Voci della Sanità 8 Marzo 2021 15:05

8 marzo, Regimenti (Lega): «Trasformare pandemia in occasione riscatto sociale donne»

L’europarlamentare della Lega è stata relatrice nei giorni scorsi per la Commissione parlamentare ‘Affari Giuridici’ (Juri) del Parlamento europeo del progetto di relazione ‘Impatto della violenza domestica e dei diritti di custodia su donne e bambini’

«Con la pandemia, che ha stravolto la nostra quotidianità sotto ogni aspetto, anche la ricorrenza dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna, assume un valore diverso, più intenso e rappresenta un’occasione utile per riflettere sul gender gap, sulla disparità dei diritti nella nostra società e sulla necessità di avviare un progetto di rinascita e riscatto sociale per le donne». Lo afferma l’europarlamentare della Lega Luisa Regimenti, in occasione delle Giornata internazionale della donna.

«Accanto ai dati drammatici delle violenze e dei femminicidi, che sono in aumento e sembrano inarrestabili – aggiunge Regimenti – arrivano anche quelli spaventosi sul lavoro. Qui il Covid-19 ha colpito profondamente le donne: in 70 su 100 sono state contagiate, fonte Inail, con età media di 46 anni, la maggior parte infermiere. I dati Istat, poi, confermano questa tendenza: nonostante il blocco dei licenziamenti, su 101mila lavoratori hanno perso il proprio posto di lavoro 99mila donne, vale a dire il 98% del totale, in particolare lavoratrici autonome e precarie. Una realtà impressionante, un’emergenza nazionale ma anche di genere, con la pandemia che ha interessato soprattutto i servizi, dalla cura al turismo, settori in cui è minore la presenza maschile. La fragilità femminile – sottolinea– emerge anche da una ricerca svolta dal social network LinkedIn, secondo la quale il condizionamento sociale fa sentire le donne meno meritevoli rispetto agli uomini sul lavoro, con un impatto negativo sulla loro carriera».

«Sulla battaglia per raggiungere una società basata su pari opportunità e risorse non possiamo fare passi indietro –  ammonisce Regimenti – le donne delle istituzioni non dimentichino le altre donne e si battano in prima linea in difesa dei loro diritti. In questa prospettiva, ad esempio, si muove il progetto di relazione ‘Impatto della violenza domestica e dei diritti di custodia su donne e bambini’ di cui sono stata relatrice nei giorni scorsi per la Commissione parlamentare ‘Affari Giuridici’ (Juri) del Parlamento europeo, con la quale – conclude – condanniamo tutte le forme di violenza contro le donne».

Articoli correlati
Vaccini, Regimenti (Lega): «Velocizzare campagna e puntare su produzione in Ue»
«L'Italia e l'Europa hanno tutto il potenziale per produrre i vaccini sul proprio territorio» sottolinea l'eurodeputata della Lega Luisa Regimenti
Tumori, Lega presenta mozione alla Camera: «Sostenere Piano oncologico europeo e Piano Samira. Usare fondi del Next Generation»
Il testo è a prima firma della deputata Vanessa Cattoi: «Su temi come questi, ci aspettiamo tempi rapidi e massima condivisione in Parlamento. Non dimentichiamoci che, accanto alla pandemia, oggi in Italia convivono con il cancro 3,6 milioni di persone»
Covid, Fondazione Italia in Salute: «Visite cancellate o rimandate per il 52% degli italiani»
Il 64% della popolazione ha timore degli ospedali. Dalla ricerca sui risvolti sanitari e psicologici della pandemia in Italia emerge anche il cambio di abitudini di vita: 2 persone su 3 hanno smesso di prendere i mezzi pubblici
Cisl medici Lazio, Cifaldi: «Rendere giustizia al personale sanitario»
di Luciano Cifaldi, oncologo, segretario Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, oncologo, segretario Cisl Medici Lazio
Vaccini, Regimenti (Lega): «Strategia lacunosa, Ue informi su negoziati con azienda Novavax»
L'eurodeputata della Lega ha presentato una interrogazione in cui chiede alla Commissione Ue «quali misure intende adottare per garantire la trasparenza delle negoziazioni dei contratti pubblici di acquisto dei vaccini» con la casa farmaceutica Novavax
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 aprile, sono 142.112.632 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.030.299 i decessi. Ad oggi, oltre 904,92 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...
Politica

Cosa prevede il nuovo decreto legge, tra scudo penale e obbligo vaccinale per i sanitari

Licenziato il nuovo decreto legge a firma del Consiglio dei Ministri. Tutta Italia rossa e arancione fino al 30 aprile, ma scuole aperte fino al primo anno di secondaria. Arrivano obbligo vaccini per ...