Voci della Sanità 30 Settembre 2020

Aggressioni agli operatori sanitari, UGL Sanità: «Valutare la reintroduzione di presidi di controllo delle forze dell’ordine»

«Chiediamo che si introducano ulteriori misure per mettere in sicurezza chi sta lottando strenuamente per la salute dei cittadini» sottolinea il Segretario dell’UGL Sanità Gianluca Giuliano

«Un recente studio ha portato alla luce un dato allarmante. Almeno 8 operatori sanitari su 10 hanno subito o assistito a un episodio di violenza o aggressione all’interno di strutture ospedaliere». È quanto comunica in una nota l’UGL Sanità. 

«La sicurezza dei lavoratori sul posto di lavoro – commenta il Segretario Nazionale UGL Sanità Gianluca Giuliano – è un diritto per cui combatte strenuamente il nostro sindacato. Leggere questi numeri aiuta a capire come, nonostante l’inasprimento delle pene attraverso il recente varo della “legge antiviolenza”, rivolta a chi commette atti di aggressione verso il personale sanitario, il problema, sull’intero suolo nazionale, continua a persistere. Chiediamo, quindi, che si introducano ulteriori misure per mettere in sicurezza chi sta lottando strenuamente per la salute dei cittadini».

Si passa dalle preponderanti aggressioni verbali fino a arrivare a quelle fisiche. «Tutto questo – prosegue Giuliano – aumenta lo stato di tensione a cui gli operatori della sanità sono sottoposti trovandosi costretti spesso a prestare servizio in luoghi che considerano sempre meno sicuri. È auspicabile per questo che vengano messi a loro disposizione tutti gli strumenti necessari per difendersi. Da corsi di formazione loro dedicati che aiutino a gestire la violenza, alla valutazione della reintroduzione di presidi di controllo delle forze dell’ordine all’interno degli ospedali».

Articoli correlati
Pronto Soccorso, Giuliano (UGL): «Sistema in corto circuito, ora tutelare personale con rigida applicazione protocolli»
L'UGL sanità torna a chiedere investimenti, assunzioni e una riforma mirata della Medicina del territorio oltre allo sblocco del turn over. IL segretario Giuliano: «Situazione da girone dantesco, servono investimenti»
Al Senato un Ddl per riforma OSS. Guidolin (M5S): «Alzare qualità e uniformare formazione». Sindacati divisi
Nel Disegno di legge presentato dalla senatrice Barbara Guidolin si prevede la revisione del mansionario (fermo al 2001) e l’istituzione dell'elenco nazionale degli operatori socio-sanitari. MIGEP critico verso la riforma, apre la UGL
Report CREA 2020, Giuliano (UGL Sanità): «L’Italia viaggia a due velocità. Serve riforma strutturale»
L’edizione 2020 del progetto “Le Performance Regionali” elaborato dal C.R.E.A. Sanità conferma come la locomotiva che deve prendersi cura della salute degli italiani corra a due distinte velocità. La classifica, elaborata in base a valutazioni di un Panel composto da 93 esperti/stakeholder del sistema sanitario, viene generata sulla base di una metodologia messa a punto […]
Operatori Socio Sanitari, Giuliano (UGL): «Valorizzarli attraverso riconoscimento professionale»
La UGL Sanità segue con partecipazione e interesse il percorso legislativo per la riforma professionale degli Operatori Socio Sanitari approdato in Senato. «Da tempo – dice il Segretario Nazionale Gianluca Giuliano – chiediamo un maggiore riconoscimento professionale per i colleghi che svolgono un ruolo fondamentale nell’assistenza dei pazienti a stretto contatto con medici e infermieri. Pensiamo […]
Sanità privata, Giuliano (UGL Sanità): «16 settembre sciopero generale e presidio davanti la Regione Lazio»
«Non si può aspettare ancora. Da 14 anni i lavoratori della sanità privata attendono invano la firma per il rinnovo del contratto Aiop-Aris. Le parole e le promesse spese in questo lunghissimo arco di tempo sono cadute nel vuoto. Si sommano – dichiara Gianluca Giuliano, Segretario Nazionale UGL Sanità – a quelle che sono state loro […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 ottobre, sono 45.041.948 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.181.321 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...