Voci della Sanità 16 Gennaio 2019 12:29

Change in Cardiology: a Torino cardiologi da tutto il mondo analizzano evoluzioni, cambiamenti e nuove terapie

L’incidenza delle malattie cardiovascolari a livello mondiale in termini di mortalità è del 36% nonostante una riduzione del 25% negli ultimi 20 anni. Numeri ancora allarmanti che richiedono innovazione nel modo di fare formazione, con un approccio a 360°, multidisciplinare e interattivo. Con questa premessa si apre la prima edizione di Change in Cardiology, il […]

L’incidenza delle malattie cardiovascolari a livello mondiale in termini di mortalità è del 36% nonostante una riduzione del 25% negli ultimi 20 anni. Numeri ancora allarmanti che richiedono innovazione nel modo di fare formazione, con un approccio a 360°, multidisciplinare e interattivo. Con questa premessa si apre la prima edizione di Change in Cardiology, il convegno che riunisce a Torino i più autorevoli cardiologi italiani e internazionali. Tra il 17 e il 19 gennaio al Lingotto, il simposio da voce alle diverse scuole della disciplina affrontando la continua evoluzione delle conoscenze sulle terapie per il cuore.

«La cardiologia cambia, come ogni medicina, non è statica e la teoria e le possibilità di intervento sono in continua evoluzione. Per questa ragione, vogliamo mettere a confronto le scuole di pensiero e i diversi approcci, riunendo in un grande convegno i luminari della disciplina, provenienti dall’America e dall’Europa. Change in Cardiology vuole segnare un cambiamento nel modo di fare formazione coinvolgendo i tanti professionisti che intervengono sempre più da settori diversi e che diventano figure chiave nel trattamento del pazientespiega il Dottor Giuseppe Musumeci, Direttore della struttura complessa di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo».

Nel corso della tre giorni saranno discusse le ultime scoperte nell’ambito della cardiologia interventistica e generale. In questo senso l’Italia è il primo paese in Europa per trattamento efficace dell’infarto miocardico acuto e una delle principali novità ad apertura del convegno verterà infatti sul tema, decisivo per la riduzione della mortalità del 20-25% che si è registrata negli ultimi vent’anni. Nel nostro Paese si eseguono circa 600 interventi di angioplastica primaria per milione di abitanti, il valore definito ideale, che in Europa raggiunge solo la Germania. Il che pone l’Italia ai vertici assoluti» commenta Musumeci.

A Torino arrivano, ad affrontare questi argomenti, alcuni tra i più importanti luminari della cardiologia internazionale: con tre esperti dagli USA – Dr. Joseph Angiolillo, Dr. Roxana Mehran e Dr. Robert Giuliano – si discuterà degli aspetti più controversi e delle ultimissime novità riguardanti queste due problematiche. Tema d’attualità sarà anche la terapia ipolipemizzante nel paziente ad alto rischio e quindi il rapporto colesterolo e malattia coronarica. Esistono oggi nuovi farmaci/anticorpi monoclonali che abbassano la mortalità del 50% nei pazienti cardiopatici. Saranno inoltre affrontate le novità più recenti in tema di terapia anticoagulante per i pazienti portatori di fibrillazione atriale andando ad approfondire le caratteristiche dei nuovi farmaci anticoagulanti orali che riducono i rischi di ictus cerebrale dimezzando quello da sanguinamento intracranico.

Verranno inoltre trattati i progressi in ambito di cardiologia interventistica, quella coronarica e soprattutto quella strutturale cioè la possibilità di intervenire sulla valvola aortica e sulla mitrale senza intervento chirurgico e si parlerà di elettrofisiologia andando ad approfondire gli ultimi progressi sulla terapia elettrica del cuore. Le ultime evoluzioni tecnologiche permettono infatti di trattare in modo sempre più efficace e meno invasivo sia i disordini del ritmo cardiaco che le patologie coronariche e in ultimo quelle valvolari in casi selezionati.

Le nuove metodiche diagnostiche e terapeutiche saranno affiancate dalle più moderne terapie farmacologiche salvavita. Una speciale sessione infermieristica affronterà con un’attenzione particolare il rapporto tra medico e paziente. Le novità saranno affrontate con casi clinici registrati in ospedale (Live in the Box) che prevedono una partecipazione interattiva dell’audience e dei Flash Debate tra i massimi esperti che interverranno su argomenti controversi mentre nell’interventistica strutturale si terranno dibattiti Tips&Tricks con confronto diretto e interattivo.

Articoli correlati
Nota 99 AIFA sui farmaci per BPCO, Lombardi (SIMG): «Bene i progressi, ma restano criticità»
Il coordinatore SIMG area Pneumologia: «Con Nota 99 tre progressi per i medici di famiglia. Attesa per ottobre la Nota 100 per il trattamento del diabete»
di Isabella Faggiano
«Come ridurre il rischio di commettere errori quando si prescrivono farmaci»
di Muzio Stornelli, Formatore e consulente sanitario legale-forense
di Muzio Stornelli, Formatore e consulente sanitario legale-forense
Dl Green pass, il Senato dà il via libera. Le principali novità
Approvato definitivamente in Senato il Dl del luglio scorso che proroga lo stato di emergenza nazionale e rivede i parametri per il passaggio di colore nelle regioni del Paese. Si potrà ottenere anche con il tampone salivare e i vaccini antinfluenzali potranno essere somministrati anche in farmacia
Aifa presenta il primo “Atlante delle disuguaglianze sociali”: «Consumo farmaci maggiore in aree disagiate»
Il consumo dei farmaci antidepressivi è maggiore nelle aree del Nord e minore al Sud
Retinopatia dei prematuri: si diagnostica con un algoritmo, si cura con un farmaco “salva-vista”
Il punto sulla ROP con il professore Domenico Lepore (UOC Oculistica Gemelli): «Quando un bambino nasce prima del termine, le arterie e le vene della retina non sono completamente sviluppate. Nei paesi industrializzati la ROP colpisce prematuri gravi, nati entro le 28 settimane di gestazione»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 settembre, sono 230.619.562 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.729.061 i decessi. Ad oggi, oltre 6 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano