Voci della Sanità 30 Settembre 2022 16:42

“La riforma della sanità post-pandemia”, al centro del convegno Cisl-Simedet anche il nuovo Piano sanitario umbro

«La sanità digitale con la piattaforma nazionale e regionale ci consentirà di conoscere meglio le domande di salute dei pazienti cronici e ridurrà gli accessi inappropriati ai Pronto soccorso» ha spiegato il presidente della Simedet Fernando Capuano

Si è svolto presso l’ospedale di Perugia il convegno della CISL MEDICI “La Riforma Sanitaria post pandemia”, organizzato insieme alla SIMEDET, Società italiana di Medicina diagnostica e terapeutica, il giorno 28 settembre alla presenza di numerosi dirigenti medici

A presenziare l’importante evento l’assessore alla Sanità della Regione Umbria Luca Coletto che ha presentato il nuovo Piano Sanitario Regionale e ha ribadito l’importanza del Servizio Sanitario Nazionale.

L’Assessore Coletto ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni dai numerosi medici e dalle professioni sanitarie, in prima linea, durante la battaglia contro la pandemia da Covid ma ha anche parlato del futuro Piano Sanitario Regionale, approvato dopo numerosi anni, che permetterà un’ottimizzazione delle risorse e un miglioramento dei servizi territoriali, in stretta sinergia con gli ospedali d’emergenza.

«È stata una giornata dedicata all’approfondimento del Servizio Sanitario umbro, con un confronto diretto tra le istituzioni rappresentati dall’assessore e i professionisti sanitari presenti in sala. Un proficuo scambio di idee e un confronto propositivo e costruttivo  che continuerà  nei tavoli regionali in ambito dell’emergenza-urgenza», spiega il responsabile scientifico dell’evento dott. Manuel Monti.

Coordinati dalla dott.ssa Nabila Said e dal dottor Fernando Capuano, Presidente nazionale della SIMEDET, sono intervenuti, oltre all’Assessore Coletto, il prof Giuseppe Pasquale Macrì, Direttore U.O.C. Medicina Legale USL8 – Arezzo, il dott. Giuseppe Giordano che è intervenuto sull’integrazione territorio-ospedale e il dott. David Giannandrea che ha parlato del futuro della telemedicina come punto fondamentale del nuovo Servizio sanitario regionale

Il dott. Sokol Berisha ha parlato dell’importanza della medicina d’urgenza durante il periodo della pandemia, evidenziando alcune difficoltà emerse in questi anni ma soprattutto la capacità di resilienza del Sistema.

Il presidente della Simedet Fernando Capuano ha affermato che «la nuova visione di Servizio sanitario territoriale richiede una presa in carico ed un’integrazione socio-sanitaria da parte delle istituzioni ed enti preposti. La sanità digitale con la piattaforma nazionale e regionale ci consentirà di conoscere meglio le domande di salute dei pazienti cronici e ridurrà gli accessi inappropriati ai Pronto soccorso».

La chiusura del convegno, preceduta da numerose domande da parte del pubblico presente, è stata affidata al dott. Tullo Ostilio Moschini, Segretario Generale Cisl Medici Umbria.

Articoli correlati
“Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, convegno Simedet-First Aid sulle strategie per le pandemie
Tra gli ospiti del convegno che si svolgerà a Roma il 15 novembre l'epidemiologo Massimo Ciccozzi e il Professore Emerito della Sapienza Gaetano Maria Fara
“Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, Simedet e First Aid One a convegno sulle strategie di contrasto alle pandemie
First Aid One Italia Cooperativa sociale e la SIMEDET hanno promosso per il giorno 15 novembre presso il Vicariato di Roma – Casa Bonus Pastor un convegno nazionale dal titolo “Sfide per il futuro: la gestione degli eventi biologici”, che affronterà gli aspetti clinici e le strategie organizzative delle principali epidemie e pandemie, con una particolare […]
“La sanità digitale come strumento di prevenzione del rischio clinico”: esperti a confronto al Santo Spirito
Nel convegno promosso dall'Asl Roma 1 si parlerà di e-health e di tutte le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) necessarie per far funzionare il sistema sanitario in sicurezza e qualità, riducendo i rischi collegati ai processi sempre più complessi ed interprofessionali.
Il Calendario dei vaccini per la vita, a Firenze l’evento Simedet: «Sviluppare programmi di formazione ed informazione»
L'evento il 27 settembre a Firenze, a cura dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi e della Simedet, Società italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica
Innovazione, riforma SSN e PNRR, Cisl Medici Umbria e Simedet ne parlano a Perugia
All'incontro, organizzato dallo CISL Medici Umbria, interverranno fra gli altri l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto 
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 25 novembre 2022, sono 640.506.327 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.627.987 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino d...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa