Meteo 4 Dicembre 2017

Vaccini, Bologna: al Sant’Orsola apre l’ambulatorio ad alta specializzazione

Al Sant’Orsola di Bologna apre l’Ambulatorio ad alta specializzazione per somministrare i vaccini ai pazienti fino a 16 anni con situazioni cliniche complesse, come malattie rare, allergie e intolleranze. «Non si tratta – precisa la Regione su Quotidiano Sanità – di un Centro di ascolto con un’interazione diretta con i cittadini, ma un punto di […]

Al Sant’Orsola di Bologna apre l’Ambulatorio ad alta specializzazione per somministrare i vaccini ai pazienti fino a 16 anni con situazioni cliniche complesse, come malattie rare, allergie e intolleranze.

«Non si tratta – precisa la Regione su Quotidiano Sanità – di un Centro di ascolto con un’interazione diretta con i cittadini, ma un punto di riferimento sicuro e autorevole per pediatri e medici che intercettano determinate problematiche – come ad esempio i casi di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni obbligatorie in patologie complesse o rare – e che potranno inviare questi pazienti nell’ambulatorio, così da organizzare un percorso condiviso per decidere la fattibilità della vaccinazione, o l’opportunità di posticiparla. La struttura, quindi, non è ad accesso diretto, ma ‘mediato’ da medico o pediatra di base».

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 settembre, sono 31.328.238 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 964.839 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 21 settembre: Ad oggi in...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...
Salute

Covid-19, studio italiano scopre meccanismo responsabile della morte dei pazienti in terapia intensiva

Lo studio, che vede come capofila il S. Orsola di Bologna, è stato pubblicato su “Lancet Respiratory Medicine” lo scorso 27 agosto