Voci della Sanità 13 Novembre 2020 12:20

Daiichi Sankyo crea la nuova Business Unit Oncology per unificare i principali mercati di USA ed Europa

Daiichi Sankyo ha creato una nuova Business Unit di oncologia che servirà ad allineare, in un unico team dedicato ai pazienti oncologici, tutte le attività statunitensi ed europee del settore, le funzioni oncologiche di marketing a livello globale, l’accesso al mercato e i prezzi, nonché i dipartimenti medici e la gestione delle alleanze strategiche. Ken […]

Daiichi Sankyo ha creato una nuova Business Unit di oncologia che servirà ad allineare, in un unico team dedicato ai pazienti oncologici, tutte le attività statunitensi ed europee del settore, le funzioni oncologiche di marketing a livello globale, l’accesso al mercato e i prezzi, nonché i dipartimenti medici e la gestione delle alleanze strategiche.

Ken Keller, attualmente a capo del business negli Stati Uniti e CEO delle filiali statunitensi dell’azienda farmaceutica Daiichi Sankyo, Inc. e di American Regent, Inc., guiderà anche questo nuovo team come capo della Business Unit Oncology a partire dal 1 aprile 2021, restando presidente e CEO di Daiichi Sankyo, Inc; mentre Paul Diolosa, attualmente Vicepresidente senior delle operazioni di American Regent, Inc., succederà a Keller come presidente e CEO di American Regent, Inc. a partire dalla stessa data.

Poiché nel breve termine lo sviluppo delle attività nel settore oncologico sarà guidato principalmente dagli Stati Uniti e dall’Europa, la Società lancerà la Business Unit Oncology associando questi due mercati.

«Daiichi Sankyo sta accelerando una delle strategie più audaci mai intraprese per realizzare la sua vision al 2025 di diventare una ‘Global Pharma Innovator con vantaggio competitivo in oncologia’ – ha spiegato Sunao Manabe, Presidente e CEO di Daiichi Sankyo -. Con una pipeline oncologica che ci avvicina alla realizzazione di questo obiettivo, dobbiamo organizzare una struttura di gestione globale evoluta che ci conduca ad un’attività di successo a lungo termine dedicata al miglioramento della vita dei pazienti».

Ken Keller, in Daiichi Sankyo dal 2014, ha più di 30 anni di esperienza nel settore farmaceutico nella gestione generale e nella leadership commerciale, internazionale e di joint venture, nonché esperienza di direttore operativo in diverse aree terapeutiche, tra cui oncologia, osteologia, reumatologia, dermatologia e cure primarie. Prima di entrare a far parte del gruppo Daiichi Sankyo, Keller è stato presidente e direttore operativo di Spectrum Pharmaceuticals e in precedenza ha trascorso 21 anni in Amgen, di cui è stato Vicepresidente e Direttore generale, alla guida di una serie di unità aziendali di grande successo e di alto profilo negli Stati Uniti. Keller ha ricoperto ruoli di responsabilità di alto livello, tra cui Vice Presidente del marketing oncologico, e ha una significativa esperienza internazionale, essendo stato Direttore generale di Amgen Regno Unito e Irlanda. Ha iniziato la sua carriera come informatore scientifico.

«La Business Unit Oncology ci consentirà di creare un focus senza precedenti per rispondere ai rapidi cambiamenti che vediamo negli standard di cura, nel trattamento e nei modelli di diagnosi da entrambe le prospettive di business e scienza», ha commentato Keller.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Tumori, presto nuovo reparto di radioterapia all’Asl Roma 4
Fra 2-3 anni verrà aperto nell'Asl Roma 4 un nuovo servizio di radioterapia per i pazienti oncologici
di Redazione
Ipercolesterolemia, gli ultimi dati dello studio Santorini presentati al Congresso EAS 2022
Quasi l'80% dei pazienti ad alto o altissimo rischio di eventi cardiovascolari non raggiunge i livelli di colesterolo lipoproteico a bassa densità (C -LDL) raccomandati dalle linee guida europee. Il rischio cardiovascolare dei pazienti affetti da ipercolesterolemia è notevolmente sottostimato, e persiste un utilizzo non ottimale delle terapie ipolipemizzanti, con il risultato che una percentuale sostanziale di pazienti rimane ad alto rischio residuo di eventi cardiovascolari. Gli ultimi dati dello studio osservazionale europeo SANTORINI presentati da Daiichi Sankyo al Congresso 2022 della Società Europea di Aterosclerosi (EAS)
Tumore al seno metastatico, FDA designa l’anticorpo monoclonale trastuzumab deruxtecan come ‘Breakthrough Therapy’
Il farmaco prodotto da Astrazeneca e Daiichi Sankyo ottiene dall’FDA la quinta designazione di Breakthrough Therapy, tre nel carcinoma mammario, una nel carcinoma gastrico e una in quello polmonare. Nel trial DESTINY-Breast04 ha dimostrato un miglioramento significativo sia nella sopravvivenza libera da progressione sia nella sopravvivenza globale
Gara di solidarietà dagli ospedali italiani per curare i bambini oncologici ucraini
Lombardia, Piemonte e Veneto hanno messo a disposizione medici e psicologi per permettere ai bambini tra i 3 e i 18 anni di riprendere le terapie interrotte ed avere un supporto psicologico. Pronti anche ambulatorio per tamponi e vaccini anti Covid per chi ne è sprovvisto
Tumore al polmone, inizia la sperimentazione di trastuzumab deruxtecan
L'attuale standard di trattamento di prima linea dei pazienti con NSCLC HER2 mutato non resecabile, localmente avanzato o metastatico è l'immunoterapia PD-1 o PD-L1, con o senza chemioterapia a base di platino. Tuttavia dal 40% al 60% dei tumori non risponde al trattamento iniziale e continua a progredire
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 luglio, sono 551.283.678 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.342.322 i decessi. Ad oggi, oltre 11,77 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...