Voci della Sanità 6 Novembre 2022 18:43

Medicina di laboratorio al centro del Forum Risk Management, Cabrini (Antel): «Fondamentale approccio multidimensionale»

Il 22 novembre ad Arezzo un corso dedicato alla medicina di laboratorio come strumento nella gestione integrata del paziente cronico e fragile tra ospedale e territorio

In occasione del 17° Forum Risk Management in Sanità 2022 ad Arezzo, si svolgerà il  corso ECM  accreditato per tutte le Professioni sanitarie dal titolo “La medicina di laboratorio come strumento nella gestione integrata del paziente cronico e fragile tra ospedale e territorio” il 22 novembre dalle 9.00 alle 13.00.

Il corso è promosso ed organizzato da ATS ANTEL (Associazione Tecnico Scientifica Italiana Tecnici Sanitari di Laboratorio  Biomedico) in partnership con le principali Società Scientifiche protagoniste sia nel panorama nazionale della Medicina di Laboratorio che nella diagnostica terapeutica quali  SIPMEL (Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio) e SIBIOC (Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica)SIMEDET (Società italiana di Medicina e Diagnostica Terapeutica).

Gli atti del tavolo tecnico saranno condivisi con il Ministero della Salute, AGENAS ed Istituto Superiore di Sanità. L’evento promuove la nuova organizzazione della medicina territoriale per la gestione e la presa in carico del paziente cronico e fragile tra Ospedale e territorio, in un contesto interdisciplinare con diverse realtà regionali a confronto. La Presidente Nazionale ATS ANTEL Dr.ssa Alessia Cabrini, Responsabile Scientifico del corso, afferma «l’importanza di  esprimere un approccio basato su una maggiore valorizzazione della rete territoriale e su una gestione multi-dimensionale e multi-professionale dettate da un sempre più graduale invecchiamento della popolazione e da un notevole sviluppo scientifico, tecnologico ed informatico che hanno determinato una sostanziale trasformazione qualitativa dei bisogni di salute ed un cambiamento della domanda per consumi sanitari, divenuti sempre più continuativi e correlati a patologie croniche».

«La considerazione che gli obiettivi del  Servizio Sanitario, sia Nazionale che regionale, devono raggiungere  in termini di sostenibilità, equità, appropriatezza, efficacia ed efficienza, impone di investire nelle professioni sanitarie, in generale ed in particolare in quelle tecnico-diagnostiche. Pertanto – continua Alessia Cabrini – la Medicina di Laboratorio è oggi orientata a sviluppare e sostenere tecnologie e diagnostica rivolti alla gestione e presa in carico del paziente cronico tra ospedale e territorio».

Il corso è rivolto dunque ad approfondire nel contesto di alcune realtà regionali le diverse esperienze e progettualità tra elementi organizzativi e strutturali come supporto allo sviluppo e alla riorganizzazione della Medicina di Laboratorio sul territorio, in continuità con  la definizione di modelli e standard per lo sviluppo dell’assistenza territoriale nell’ambito del Servizio sanitario nazionale (DM 77), uno dei cardini del PNRR. 

«Infine – conclude Alessia Cabrini – è fondamentale la sinergia virtuosa tra le associazioni partecipanti all’evento, che consentirà un lavoro comune per rafforzare la diffusione delle evidenze scientifiche e delle buone pratiche di laboratorio promuovendo  una  formazione di qualità».

Articoli correlati
ANTEL diventa Associazione tecnico scientifica dei Tecnici di laboratorio, a Roma la presentazione
L'Associazione Tecnico Scientifica Italiana dei Tecnici di Laboratorio Biomedico - ATS Antel - sarà presentata il 23 maggio presso la Sala Conferenze del Centro Studi Americani di Roma
Coronavirus, Simedet: «Evitare inutili allarmismi». Antel: «Fondamentale diagnosi molecolare e ruolo laboratori»
Anche gli specialisti della Società italiana di Medicina diagnostica e terapeutica mobilitata per far fronte all’emergenza. Cabrini (ANTEL): «Prevenzione e controllo passano dal laboratorio»  
Tecnici di laboratorio, ANTEL verso la trasformazione in ATS. Cabrini: «Fino alla costituzione della CdA Nazionale restiamo di supporto a Ordini»
La presidente dell’associazione dei Tecnici di laboratorio annuncia il passaggio ad Associazione Tecnico Scientifica. Ma prima della Costituzione della Commissione d’Albo nazionale «proseguirà nel 2020 con un mandato di vigilanza e linee di indirizzo politiche fino alla costituzione»
Tecnici di laboratorio, Cabrini (ANTEL): «Con le innovazioni tecnologiche sempre più competenze. Lavoriamo per prevenzione del rischio»
Al 14° Forum Risk Management di Firenze sessione dedicata ai tecnici di laboratorio. L’Associazione nazionale tecnici di laboratorio biomedico punta sulla formazione: «Puntiamo alla collaborazione con le società scientifiche come Simedet e SIPMeL»
Tecnici di laboratorio, messaggio di Lorenzin all’ANTEL: «Legge 3 del 2018 ha reso giustizia a professioni sanitarie»
L’ex titolare della salute, in messaggio indirizzato a convegno ANTEL a Torino, ha ricordato l’importanza della creazione dell’Ordine TSRM e PSTRP: «Aiuta a contrastare il fenomeno diffuso dell’abusivismo professionale ma fornisce lo strumento al cittadino di verificare l’autenticità del professionista della salute assicurando la qualità e sicurezza delle prestazioni socio-sanitarie»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 25 novembre 2022, sono 640.506.327 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.627.987 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino d...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa