati, l’11 aprile assemblea dalle 13 alle 15 presso la ASL Roma 6;
  • Trento, il 12 aprile assemblea dalle 14.30 alle 17 presso l’Auditorium dell’ospedale Santa Chiara;
  • Palermo, il 12 aprile assemblea dalle 12.30 alle 15 presso il P.O. Partinico;
  • Padova, il 12 aprile assemblea dalle 10 alle 12.30 presso l’Ospedale Piove di Sacco, e il 13 aprile dalle 13 alle 15 presso l’Ospedale Sant’Antonio di Padova;
  • Rovereto, il 13 aprile assemblea dalle 14.30 alle 17 presso l’Ospedale S. Maria del Carmine;
  • Cagliari, il 13 aprile assemblea dalle 15 alle 18 presso l’Azienda Ospedaliera G. Brotzu;
  •  Anzio, il 16 aprile assemblea dalle 13 alle 15 presso l’Azienda Ospedaliera di Anzio.

Il calendario degli eventi viene aggiornato di ora in ora sulla pagina FACEBOOK NURSING UP

Articoli correlati
Covid-19, gli infermieri per i vaccini a domicilio ai fragili. Il protocollo Ministero-Regioni-Fnopi
In campo infermieri e infermieri pediatrici. Oltre al compenso aggiuntivo, previsti 6,16 euro a inoculazione. Mangiacavalli (Fnopi): «Un ulteriore tassello che dimostra il ruolo e la rilevanza di un’assistenza infermieristica». Contrari Fials e Nursing Up
In Italia numero infermieri sotto media Ue: «Carenza aumenta mortalità pazienti»
In occasione della Giornata dell’infermiere, la FNOPI ha raccolto in un documento tutti i dati principali, i numeri e le problematiche della professione infermieristica in Italia
Rsa, fuga di infermieri verso le Aziende Ospedaliere. Degani (Uneba Lombardia): «Necessario creare nuove figure»
Il presidente di UNEBA Lombardia: «Stato e Regioni devono prevedere una programmazione tale da poter aumentare il numero di infermieri formati o di istituire operatori sociosanitari specializzati, figure para infermieristiche e para sanitarie che possano aiutare le fragilità e le cronicità»
di Federica Bosco
Fnopi, gli infermieri chiedono l’allentamento dell’esclusiva per poter vaccinare
Il tempo ormai stringe, la lettera di Fnopi al Ministero della Salute: passare rapidamente dal “dire” al “fare” su allentamento dell’esclusiva, assistenza sul territorio e autonomia della professione infermieristica
La sala operatoria al tempo del Covid-19, Alvaro: «Infermieri depositari della sicurezza del paziente»
Il responsabile scientifico del corso Fad offerto dal provider di Consulcesi Club Rosaria Alvaro: «L’infermiere è l’unica presenza costante all’interno delle sale operatorie. Ha la competenza educativa di far rispettare tutti i protocolli che sono stati condivisi in relazione alla pandemia che stiamo vivendo»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 15 giugno, sono 176.273.244 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.812.157 i decessi. Ad oggi, oltre 2,37 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Cause

Primario imputato per associazione a delinquere insieme ad un centinaio di colleghi: assolto 7 anni dopo. La sua storia

Giornali e tv, locali e nazionali, diedero la notizia dell’indagine con tanto di nomi e cognomi. «All’assoluzione, invece, al massimo un trafiletto». Quando il mostro sbattuto ...