Voci della Sanità 25 Giugno 2021 15:59

Moneta dedicata alle professioni sanitarie, Orlandi (FNCF): «Importante segno di gratitudine»

La moneta da 2 euro in edizione speciale, raffigura un operatore e un’operatrice in rappresentanza dell’intero settore dei professionisti della Salute

Una moneta celebrativa per ringraziare medici, infermieri e professioni sanitarie per il coraggio e l’impegno profuso durante l’ancora attuale pandemia da Covid-19. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano hanno coniato ed emesso una moneta da 2 euro in edizione speciale, raffigurante un operatore e un’operatrice in rappresentanza dell’intero settore dei professionisti della Salute.

La moneta è stata presentata durante la Cerimonia di consegna avvenuta in data martedì 22 giugno 2021 alle ore
12.30, nella splendida cornice offerta dal Museo della Zecca con sede a Roma. Sul dritto del manufatto in argento, appare la scritta “Grazie”, segno di riconoscenza verso l’operato svolto dalle categorie a cui è dedicato questo importante riconoscimento

«Un’occasione che celebra la professionalità, la competenza e la temerarietà dei professionisti che operano a diverso titolo e con diverse competenze nel mondo sanitario e ospedaliero, pubblico e privato, ma anche di tutti quei professionisti che hanno permesso l’attuazione di misure di prevenzione e protezione da contagio, operando nei diversi settori pubblici e privati, nella sicurezza sul lavoro, nell’ambito analitico, e nella valutazione, marcatura e gestione dei DPI. – dichiara Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei Chimici e dei Fisici (FNCF) – Sono figure che si sono spese per assicurare alla popolazione cure e assistenza di altissimo livello anche in una situazione di gravissima emergenza nazionale, e nel contempo controlli, prevenzione e gestione del rischio, ma anche gestione ambientale degli effetti correlati all’uso massivo di prodotti sanificanti e dispositivi di protezione».

Chimici e Fisici sono figure essenziali all’interno del Servizio Sanitario Nazionale e hanno operato per ridurre i rischi
di contagio in ogni ambiente di vita e di lavoro, dalla gestione e dal controllo dei dispositivi di protezione alla
realizzazione di analisi di laboratorio, fino alla valutazione delle criticità all’interno di spazi comuni garantendone la
sicurezza ai fruitori. «La Federazione che oggi conta in tutta Italia 11mila professionisti – prosegue la Dott.ssa
Orlandi – è onorata nel ricevere un così significativo segno di gratitudine che mette in luce ancora una volta il ruolo svolto da tutte le professioni della Salute, in passato spesso dimenticate dallo Stato e tuttora non considerate come prioritarie nei piani di sviluppo territoriale, ambientale e sanitario».

Articoli correlati
Chimici-Fisici, Orlandi (FNCF): «Bene 38mila medici specializzati in più, ma ora investire nella formazione di tutti i professionisti sanitari»
Nausicaa Orlandi, Presidente della FNCF: «Un importante traguardo per i medici, una rampa di lancio per Chimici, Fisici e per tutte le altre professioni sanitarie»
Giornata degli Oceani, il ruolo dei Chimici e Fisici per la prevenzione della diffusione degli inquinanti
Dalle microplastiche alla presenza di mozziconi di sigarette sulle spiagge: il punto di vista Dott.ssa Chim. Nausicaa Orlandi, Presidente della FNCF. Ogni anno in Italia dispersi nell’ambiente 1,4 milioni di mozziconi di sigarette
Ddl malattia per i liberi professionisti, dopo lo stop della Ragioneria dello Stato arriva la protesta di Chimici e Fisici italiani
«In piena pandemia da Covid-19 è illogico porre il veto su un disegno di legge a tutela della salute dei liberi professionisti», sottolinea la Presidente della FNCF Orlandi
Covid-19, Orlandi (FNCF): «Chimici e Fisici essenziali nella tutela della salute e dell’ambiente, siano vaccinati al più presto»
La Presidente della Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici Nausicaa Orlandi chiede che questi professionisti siano inseriti tra le categorie prioritarie per la vaccinazione «per le loro funzioni di rilevanza pubblica e sociale»
ARPA, Orlandi (Chimici e Fisici) ribadisce: «Controllo dei fattori di rischio ambientale fa parte della prevenzione della salute»
Secondo molti Direttori Generali le ARPA ed il Sistema delle Agenzie, non svolgono attività sanitaria, non essendo Enti appartenenti al SSN anche se finanziate dallo stesso. Orlandi (FNCF): «Mio dovere istituzionale tutelare la dignità professionale dei Chimici e dei Fisici al fine di garantire la tutela della salute individuale e collettiva»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 2 agosto, sono 198.335.925 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.224.492 i decessi. Ad oggi, oltre 4.11 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva