Voci della Sanità 27 Febbraio 2020

Alimenti, Regimenti (Lega) a Commissario Ue Kyriakides: «Nutriscore regalo a multinazionali»

L’europarlamentare europea del gruppo Identità e Democrazia replica così alla risposta della Commissaria Ue alla Salute sul contestato sistema di etichettatura ‘a semaforo’ degli alimenti che penalizza il made in Italy

«Il Nutri-score, il sistema di etichettatura a ‘semaforo’ degli alimenti, adottato prima dalla Francia, poi da Belgio, Germania e Spagna e ora anche da Lussemburgo, è un regalo alle multinazionali. La posizione assunta dall’Ue, con la commissaria alla Salute Kyriakides che lo dichiara conforme al diritto europeo, è miope e fuorviante e non tutela i prodotti italiani alla base della dieta mediterranea». Ad affermarlo è l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti (Identità e Democrazia), membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare, in merito alla risposta che la commissaria alla Salute dell’Ue, Stella Kyriakides, ha fornito all’interrogazione presentata alla Commissione dalla stessa Regimenti.

Nel documento, firmato in modo trasversale anche da altri eurodeputati, l’esponente leghista aveva chiesto di conoscere le misure che la Commissione intende adottare per contenere sistemi privi di evidenza scientifica come il Nutri-score, al fine di assicurare ai consumatori una corretta informazione nutrizionale.

«Secondo la Kyriakides – sottolinea Regimenti – il Nutri-score è conforme alle regole europee e nelle osservazioni presentate ai governi belga e francese ha riferito che si tratta di un sistema intuitivo per il consumatore e facile da leggere. Tuttavia è proprio questa semplicità ad essere la sua vera debolezza, perché induce a evitare prodotti alimentari salutari come l’olio d’oliva, il parmigiano o il prosciutto, spingendo i consumatori a fare scelte meno sane».

«Purtroppo – conclude – il diffondersi del Nutri-score e la mal celata benevolenza della Commissione fanno temere che sarà proprio questo il sistema prescelto per unificare gli schemi di etichettatura negli Stati membri e che la Commissione presenterà in primavera nell’ambito della nuova strategia ‘Farm to Fork’, che fa parte del Green Deal europeo adottato l’11 dicembre 2019. Continueremo a opporci a questa Europa che va contro il made in Italy e penalizza le nostre imprese».

Articoli correlati
Emergenza Covid, Regimenti (Lega): «Situazione critica. Test e tamponi anche in farmacia e dal MMG»
«La situazione rischia di esplodere ed è figlia di una politica nazionale fatta di aridi Dpcm e non di misure a sostegno della cittadinanza» sottolinea l'eurodeputata della Lega
Salute mentale, Regimenti (Lega): «Da Ue risorse e azioni mirate per combattere depressione e suicidi»
«Risultato ottenuto nel quadro dei lavori di negoziazione del Programma salute 2021-2027, di cui sono stata co-relatrice per il mio gruppo parlamentare 'Identità e Democrazia'» spiega l'eurodeputata della Lega Luisa Regimenti
Ue, Regimenti (Lega): «Con nuovo Patto immigrazione rischio emergenza sanitaria in Europa»
«I centri di accoglienza di Lampedusa e Pozzallo, in particolare, che sono ormai inadeguati a ricevere ospiti in sicurezza sanitaria, sia per il rischio Covid sia per quello di contagio di malattie infettive diffusive, come tubercolosi, epatiti, scabbia» spiega l'eurodeputata della Lega
Covid-19, Regimenti (Lega): «Plauso a ricercatori Bambino Gesù per scoperta nuova patologia infiammatoria bimbi»
«Risultato che apre interessanti prospettive per la messa a punto di un protocollo di cura coerente con i sintomi di questa malattia pediatrica» sottolinea l'eurodeputato del Carroccio
Migranti, interrogazione di Regimenti (Lega) a Commissione Ue: «Salute pubblica a rischio, valuti blocco navale per gestire flussi»
In una interrogazione alla Commissione Regimenti chiede anche di «affrontare la questione degli sbarchi nei Paesi del Mediterraneo in coordinazione col Consiglio, con riferimento al pericolo costituito dai migranti contagiosi», risultati positivi al Covid-19
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 ottobre, sono 45.041.948 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.181.321 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...