Voci della Sanità 11 Aprile 2022 11:14

Formazione e responsabilità professionale, a Tor Vergata il convegno dei Tecnici di Laboratorio di Roma

Si è svolto nella cornice dell’Aula Anfiteatro Giubileo 2000 del Policlinico di Tor Vergata l’evento di aggiornamento ECM sul tema La Responsabilità Professionale delle Professioni Sanitarie. Primo evento ECM in presenza dopo lo stop forzato causato dalla pandemia da coronavirus e promosso dalla Commissione d’Albo dei Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico di Roma e Provincia […]

Si è svolto nella cornice dell’Aula Anfiteatro Giubileo 2000 del Policlinico di Tor Vergata l’evento di aggiornamento ECM sul tema La Responsabilità Professionale delle Professioni Sanitarie.
Primo evento ECM in presenza dopo lo stop forzato causato dalla pandemia da coronavirus e promosso dalla Commissione d’Albo dei Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico di Roma e Provincia guidata da Paolo Casalino Dirigente Professioni Sanitarie Area tecnica diagnostica ed assistenziale della Fondazione PTV e dal responsabile scientifico Roberto Virgili, Coordinatore Tecnico dell’anatomia patologica del Policlinico Universitario Campus Biomedico con la moderazione di Fabbio Marcuccilli. Per raggiunti limiti di capienza l’evento è stato trasmesso in diretta anche tramite i canali social.

«La presa in carico del paziente da parte di tutte le Professioni Sanitarie alla pari è strumento di prevenzione dell’errore umano e di gestione del rischio clinico» ha affermato Giuseppe Quintavalle, Direttore Generale del Policlinico Tor Vergata.

Questi i temi trattati: la Responsabilità Professionale Aspetti etici a cura di Marco Croce Avvocato esperto in diritto sanitario; dalla costituzione etica della FNO TSRM E PSTRP al codice deontologico dei TSLB a cura di Laila Perciballi, referente per i rapporti con la cittadinanza della FNO TSRM PSTRP, che ha messo in risalto l’alleanza terapeutica tra cittadino e professionista della salute realizzata grazie alla costituzione etica ai valori che determinano il corretto agire per la tutela dello stato di salute del cittadino; Linee guida, protocolli e procedure con l’intervento di Tommasangelo Petitti Professore Associato di Igiene Università Campus Biomedico e Direttore Sanitario della Fondazione Don Gnocchi che ha fatto chiarezza sulle terminologie e sulla corretta compilazione della cartella clinica. Gli aspetti di responsabilità professionale correlata alla sicurezza dei dati e della privacy sono stati trattati da Fabrizio Bottini , Docente esperto in legislazione prevenzionale e tutela assicurativa; Gli aspetti civili e penali dei procedimenti a carico delle strutture sanitarie e degli esercenti le Professioni Sanitarie sono stati trattati con una metodologia interattiva e discussione di casi concreti dagli avvocati Alessandro Valerio e Francesca Sinatra che hanno rimarcato l’importanza della corretta redazione ed aggiornamento della cartella clinica da parte degli operatori sanitari al fine di prevenire procedimenti per colpa grave e l’importanza della collaborazione e cooperazione di tutte le figure dell’équipe multidisciplinare che eroga il PDTA al paziente alla luce di recente sentenze della Corte di Cassazione sulla culpa in vigilando.
«Dal modello gestionale interprofessionale appreso sul campo dall’emergenza sanitaria mondiale determinata dalla pandemia da SARS COV2, bisogna ripartire con una formazione di qualità multidisciplinare e orientata al lavoro di équipe con la valorizzazione di tutti gli operatori sanitari» ha affermato Paolo Casalino, Presidente CDA TSLB Roma e Provincia.
L’aspetto, poco noto e trattato, della responsabilità contabile ed amministrativa dinanzi alla Corte dei Conti degli esercenti le Professioni sanitarie è stato affrontato da Francesco  Cosi, Direttore UOC Affari Generali del PTV.
La piacevole giornata di aggiornamento professionale è stata patrocinata dalla ATS Antel, dal PTV, dall’Università di Tor Vergata, dalla Simedet e dall’Ordine dei TSRM e PSTRP di Roma e Provincia.
Articoli correlati
L’infermiere di famiglia arriva nelle case dei pazienti cronici. Ecco come funziona
L’Asl Roma 4 tra le prime realtà ad introdurre questo nuovo modello di assistenza. Il direttore generale Giuseppe Quintavalle: «Diversamente dall’assistenza domiciliare classica l'infermiere di famiglia ha un ruolo di integrazione anche nel nucleo familiare»
Verso il Congresso ANTEL, il messaggio di Zingaretti: «Investire su innovazione e dare certezze a operatori sanitari»
Dal 25 al 28 ottobre a Roma il Congresso dell’associazione che raccoglie i tecnici di laboratorio biomedico. Il Presidente onorario del Congresso Capuano: «TSLB sta evolvendo verso una figura professionale specialista ed integrata con il clinico che necessita di dati sempre più precisi, predittivi e di esito»
#Natale Multiculturale, Aodi e Quintavalle (Amsi): «Creare punti d’ascolto per combattere solitudine, paura e violenza»
Grande successo, per la manifestazione #Natale Multiculturale organizzata da Amsi, Uniti per Unire, Asl Roma 4, Asl Roma 5, UMEM, Cili-Italia, Emergenza Sorrisi, AMLI, Cara Italia e con la partecipazione e il patrocinio dell’OMCEO di Roma e del III Municipio . La paura dell’altro che non conosciamo e il presunto stigma della diversità si vincono solo […]
Carenza medici, Quintavalle (ASL Roma 4): «Problema non solo numerico ma anche di attrazione: aree metropolitane penalizzate rispetto a città»
Il Direttore è intervenuto ad un workshop sulla partnership in sanità organizzato da "Lazio salute e sanità per l’eccellenza" e "SDA Bocconi": «Con collaborazione pubblico-privato si può ottenere velocizzazione delle procedure e la condivisione di un obiettivo che è la presa in carico degli utenti. Ma servono paletti»
Cerveteri, incontro tra OMCeO Roma e sindaco Pascucci
«Come da preciso impegno preso nel nostro programma elettorale, iniziamo da subito a portare in maniera capillare l’Ordine sul territorio di nostra competenza, per essere a contatto diretto non soltanto con i medici che vi operano ma anche con i cittadini e le istituzioni locali». Così Antonio Magi, neo presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali