Voci della Sanità 7 Novembre 2019

Accordo tra OMCeO Roma e Comune di Cerveteri, costituita la Consulta socio-sanitaria

Il Presidente dell’Ordine Antonio Magi: «Con questo protocollo d’intesa ribadiamo l’interesse dell’Ordine a collaborare con le istituzioni locali e con tutti i presidi sanitari per tutelare la salute dei cittadini». Aodi: «Presto una giornata dedicata alla prevenzione aperta a tutta la cittadinanza italiana e straniera»

Costituita la Consulta socio-sanitaria tra il Comune di Cerveteri e l’Omceo di Roma, con la collaborazione della direzione generale e sanitaria dell’Asl Roma 4, composta da medici e professionisti della sanità ed esperti con il compito di ideare e programmare le iniziative di collaborazione istituzionale nei seguenti ambiti: monitoraggio della situazione della sanità locale; formazione e aggiornamento professionale in tema di salute; prevenzione e cura del benessere anche in chiave transculturale dei cittadini.

Obiettivo dell’iniziativa: migliorare il benessere personale, sociale e culturale della popolazione che vive e opera nel territorio di Roma e della Provincia. «Con questo protocollo d’intesa – spiega il presidente dell’Ordine capitolino, Antonio Magi – ribadiamo l’interesse dell’Ordine a collaborare con le istituzioni locali e con tutti i presidi sanitari, poichè come ribadito altre volte al primo posto nel nostro compito c’è il diritto-dovere di tutelare la salute dei cittadini. È per noi dunque fondamentale approfondire e consolidare i rapporti di conoscenza e reciproca collaborazione tra l’Ordine e le altre istituzioni».

A queste parole fa eco Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri, il quale ribadisce la sua «soddisfazione per questo rapporto che abbiamo intrapreso con l’Omceo di Roma. Un rapporto ormai consolidato nel tempo e in cui crediamo molto. Voglio sottolineare che siamo a disposizione dell’Ordine perchè crediamo che sulla sanità si possa fare molto di più ma serve la collaborazione tra i soggetti interessati e siamo onorati di far parte di questo progetto».

«L’incontro odierno è molto importante perchè intensifica la collaborazione tra le due istituzioni. Collaborazione iniziata lo scorso anno con l’organizzazione di un convegno congiunto, presso la sede del Comune di Cerveteri, a cui parteciparono numerosi esponenti consiliari e della Asl Roma 4. Oggi si è voluto ribadire l’impegno dell’Omceo di arrivare a tutti i medici e promuovere collaborazioni inter-istituzionali e cooperazione internazionale e gemellaggi con paesi esteri». Così il Consigliere e Coordinatore Area Rapporti e Affari Esteri dell’Omceo di Roma, Foad Aodi, che ricorda l’intenzione di organizzare un altro incontro, a partire dal prossimo anno, sempre nel comune di Cerveteri, per una giornata dedicata alla prevenzione aperta a tutta la cittadinanza italiana e straniera.

Articoli correlati
Roma, nasce Commissione OMCeO su ruoli e competenze in ambito nutrizionale
«Il medico è l'unico formato per valutare la complessità di un quadro clinico-nutrizionale, individuare forme di patologia sub-cliniche ed evitare che la prescrizione di un regime nutrizionale peggiori una condizione esistente come disturbi epatici, renali, oncologici» sottolinea Maurizio Muscaritoli, Presidente SINuC
Amsi: eletto Direttivo e organigramma internazionale con conferme e new entry
L'Ufficio di presidenza Amsi conta ben 150 professionisti della sanità di origine straniera e il Comitato Scientifico più di 100 esperti italiani e di origine straniera a favore di Un'Unione Mondiale nella Sanità (UMS)
Influenza, Ordini dei medici avviano tavolo in Lazio sulla vaccinazione in farmacia
In Lazio ci sarà un tavolo regionale per discutere dei vaccini antinfluenzali in farmacia. Per Magi (Omceo Roma) e Anelli (Fnomceo) deve restare atto medico, ma necessarie ulteriori strutture
Chi saranno i medici scolastici? Pensionati, giovani, pediatri o stranieri. Le proposte dal mondo della sanità
Se per Cricelli (Simg) la soluzione è richiamare i medici in pensione, Mazzacane (Cisl Medici) punta sui camici grigi. Secondo Magi (Sumai) i pediatri di libera scelta sono l’opzione ideale e Aodi (Amsi) vede un’opportunità per i medici di origine straniera. Mangiacavalli (Fnopi) chiede invece l’istituzione dell’infermiere scolastico
Riapertura ambulatori Lazio, Sumai chiede tavolo di confronto urgente con la Regione
Il Segretario Antonio Magi: «Necessario erogare in modo uniforme e al più presto le prestazioni specialistiche. Utilizzare da subito i 600 mila euro vincolati e già erogati dal governo per la Regione Lazio»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 21 ottobre, sono 40.792.599 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.124.918 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 21 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...