Voci della Sanità 13 Novembre 2020 12:20

Daiichi Sankyo crea la nuova Business Unit Oncology per unificare i principali mercati di USA ed Europa

Daiichi Sankyo ha creato una nuova Business Unit di oncologia che servirà ad allineare, in un unico team dedicato ai pazienti oncologici, tutte le attività statunitensi ed europee del settore, le funzioni oncologiche di marketing a livello globale, l’accesso al mercato e i prezzi, nonché i dipartimenti medici e la gestione delle alleanze strategiche. Ken […]

Daiichi Sankyo ha creato una nuova Business Unit di oncologia che servirà ad allineare, in un unico team dedicato ai pazienti oncologici, tutte le attività statunitensi ed europee del settore, le funzioni oncologiche di marketing a livello globale, l’accesso al mercato e i prezzi, nonché i dipartimenti medici e la gestione delle alleanze strategiche.

Ken Keller, attualmente a capo del business negli Stati Uniti e CEO delle filiali statunitensi dell’azienda farmaceutica Daiichi Sankyo, Inc. e di American Regent, Inc., guiderà anche questo nuovo team come capo della Business Unit Oncology a partire dal 1 aprile 2021, restando presidente e CEO di Daiichi Sankyo, Inc; mentre Paul Diolosa, attualmente Vicepresidente senior delle operazioni di American Regent, Inc., succederà a Keller come presidente e CEO di American Regent, Inc. a partire dalla stessa data.

Poiché nel breve termine lo sviluppo delle attività nel settore oncologico sarà guidato principalmente dagli Stati Uniti e dall’Europa, la Società lancerà la Business Unit Oncology associando questi due mercati.

«Daiichi Sankyo sta accelerando una delle strategie più audaci mai intraprese per realizzare la sua vision al 2025 di diventare una ‘Global Pharma Innovator con vantaggio competitivo in oncologia’ – ha spiegato Sunao Manabe, Presidente e CEO di Daiichi Sankyo -. Con una pipeline oncologica che ci avvicina alla realizzazione di questo obiettivo, dobbiamo organizzare una struttura di gestione globale evoluta che ci conduca ad un’attività di successo a lungo termine dedicata al miglioramento della vita dei pazienti».

Ken Keller, in Daiichi Sankyo dal 2014, ha più di 30 anni di esperienza nel settore farmaceutico nella gestione generale e nella leadership commerciale, internazionale e di joint venture, nonché esperienza di direttore operativo in diverse aree terapeutiche, tra cui oncologia, osteologia, reumatologia, dermatologia e cure primarie. Prima di entrare a far parte del gruppo Daiichi Sankyo, Keller è stato presidente e direttore operativo di Spectrum Pharmaceuticals e in precedenza ha trascorso 21 anni in Amgen, di cui è stato Vicepresidente e Direttore generale, alla guida di una serie di unità aziendali di grande successo e di alto profilo negli Stati Uniti. Keller ha ricoperto ruoli di responsabilità di alto livello, tra cui Vice Presidente del marketing oncologico, e ha una significativa esperienza internazionale, essendo stato Direttore generale di Amgen Regno Unito e Irlanda. Ha iniziato la sua carriera come informatore scientifico.

«La Business Unit Oncology ci consentirà di creare un focus senza precedenti per rispondere ai rapidi cambiamenti che vediamo negli standard di cura, nel trattamento e nei modelli di diagnosi da entrambe le prospettive di business e scienza», ha commentato Keller.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Cancro e impatto sulla famiglia: come gestire e comunicare la diagnosi ai figli
«Il cancro si impone come “membro aggiunto” della famiglia: è importante che tutti si impegnino a tenere aperto il canale della comunicazione - spiega Flavia Vicinanza, psiconcologa a Sanità Informazione - non lasciare i nostri figli da soli e accompagnarli in questo cammino difficile ma percorribile»
Cancro al seno, Petrella: «A causa del Covid 2mila diagnosi in meno. Sarà nuova emergenza tumori»
L'oncologo: «Nei prossimi anni avremo pazienti con stadio più avanzato della malattia perché sono state ridotte drasticamente le diagnosi e le terapie»
Convivere con il Cancro: il progetto “Pink Positive” di Daiichi Sankyo Italia diventa un sito
In occasione della giornata mondiale contro il cancro, Daiichi Sankyo Italia lancia il sito Pink Positive, con nuovi capitoli dell’ebook, scritto e aggiornato dai maggiori esperti italiani per aiutare le pazienti oncologiche e i caregiver ad affrontare meglio i vari aspetti della quotidianità dopo la diagnosi, e con l’aggiunta di contenuti multimediali e una lista di link a fonti affidabili e servizi disponibili
Tumore al seno, studio Campus Bio-Medico: un anticorpo monoclonale può bloccare la diffusione delle metastasi ossee
Un team internazionale guidato dall’Università Campus Bio-Medico di Roma e dall’Inserm di Lione ha dimostrato che l’inibizione della proteina integrina alfa5, tramite l’anticorpo monoclonale Volociximab, è in grado di bloccare l’insorgenza delle metastasi ossee
Medicina 4.0: il progetto TO CONVEY per affiancare l’oncologo millennial nel cambio della professione medica
Al via il corso di formazione in partnership con 24ORE Business School, Università Cattolica del Sacro Cuore EngageMinds Hub e AIOM per sostenere gli oncologi nel disegnare il nuovo paradigma del rapporto medico-paziente
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 26 febbraio, sono 113.025.730 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.507.803 i decessi. Ad oggi, oltre 221,80 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolta con un d...
Professioni Sanitarie

Osteopati, raggiunto l’accordo per la definizione del profilo professionale ma manca il decreto attuativo

Sciomachen (ROI): «Il Miur istituirà il percorso di laurea triennale in osteopatia. A completare l’iter verso il riconoscimento tra le professioni sanitarie sarà, poi, l’equipollenza dei titoli...
di Isabella Faggiano