Voci della Sanità 4 Dicembre 2018 14:21

Efficienza energetica e fonti rinnovabili, al Gemelli il punto su strategie e riduzione emissioni di gas negli Ospedali di Roma

“Efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle strutture sanitarie di Roma” è il tema del convegno, promosso dai Servizi Energetici della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS con il patrocinio di Roma Capitale e il supporto di Enea e GSE (Gestore Servizi Energetici) che si terrà domani, mercoledì 5 dicembre nella hall del Policlinico Gemelli, alle […]

“Efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle strutture sanitarie di Roma” è il tema del convegno, promosso dai Servizi Energetici della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS con il patrocinio di Roma Capitale e il supporto di Enea e GSE (Gestore Servizi Energetici) che si terrà domani, mercoledì 5 dicembre nella hall del Policlinico Gemelli, alle ore 9.00.

L’occasione del meeting è di analizzare il potenziale delle fonti energetiche rinnovabili e dell’efficienza energetica, finalizzato alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e all’individuazione di azioni concrete da realizzare sul territorio.

Tra i settori da analizzare, certamente quello dell’efficienza energetica e delle fonti energetiche rinnovabili nelle strutture sanitarie riveste una particolare importanza per la città di Roma. Con la Delibera di Assemblea Capitolina 789/2017 Roma      Capitale ha aderito al Patto dei Sindaci per il clima e l’Energia assumendosi l’impegno di ridurre le emissioni di gas climalteranti della città di almeno il 40% entro il 2030.

Meno gas nocivi per l’aria di Roma e utilizzo di energie rinnovabili è anche l’obiettivo del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (Paesc) che la Capitale dovrà presentare entro novembre 2019. 

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e l’Università Cattolica da anni sono impegnate a controllare e contenere le emissioni climalteranti che, per massima parte, provengono dai sistemi per la produzione dell’energia elettrica, energia termica ed energia refrigerata necessarie al funzionamento delle attività che si svolgono all’interno del complesso ospedaliero e universitario.

«Parallelamente al processo europeo per la riduzione dei gas ad effetto serra, iniziato con l’approvazione del protocollo di Kyoto siglato nel 1997 ed entrato in vigore nel 2005 e  con  la  progressiva riduzione negli anni delle emissioni di  CO2  da parte  di  ogni stato membro, dal 2003 il Policlinico Gemelli ha messo  in atto alcuni importanti progetti  e investimenti per la realizzazione di un articolato sistema di generazione delle energie primarie, nonché la successiva distribuzione, trasformazione  e  utilizzo,  unitamente  alla realizzazione  di  una importante rete di comunicazione impiantistica  in grado di gestire  e monitorare oltre 60.000 dispositivi/impianti – anticipa l’Ingegner Carlo Pesaro, Responsabile Servizi Energetici della Fondazione Policlinico Gemelli e promotore del convegno».

«Su queste basi la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS ha potuto ottenere l’autorizzazione alle emissioni secondo il decreto legislativo 115/08, e la certificazione ISO 50001 per un efficace sistema di gestione di energia e conseguente controllo e riduzione delle proprie emissioni climalteranti, conclude Carlo Pesaro».

Il convegno, moderato da Antonio Lumicisi, Coordinatore PAESC Roma Capitale e da Carlo Pesaro, Energy Manager Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS,  prendendo spunto dagli interventi in corso o programmati in alcune strutture sanitarie della capitale, intende analizzare e discutere le potenzialità del settore. L’applicazione di moderne ed innovative tecnologie, unitamente al ruolo fondamentale dei responsabili della manutenzione, rappresentano la chiave di volta per raggiungere obiettivi ambiziosi anche nel settore sanitario.

L’incontro sarà aperto dal Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Marco Elefanti e introdotto da Giuseppina Montanari, Assessore alla Sostenibilità Ambientale, Roma Capitale e da P. Joshtrom, Isaac Kureethadam, Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale – Città del Vaticano. Interverranno Gennaro Niglio, Direttore Sviluppo Sostenibile, GSE, Domenico Santino, Dipartimento Unità Efficienza Energetica, ENEA, Romano Berluti, Direttore Ufficio Tecnico Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS,  Claudio Di Mario e Rino Romani, Gruppo Gestione Energia Gemelli, Francesco Noto, Direttore Struttura di ‘Progetto Energia’, Ministero della Difesa, Stefano Cordiner, Energy Manager Università di Tor Vergata, Gianpaolo Minervini e Claudio Galli rispettivamente Operations Manager e Direttore Area Lazio Engi Italia S.P.A., Roberto Mignucci, Direzione Tecnica Città del Vaticano, Daniele Cavarischia, Energy Manager  Università Campus Bio-Medico Roma,  Marco Piernoli, Responsabile Unità di progetto  Ospedale Pediatrico Bambino Gesù IRCCS,  Franco Russi – Inventore,  Lorenzino Marzocchi, Energy Manager Ospedale San Raffaele Milano.

Locandina Efficienza Energetica

Articoli correlati
Chirurgia robotica. Arcuri (Gemelli): «Puntare sugli studi che ne dimostrino la validità e ne giustifichino l’impiego nel Ssn»
A 20 anni dai primi prototipi, la diffusione, in Italia, è a macchia di leopardo. Il Gemelli e il Sant’Orsola hanno ideato una piattaforma di chirurgica robotica condivisa per indagare gli aspetti organizzativi ed economici ed offrire formazione innovativa alle nuove generazioni
di Isabella Faggiano
Chemioterapia ‘ad alta temperatura’ in sala operatoria e radioterapia in sole tre sedute. Le nuove sperimentazioni dell’oncologia
Al Gemelli è stato eseguito con successo, su un uomo di 63 anni affetto da mesotelioma pleurico, un intervento di resezione chirurgica della pleura con successiva infusione locale di chemioterapico a 41°C. All’Istituto Tumori Regina Elena, oltre 140 pazienti con neoplasia della prostata sono stati trattati in sole 3 sedute di radioterapia
di Isabella Faggiano
Nel mondo è boom di gemelli, mai così tanti negli ultimi 40 anni. Guglielmino (SIRU): «In Italia numeri destinati a calare»
Il presidente della Società italiana riproduzione umana: «Diffusione delle tecniche di PMA e aumento dell’età media delle donne al primo figlio tra le principali motivazioni dell’incremento di gravidanze gemellari»
di Isabella Faggiano
Scambio di reni per trapianto tra Roma e Malaga. È la prima donazione incrociata da inizio pandemia
Protagoniste due donatrici viventi. A ricevere l’organo il figlio dell’una e il marito dell’altra. Gli interventi sulla coppia italiana eseguiti al Policlinico Gemelli: i pazienti stanno bene
Pandemie e ambiente, Miani (SIMA): «Ridurre il nostro impatto sul mondo o ce ne saranno altre»
Il rapporto uomo-natura al centro della diffusione di virus che fanno il salto di specie. Intervista ad Alessandro Miani, ricercatore all’università Statale di Milano e presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 novembre, sono 262.221.568 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.208.466 i decessi. Ad oggi, oltre 7,95 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano