OMCeO, Enti e Territori 12 dicembre 2017

“Lontane americhe”, la mostra dell’ADA in corso a Roma

La Federazione Nazionale ADA (Associazione per i diritti degli anziani) ha organizzato e promosso la mostra: “Lontane Americhe”, visitabile fino al 16 dicembre presso gli spazi dell’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio, Lungotevere della Vittoria 31. Come si legge sul sito della Federazione, l’obiettivo della mostra è quello di risvegliare la memoria storica […]

La Federazione Nazionale ADA (Associazione per i diritti degli anziani) ha organizzato e promosso la mostra: “Lontane Americhe”, visitabile fino al 16 dicembre presso gli spazi dell’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio, Lungotevere della Vittoria 31. Come si legge sul sito della Federazione, l’obiettivo della mostra è quello di risvegliare la memoria storica del nostro Paese, recuperare quei valori storici e culturali che hanno caratterizzato il fenomeno migratorio italiano. Ricordare il nostro passato, per ricordare chi siamo e chi ha contribuito a rendere grande il nome dell’Italia nel mondo.

Nel corso della Giornata dedicata agli Anziani, allo Sport e all’Handicap, si è svolta la tavola rotonda con focus sulla relazione tra anziani, sport e disabilità, con la partecipazione, tra gli altri, di Michele Panzarino – Docente Università Tor Vergata e Università Telematica S. Raffaele e Presidente ANCS (Accademia Nazionale Cultura Sportiva) – Eugenio Patanè – V Commissione Cultura, Sport e Turismo Regione Lazio – e Francesco Maria Manozzi – Docente Università di Tor Vergata e di Chieti Gruppo Lavoro Nazionale Sport Integrazione MIUR.

Nell’ambito di questa iniziativa, è stato anche illustrato il progetto “The Bridge – Un ponte per Lampedusa” e annunciata l’apertura di uno Sportello Sociale dell’ADA sull’Isola, alla presenza, tra gli altri, di Alberto Oranges – Presidente Fed. Nazionale ADA, Mauro Balata – Presidente Lega Calcio B – e Salvatore Martello  Sindaco di Lampedusa e Linosa. Il progetto è legato alla la costruzione di uno stadio di calcio sull’isola di Lampedusa ed il sostegno alla promozione sociale, scolastica e sportiva, grazie all’impegno del Trustee B Solidale Onlus, l’Organizzazione Non-Profit della Lega nazionale Professionisti B e alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Lampedusa. L’unione di intenti tra la Federazione ADA, B Solidale Onlus e il Comune di Lampedusa, darà vita anche al primo Sportello Sociale dell’ADA dell’Isola, in grado di fornire informazioni, assistenza, supporto e di promuovere l’attività fisica.

Articoli correlati
Maxi simulazione in esterna a Lampedusa: 130 medici italiani si formano sull’emergenza sanitaria
È in corso la II edizione del SIAARTI Academy CREM (Critical Emergency Medicine), evento formativo innovativo della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva rivolto ai medici in formazione provenienti dalle 39 scuole di specializzazione in Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore. Fino al 26 maggio Lampedusa sarà teatro naturale dell’evento SIAARTI […]
Migranti, nell’anniversario strage di Lampedusa Pietro Bartolo si racconta: «Io, in trincea da 25 anni e record infame sulle spalle»
Quattro anni fa il naufragio e la morte di 368 persone diede il via all’operazione Mare Nostrum: tra critiche e apertura, l’Italia ancora in prima linea nel salvataggio e nell’accoglienza. Il medico protagonista di ‘Fuocoammare’: «La realtà degli sbarchi edulcorata dai media. Necessario abbattere pregiudizi»
Fuocoammare nominato all’Oscar 2017. Bartolo: «Spero che scuota gli animi. A Lampedusa continuiamo a lavorare…»
‘Fuocoammare‘ prende la nomination all’Oscar 2017 nella sezione documentari. Il film del 2016 diretto da Gianfranco Rosi, premiato nello stesso anno con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino, racconta di una Lampedusa vista dagli occhi di un dodicenne, Samuele, che gioca sulla terraferma circondata da quel mare che racconta le storie di migliaia di donne […]
Migranti, record di sbarchi nel 2016: «Da Lampedusa parte un nuovo modello di formazione con Sanità di Frontiera»
L’assistenza sanitaria oltre i confini è l’obiettivo del primo corso di Educazione Continua in Medicina a Lampedusa. Maurizio Lopalco (Direttore Sanitario del CARA di Castelnuovo di Porto): «Per i medici fondamentale aggiornare i protocolli operativi e apportare migliorie». Dario Manfellotto Presidente eletto FADOI: «L’immigrazione ci riguarda tutti, è giusto formare e imparare a gestire l’emergenza». Ahmad Al Rousan, mediatore culturale per Medici Senza Frontiere: «L'iniziativa è stata un'ottima occasione per aprire un confronto»
Sanità di Frontiera a Lampedusa, il primo corso ECM. Bartolo: «Insegnare consapevolezza»
Immigrazione, ennesimo sbarco sulle coste della Sicilia. Sull’isola il corso ECM rivolto ai medici per insegnare a curare senza confini. Pietro Bartolo, il medico simbolo dell'emergenza: «C’è bisogno di consapevolezza e competenza per fronteggiare la tragedia. Prima di tutto occorre un approccio umano prima che scientifico»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...