Voci della Sanità 30 Marzo 2020

Coronavirus, Aodi (AMSI): «Oltre 150 morti di origine straniera in Italia. Verificati contagi dopo sepoltura deceduti»

Quella contro il Coronavirus «è una delle guerre peggiori che sto commentando con la stampa estera e mondiale da settimane per la gravità della situazione sanitaria e il numero dei morti giornaliero in Italia. Perché in Italia è successo tutto questo? Di chi è la colpa?». Sono queste le domande che si pone Foad Aodi, Presidente di […]

Quella contro il Coronavirus «è una delle guerre peggiori che sto commentando con la stampa estera e mondiale da settimane per la gravità della situazione sanitaria e il numero dei morti giornaliero in Italia. Perché in Italia è successo tutto questo? Di chi è la colpa?». Sono queste le domande che si pone Foad Aodi, Presidente di AMSI (Associazione Medici di origine Straniera in Italia) e UMEM (Unione Medica Euro Mediterranea) e membro del Registro Esperti della FNOMCeO, il quale ringrazia il Premier e i medici albanesi per la solidarietà verso l’Italia insieme ai medici russi, cinesi, cubani, ai paesi arabi e africani, «in attesa che si muova l’Europa come al solito in grande ritardo».

Aodi fa anche appello ai comuni italiani e alle comunità arabe, musulmane e di origine straniera in Italia di affinché vengano intensificate la collaborazione e la prevenzione per trovare posti di sepoltura per i cittadini di fede musulmana e di origine straniera e per tutelare chi lava e seppellisce i cadaveri, in modo da evitare «il contagio durante e dopo la sepoltura perché si sono verificati dei contagi tra chi vi ha partecipato. Oggi – spiega Aodi – ho ricevuto la telefonata di un signore egiziano da Milano che, insieme alla moglie, presenta i sintomi del Covid-19 dopo aver accompagnato chi ha eseguito il lavaggio e la sepoltura di un cittadino egiziano morto mercoledì scorso con Coronavirus. Ho consigliato subito di iniziare la quarantena a lui e a sua moglie e di chiamare il suo medico di famiglia. Sono circa 150 i cittadini di origine straniera deceduti fino ad ora con Coronavirus in Italia».

Proseguono intanto le attività di assistenza a tutti gli italiani e alle persone di origine straniera tramite lo #SportellOnline Amsi, #SportelloPsicologico , #SportelloLogopedista e le conferenze in diretta Facebook in tutte le lingue con consigli e raccomandazioni del #POLIAMBULATORIONLINE.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

 

Articoli correlati
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 20 ottobre, sono 40.403.537 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.118.293 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 20 ottobre: Ad oggi in Italia il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 434.449 (10.874 in più rispetto a ieri). 144.373 i […]
Amsi: eletto Direttivo e organigramma internazionale con conferme e new entry
L'Ufficio di presidenza Amsi conta ben 150 professionisti della sanità di origine straniera e il Comitato Scientifico più di 100 esperti italiani e di origine straniera a favore di Un'Unione Mondiale nella Sanità (UMS)
Coronavirus, Oms: «Crescita record, 2,2 milioni di nuovi casi in una settimana»
Dal 30 dicembre 2019 all'11 ottobre, inoltre, sono stati segnalati oltre 37 milioni di casi di Covid-19 e 1 milione di decessi in tutto il mondo
«Contro il Covid non siamo stati eroi: impariamo dagli errori per affrontare la seconda ondata». Intervista a Riccardo Iacona
Il noto giornalista è autore del libro “Mai più eroi in corsia. Cosa ha insegnato il coronavirus al Ssn”. E sui negazionisti: «C’è una parte che fa politica su questa emergenza in maniera abbastanza orripilante»
Coronavirus, non solo Trump: tutti i leader “nemici degli scienziati”
Il caso Modi (India), Bolsonaro (Brasile) e Johnson (UK) al centro dell’editoriale del British Medical Journal
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 20 ottobre, sono 40.403.537 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.118.293 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 20 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...