Voci della Sanità 7 Ottobre 2019

A Firenze il XXII congresso nazionale della Società Italiana di Oftalmologia Legale

Il XXII Congresso Nazionale della Società Italiana di Oftalmologia Legale “Il neo umanesimo. Il paziente al centro dell’universo medico-legale”, si svolgerà a Firenze il 10 e 11 ottobre 2019 presso il Centro Congressi al Duomo. Presieduto dal Prof. Demetrio Spinelli, affronterà, oltre alle problematiche oftalmologiche di pertinenza medico legale, anche gli aspetti dell’attività clinica quotidiana […]

Il XXII Congresso Nazionale della Società Italiana di Oftalmologia Legale “Il neo umanesimo. Il paziente al centro dell’universo medico-legale”, si svolgerà a Firenze il 10 e 11 ottobre 2019 presso il Centro Congressi al Duomo.

Presieduto dal Prof. Demetrio Spinelli, affronterà, oltre alle problematiche oftalmologiche di pertinenza medico legale, anche gli aspetti dell’attività clinica quotidiana del medico oculista, mettendo in evidenza i risvolti che possono determinare un contenzioso e che possono ingenerare l’errore medico.

L’organizzazione in simposi contemplerà la trattazione delle conseguenze della chirurgia oftalmica sulla superficie oculare, i traumi della prima infanzia, le complicanze più frequenti in oftalmologia, le innovazioni tecnologiche digitali nell’ambito diagnostico e terapeutico delle patologie retiniche, le urgenze in oftalmologia, la gestione del paziente affetto da cataratta con il coinvolgimento di tutte le figure professionali interessate.

Adeguato spazio sarà offerto alla lettura magistrale del Prof. Novelli sulla responsabilità professionale del medico oculista, in relazione alla legge Gelli-Bianco.
Saranno trattati anche temi di grande attualità mediatica: il problema dei “falsi ciechi” e l’importanza della buona comunicazione medico-paziente con le recenti innovazioni nel settore.

Inedita la presenza degli oftalmologi militari, che illustreranno le particolarità del proprio operato. Anche la figura dell’ortottista sarà evidenziata con un simposio dedicato.

L’obiettivo dell’evento scientifico è quello di perfezionare la professionalità, ottimizzando l’attività terapeutica del medico, incrementare la sinergia con le altre branche mediche specialistiche e offrire il migliore servizio e garanzia al cittadino-paziente-persona. In tal modo si cercherà di ridurre ogni sorta di rischio per il paziente e di evitare i contenziosi medico-legali e le sequele giudiziarie.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 23 settembre, sono 31.606.979 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 971.116 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 23 settembre: Ad oggi in...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...