Mondo assicurativo 12 gennaio 2015

Il mondo delle assicurazioni 

Come garantirsi per la responsabilità manageriale e organizzativa

di Assicurazione

Un dirigente sanitario pubblico, responsabile della struttura dell’azienda ospedaliera in cui opera, ha da tempo sottoscritto una polizza per la colpa grave, ritenendo che questa garantisse per tutti gli eventi dannosi per i quali la sua responsabilità fosse accertata. In seguito, leggendo  con attenzione la polizza, il dirigente scopre che vengono invece esclusi tutti i danni derivanti da responsabilità correlate alle funzioni amministrative, gestionali ed organizzative. Deducendo che, in qualità di responsabile di struttura, risulta potenzialmente esposto a tali rischi, chiede informazioni sulla ragione per cui queste funzioni sono escluse dalla polizza, e come si possa colmare questa grave carenza.

Non esiste, in realtà, una ragione sostanziale che motivi questa esclusione. Essa dipende dalla scelta degli assicuratori, i quali ritengono che la responsabilità manageriale/organizzativa sia di natura diversa da quella tipicamente sanitaria e, conseguentemente, non la includono automaticamente nella copertura. Fino ad ora abbiamo tentato, senza successo, a convincere gli assicuratori all’eliminazione dell’esclusione con il versamento di un premio aggiuntivo. Contiamo di avere presto un testo di polizza che consenta opzionalmente di garantirsi, nell’ambito della stessa polizza, anche per la responsabilità manageriale/organizzativa. Fino a quel momento il dirigente può stipulare una specifica polizza a latere a garanzia delle sue funzioni extra sanitarie.

I consulenti SanitAssicura 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...