Voci della Sanità 10 Maggio 2019

Azioni legali contro i medici, Marini (ACOI): «Campagna sms contro chirurghi inaccettabile»

«Eticamente e moralmente rappresenta una vera e propria aggressione nei nostri confronti» commenta Pierluigi Marini, presidente dell’Associazione chirurghi ospedalieri italiani (ACOI)

Immagine articolo

«Abbiamo preso visione dei messaggi sms che rientrano nella campagna condotta attraverso l’uso di pubblicità telefonica da alcuni avvocati, con cui si incita ad iniziative legali nei nostri confronti». Lo scrive in un comunicato il presidente dell’Associazione chirurghi ospedalieri italiani (ACOI), professor Pierluigi Marini.

LEGGI: AZIONI LEGALI CONTRO I MEDICI, FNOMCEO CONTRO LO SPOT CHE ARRIVA VIA SMS E WHATSAPP. E WIND LO SOSPENDE

Eticamente e moralmente rappresenta una vera e propria aggressione nei nostri confronti. È inammissibile e insopportabile, non solo per la nostra professione, ma anche per il Sistema sanitario nazionale su cui – spiega Marini – la medicina difensiva pesa almeno per 10 miliardi di euro l’anno. Chi continua a chiedersi il motivo per cui i giovani non vogliono più fare il chirurgo e perché i meno giovani chiedono di uscire dal sistema sanitario, potrà trovare delle risposte. Chiediamo ai ministri competenti e alle Autorità di garanzia e di vigilanza di verificare – conclude Marini – se questa nuova campagna contro i professionisti della sanità sia all’interno del rispetto dei codici e delle norme».

Articoli correlati
Contenzioso, Marini (ACOI): «Completare al più presto Legge Gelli, per noi chirurghi le assicurazioni continuano ad aumentare»
«La medicina difensiva costa 15 miliardi all’anno, bisogna muoversi» sottolinea il presidente dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri che poi chiede si avvii il percorso di unificazione tra le varie associazioni di categoria
Congresso SIC, Sileri: «Priorità contenzioso medici-pazienti. Introdurre ‘fellowship’ dopo specializzazione»
VIDEO INTERVISTA | L'importanza della formazione come chiave di volta per evitare la fuga all'estero dei medici italiani migliori e per dare ulteriori garanzie al cittadino che si confronta con il suo medico. Questa una delle proposte fatte dal neo Viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, nell'intervista a Sanità Informazione in occasione della edizione 121 del congresso della Società Italiana di Chirurgia
Chirurgia, al via Congresso SIC a Bologna: De Paolis “focus sul ‘big killer’ tumore al pancreas”
Un focus sul tumore del pancreas, uno sul cancro del colon destro e una sessione dedicata al vasto mondo della chirurgia della parete addominale. Sono i tre temi che saranno trattati con uno specifico approfondimento scientifico-chirurgico durante il 121° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia, al via a Bologna (Palazzo della Cultura e dei […]
Crisi governo, Marini (Acoi): «Ecco le proposte per il prossimo ministro della Salute»
«Le aggressioni scoraggiano i giovani medici, che non vogliono più fare i chirurghi. Ma in fondo perché dovrebbero volerlo?». L'intervista al presidente dell’Associazione chirurghi ospedalieri Pierluigi Marini
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Chirurgia, troppi oneri e pochi onori: è “crisi di vocazione” tra boom di denunce e rischio aggressioni
Il vicepresidente dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani Vincenzo Bottino: «Nonostante l’aumento delle borse di specializzazione permangono lacune nella formazione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Salute

Tumori della pelle in aumento, l’allarme di Ascierto: «Paura Covid ha scoraggiato i controlli»

L’esperto: «Una diagnosi precoce consente alti tassi di guarigione, la prevenzione è l’arma più efficace»