Voci della Sanità 29 Maggio 2020

Giornata OSS, Giuliano (UGL): «Ora maggiore riconoscimento, basta esternalizzazioni»

Il Segretario Generale dell’UGL Gianluca Giuliano invoca «un maggior riconoscimento professionale con adeguati percorsi di formazione» per gli Operatori Socio-Sanitari

«Anche il contributo degli OSS è importante per dare forza al meccanismo che muove la sanità italiana». Nella Giornata Nazionale degli OSS arriva il ringraziamento per il lavoro svolto da parte della UGL Sanità. «Non doveva servire agli Operatori Socio Sanitari, come a altre categorie, l’esplosione della pandemia legata al Covid-19 per il riconoscimento dell’impegno e del sacrificio messo in atto nell’esercizio delle loro attività», afferma il segretario nazionale dell’UGL Gianluca Giuliano. «La Sanità italiana – prosegue il sindacalista – può essere rilanciata solo attraverso investimenti sul personale e un lavoro di equipe multidisciplinare che coinvolga tutte le realtà. La figura degli OSS è essenziale nel rapporto con i cittadini, nell’emergenza anche loro hanno pagato un prezzo altissimo alla battaglia contro il virus».

«Per questo la UGL Sanità nella Giornata loro dedicata urla forte il proprio GRAZIE per l’impegno profuso. Guardiamo però al futuro. Saremo, come sempre, al fianco degli OSS nelle loro rivendicazioni: un maggior riconoscimento professionale con adeguati percorsi di formazione. Ribadiamo il nostro NO alle esternalizzazioni per ricoprire questo fondamentale ruolo».

Articoli correlati
San Raffaele, UGL Sanità ricevuta dal Consiglio Regionale del Lazio: «Ora gesti concreti o la mobilitazione proseguirà»
Il Segretario UGL Sanità Gianluca Giuliano: «Attendiamo la convocazione, come da impegni assunti, di un tavolo di concertazione per arrivare a una conclusione positiva della vicenda di Rocca di Papa»
San Raffaele, il 2 luglio presidio UGL Sanità alla Regione Lazio: «Difendiamo lavoro, diritti dignità»
«In ballo c'è la salvaguardia dei posti di lavoro e il rispetto dei diritti di tanti lavoratori dell'intero Gruppo San Raffaele» spiegano Gianluca Giuliano, Segretario UGL Sanità, e Valerio Franceschini, UGL Sanità Roma
San Raffaele, UGL proclama per il 3 luglio lo sciopero per i lavoratori del gruppo
L'Unione generale del Lavoro contesta la situazione di 150 lavoratori a rischio licenziamento della struttura di Rocca di Papa ma anche quella negli altri ospedali del gruppo dove i lavoratori sono costretti "a ferie forzate" per il calo delle prestazioni
UGL Sanità ricevuta al Ministero della Salute: «Detassare al 10% emolumenti 2020 degli operatori sanitari in prima linea contro Covid»
Tra le richieste della delegazione UGL Sanità anche quella di puntare sullo sblocco del turn over, contrastare le privatizzazioni, bloccare il costante ricorso alle esternalizzazioni
Contratto Sanità privata, UGL: «Bene preintesa. Dopo 14 anni di lotte riconosciuto il ruolo di questi lavoratori»
La UGL Sanità ha oggi firmato con Aiop e Aris la preintesa contrattuale per ottenere i dovuti adeguamenti di natura economica e di diritti che restituiscono loro pari dignità rispetto ai colleghi del pubblico
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 6 luglio, sono 11.451.030 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 534.320 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 luglio: nell’ambito del ...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Salute

Rebus idrossiclorochina: arma anti-Covid o farmaco pericoloso? L’inchiesta di Sanità Informazione

Dopo lo studio ritirato da Lancet, l’OMS ha riavviato i test clinici. In Italia aumentano i medici che sperano nel farmaco e chi l’ha usata ‘sul campo’ la promuove. Cauda (Gemelli): «Può ave...