OMCeO, Enti e Territori 11 aprile 2017

La Lazio alla Fondazione Santa Lucia per visitare i bambini del Centro di Neuroriabilitazione

Mercoledi 12 aprile i giocatori della Lazio Felipe Anderson, Wallace e Alessandro Murgia e la mascotte biancoceleste, l’aquila Olympia, visiteranno i bambini del Centro di Neuroriabilitazione Infantile della Fondazione, dove sono assistiti oltre 300 bambini con gravi lesioni cerebrali congenite. Dopo la visita verrà lanciata un’asta online di maglie autografate utilizzate durante le partite e […]

Mercoledi 12 aprile i giocatori della Lazio Felipe Anderson, Wallace e Alessandro Murgia e la mascotte biancoceleste, l’aquila Olympia, visiteranno i bambini del Centro di Neuroriabilitazione Infantile della Fondazione, dove sono assistiti oltre 300 bambini con gravi lesioni cerebrali congenite. Dopo la visita verrà lanciata un’asta online di maglie autografate utilizzate durante le partite e tute di rappresentanza, cui si potrà contribuire online sul sito della Fondazione e su eBay. Il ricavato dell’asta, che si concluderà il 12 maggio, sarà utilizzato per le attività cliniche e di ricerca del Centro.

Articoli correlati
Recuperare il linguaggio attraverso il midollo spinale: lo studio su Frontiers of Neurology
Uno studio apparso su “Frontiers of Neurology” ripensa il paradigma dell’emisfero sinistro del cervello come unico depositario della funzione della parola. La riabilitazione del linguaggio passa anche dal midollo spinale
La Lazio al Santa Lucia. Felipe Anderson, Murgia e Lotito dai bambini della Fondazione. Partita l’asta di solidarietà
«Vogliamo regalare un sorriso e la voglia di combattere» un Lotito commosso si stringe intorno ai ragazzi del Centro Neuroriabilitativo. In occasione dell'evento, il Presidente della Fondazione Santa Lucia inaugura l'asta online con i gadget della Lazio. Il ricavato sarà devoluto ai piccoli pazienti
Basket in carrozzina: la sfida già vinta dai ‘Giovani e tenaci’ della SS Lazio
Un campionato da giocare e tanti progetti da realizzare. Questi gli obiettivi dei giovanissimi paratleti della Società Sportiva Lazio Basket in carrozzina. Il Presidente Moreno Paggi: «Una storia che inizia da lontano, una grande opportunità per questi ragazzi che non mollano mai»
«Da figlio di medico e medico mancato, mi dedico agli altri». Flavio Insinna racconta come si cambia un pezzo di mondo…
«In un paese che taglia la sanità, mio padre era il medico degli ultimi e curava gli invisibili. L’ho visto con i miei occhi leggere, aggiornarsi, formarsi, fino all’ultimo sapendo che la sua era una missione» il conduttore di 'Affari tuoi' ci racconta la sua missione…
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...