Voci della Sanità 6 Ottobre 2020 09:06

Carenza pediatri, Asrem Molise si rivolge ad azienda esterna. La Medical Line Consulting precisa: «Non siamo società interinale»

Il provvedimento che riguarda l’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli (Campobasso) è stato adottato a causa «della persistente carenza di medici pediatri non reperibili a seguito di tutte le procedure attivate»

La carenza di medici costringe le Aziende sanitarie a ricorrere ad ogni strumento utile per garantire la continuità assistenziale. Così è stato per l’Azienda sanitaria regionale del Molise (Asrem) che ha affidato i servizi sanitari dell’Unità operativa di Pediatria dell’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli (Campobasso) alla società Medical Line Consulting di Roma. Il provvedimento è stato adottato a causa «della persistente carenza di medici pediatri non reperibili a seguito di tutte le procedure attivate». Situazione che «rimane tuttora irrisolta, nonostante l’esperimento di numerose procedure di avviso, per incarichi a tempo determinato, a tempo indeterminato e incarichi libero professionali, espletate nel corso degli ultimi anni».

Alcuni organi di informazione hanno qualificato l’azienda come ‘società interinale’ ma sul punto è arrivata una nota dell’azienda volta a smentire tale definizione. «A rettifica di alcune notizie emerse in merito ai servizi sanitari affidati, mezzo avviso pubblico,  dall’Asrem (Azienda sanitaria regionale del Molise) alla Medical Line Consulting – si legge in una nota dell’azienda – si precisa che la società MLC si occupa di garantire la continuità dell’erogazione dei servizi delle strutture sanitarie committenti per mezzo di soluzioni progettate sulle esigenze specifiche delle varie realtà in cui opera, permettendo alla struttura di provvedere all’erogazione di prestazioni sanitarie senza alcuna discontinuità ed evitando in tal modo ogni tipo di disagio ai pazienti. Considerata la complessità della mission aziendale, la società Medical Line Consulting non ha quindi nulla a che vedere con le società interinali».

Articoli correlati
Pediatri, medici del 118, guardie mediche: la carenza di camici bianchi investe il Molise
Nella regione si registra una grave carenza di pediatri ospedalieri e il Punto nascite di Isernia rischia di chiudere. Crudele (OMCeO Isernia): «Non bisogna fare avvisi per sei mesi a tempo determinato, ma concorsi che diano una stabilità». De Gregorio (OMCeO Campobasso): «La coperta è corta, abbiamo troppe sedi di guardia medica»
di Francesco Torre
Il caso Molise e i concorsi deserti. Florenzano (ASReM): «Aumentare l’attrattività delle aree interne con incentivi salariali e benefit»
Il direttore Generale dell’ASReM: «Mancano medici specialisti, ma non c’è carenza di infermieri e Oss». Il Consiglio regionale ha approvato una mozione per invio di medici militari nei Ps
Covid-19, Medical Line Consulting: «Superare dualismo pubblico-privato per garantire diritto alle cure»
Per far fronte alla difficoltà di reperire servizi sanitari e medici specialisti, piuttosto che lasciare scoperti turni di ospedale, l’Azienda Sanitaria Regionale del Molise ha indetto e svolto una procedura di evidenza pubblica per la copertura di 65 turni nel periodo agosto-ottobre 2020. È risultata aggiudicataria la Medical Line Consulting (MLC), che ha soddisfatto l’esigenza […]
Covid19, Fismu: «Basta cartaceo, tutte le ricette siano online»
La Federazione italiana sindacale medici uniti fa appello al ministro della salute Roberto Speranza e alle Regioni: «Serve un’alleanza dei professionisti del SSN, una proposta unitaria per una sanità moderna post pandemia»
Il Tar del Molise: «Tampone per diagnosi Coronavirus obbligatorio per tutti i pazienti trasferiti da ospedale a Rsa»
L’avvocato Di Pardo: «Il decreto stabilisce un principio di precauzione e di responsabilità che può essere esteso a tutto il territorio nazionale»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 2 dicembre 2022, sono 644.116.374 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.637.943 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa