OMCeO, Enti e Territori 6 dicembre 2016

Medici sportivi. Maurizio Casasco confermato alla presidenza della Federazione

Maurizio Casasco è stato rieletto alla guida della FMSI, la Federazione Medico Sportiva Italiana. L’Assemblea Nazionale Ordinaria elettiva della Federazione,riunitasi oggi a Roma, in apertura dei lavori, ha approvato la relazione del presidente uscente con una standing ovation. La successiva elezione ha riconfermato Casasco alla presidenza con il 100% dei voti regolarmente espressi. Prima delle […]

Maurizio Casasco è stato rieletto alla guida della FMSI, la Federazione Medico Sportiva Italiana. L’Assemblea Nazionale Ordinaria elettiva della Federazione,riunitasi oggi a Roma, in apertura dei lavori, ha approvato la relazione del presidente uscente con una standing ovation. La successiva elezione ha riconfermato Casasco alla presidenza con il 100% dei voti regolarmente espressi. Prima delle operazioni di voto il presidente del Coni Giovanni Malagò ha portato personalmente i saluti all’Assemblea. Per Casasco si tratta del quarto mandato consecutivo alla guida della FMSI che guida ininterrottamente da 2005. «Dopo 11 anni – le sue prime parole dopo la rielezione – siamo qui per continuare a far crescere la nostra grande famiglia nell’interesse dello sport italiano».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...