Voci della Sanità 7 Settembre 2019 16:26

Maxi Ordine professioni sanitarie, si avvicina il rinnovo delle Commissioni d’Albo: le indicazioni dell’UNID

Con i decreti attuativi varati dal Ministero della Salute, il maxi Ordine delle professioni sanitarie si avvia verso le elezioni che porteranno alla costituzione delle Commissioni d’Albo e al rinnovo del Consiglio direttivo dell’Ordine TSRM e PSTRP. Ecco le indicazioni messe a punto dall’UNID (Unione Nazionale Igienisti Dentali) a cura di Sandro Sestito e Stefania […]

Con i decreti attuativi varati dal Ministero della Salute, il maxi Ordine delle professioni sanitarie si avvia verso le elezioni che porteranno alla costituzione delle Commissioni d’Albo e al rinnovo del Consiglio direttivo dell’Ordine TSRM e PSTRP. Ecco le indicazioni messe a punto dall’UNID (Unione Nazionale Igienisti Dentali) a cura di Sandro Sestito e Stefania Piscicelli:

«Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31 gennaio 2018 della legge 3/2018 (Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute) nasce l’Ordine TSRM PSTRP che include tra le 19 professioni sanitarie anche gli Igienisti Dentali.

Importante è stato il ruolo delle AMR (Associazioni Maggiormente Rappresentative) tra cui U.N.I.D., che da sempre si è adoperata per difendere e promuovere la categoria degli Igienisti Dentali attraverso i suoi rappresentanti. Fra le iniziative a favore della categoria, negli ultimi anni ha collaborato attivamente alla promozione del nostro riconoscimento professionale e successivamente con la pubblicazione della legge Lorenzin all’iscrizione degli Igienisti Dentali nell’Albo di riferimento del relativo Ordine territoriale attraverso i RAMR, rappresentanti delle associazioni maggiormente rappresentative, designati per valutare le domande di iscrizione dei colleghi.

A breve scadrà il mandato dei RAMR che in questo periodo transitorio hanno vicariato le funzioni della Commissione d’Albo per cui si dovrà andare ad elezione per poter scegliere chi sarà a rappresentarci come indicato nei decreti tanto attesi. I decreti attuativi che servivano per completare l’opera della legge 3/18 e definire le modalità istitutive di queste strutture hanno finalmente visto la luce e il 30 luglio sono stati pubblicati Gazzetta Ufficiale.

Il primo decreto riguarda la composizione delle Commissioni d’Albo delle singole professioni incluse nell’Ordine TSRM PSTRP. In base al decreto la Commissione d’Albo degli Igienisti Dentali all’interno di ogni singolo Ordine sarà composta da iscritti a quell’Ordine in numero pari a 5 se gli iscritti all’Albo non superano le 1500 unità, 7 se sono maggiori di 1500 e minori di 3000 e 9 componenti oltre i 3000 iscritti.

Qualora le Commissioni di Albo non vengano costituite, i relativi compiti spettano al Consiglio Direttivo dell’Ordine competente, integrato da un componente estratto a sorte tra gli iscritti all’Albo professionale della professione sanitaria interessata, dell’Ordine stesso.

Il secondo decreto riguarda invece la composizione del Consiglio direttivo degli Ordini TSRM PSTRP.

Il presente decreto prevede che il Consiglio direttivo degli Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, sia costituito da 13 componenti così ripartiti:

  1. a) quattro componenti in rappresentanza della professione sanitaria di Tecnico sanitario di radiologia medica;
  2. b) quattro in rappresentanza delle professioni sanitarie dell’area tecnica sanitaria;
  3. c) quattro in rappresentanza delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione;
  4. d) uno in rappresentanza delle professioni sanitarie dell’area della prevenzione.

I testi sono stati pubblicati nella pagina del sito Internet del Ministero della salute. In una recente intervista il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM-PSTRP Alessandro Beux ha dichiarato che: “Appena possibile si andrà all’elezione delle commissioni d’albo e sin dalle prossime scadenze d’autunno al rinnovo dei Consigli direttivi ai sensi di quanto previsto dal decreto. Con questo decreto i Consigli direttivi non saranno più rinnovati ai sensi del comma 14 che prevedeva che tutti gli iscritti possono eleggere ma sono eleggibili solo i Tecnici sanitari di radiologia medica. Per quanto riguarda le Commissioni d’Albo, con questi decreti riusciremo finalmente a dare a tutte le 19 professioni, tra cui quella degli igienisti dentali la piena e diretta partecipazione alla vita istituzionale”.

Il prossimo 8 settembre ci sarà una riunione tra tutti i componenti del CONAPS e i rappresentanti della FNO per definire il tema delle imminenti elezioni delle commissioni d’Albo, in tale occasione si svilupperanno anche altri temi riguardanti Albo e gli Ordini, tra cui il delicato argomento degli “elenchi speciali” ci informerà sulla giornata il collega Domenico Tomassi che attualmente ricopre il ruolo di consigliere Nazione UNID e di tesoriere nel direttivo CONAPS.

Tutti gli aggiornamenti verranno approfonditi ed esposti dai protagonisti istituzionali e politici di questo importante processo durante la tavola rotonda del prossimo Congresso Nazionale UNID che si terrà a Roma il 18 e 19 ottobre, due giornate dedicate all’aggiornamento scientifico e politico della nostra professione, il Presidente Nazionale Maurizio Luperini invita tutti gli igienisti dentali a partecipare per condividere insieme gli importanti progressi raggiunti».

Articoli correlati
Igienisti dentali, a Udine il congresso regionale FVG – Veneto dell’UNID: «Garantire prevenzione e salute a 360 gradi»
Sabato 26 marzo si è svolto a Udine il Congresso U.N.I.D. Friuli Venezia Giulia – Veneto dedicato al tema  “Focus on professional comunication in dentistry: maintenance of oral health is possible?”. «Finalmente – si legge nella nota Unid – dopo questo lungo periodo di incertezza e di dispersione a causa della pandemia Covid 19 che […]
Malattie trasmissibili, i diversi ruoli dell’Igienista dentale  
L’argomento è stato oggetto di un convegno organizzato da UNID (Unione Nazionale Igienisti Dentali) a Roma. Ribadito il prezioso contributo della figura professionale nel promuovere salute partendo dalla prevenzione delle patologie del cavo orale
Gli igienisti dentali difendono l’autonomia della professione: in arrivo un unico Codice deontologico
Tiene banco la sentenza del Consiglio di Stato 1703 del 2020 che mette a rischio la possibilità di aprire studi autonomi. L’avvocato Croce: «Non c'è nessuna ancillarità nell'ambito delle proprie competenze». La Presidente della FNO TSRM PSTRP annuncia: «Stiamo elaborando progetti per sfruttare risorse PNRR. Puntiamo su prevenzione, riabilitazione e implementazione della telemedicina»
di Francesco Torre
Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro… siamo alle solite
Lettera dei presidenti delle Commissioni d’Albo dei Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro di Roma, Latina, Frosinone, Brescia, Viterbo, Mantova, Parma, Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza-Brianza, Sondrio, Siena, Ferrara, Ravenna, Cosenza, Reggio Calabria, Forlì-Cesena, Rimini, Cagliari, Oristano, Rieti
di Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro
Educatori professionali, Titta (CdA Roma): «Puntare su assistenza domiciliare per rilanciare servizi. Stop a Ddl che ‘sdoppia’ la professione»
Il Presidente della Commissione d’Albo degli Educatori professionali di Roma e membro del Consiglio direttivo Anep spiega: «Gli iscritti chiedono più assunzioni nel settore pubblico». Poi chiede di «creare in ogni quartiere organizzazioni sociosanitarie integrate»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 maggio, sono 524.674.670 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.281.271 i decessi. Ad oggi, oltre 11,42 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Se la linea del tampone rapido appare sbiadita significa che la carica virale è più bassa?

Il tampone rapido, oltre a verificare l'eventuale positività, è anche in grado di definirla in termini quantitativi?
di Valentina Arcovio
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...