Meteo 22 novembre 2016

Lombardia. Ludopatia: pronto nuovo bando da 2 milioni per progetti comuni

«Stiamo mettendo a punto i criteri del nuovo bando sulla ludopatia destinato ai Comuni della Lombardia. Un provvedimento che metterà a disposizione altri 2 milioni di euro per lo sviluppo di progetti destinati a contrastare questo triste fenomeno. Nella lotta al gioco d’azzardo patologico, Regione Lombardia non arretra di un passo e dopo aver consegnato, […]

«Stiamo mettendo a punto i criteri del nuovo bando sulla ludopatia destinato ai Comuni della Lombardia. Un provvedimento che metterà a disposizione altri 2 milioni di euro per lo sviluppo di progetti destinati a contrastare questo triste fenomeno. Nella lotta al gioco d’azzardo patologico, Regione Lombardia non arretra di un passo e dopo aver consegnato, martedì scorso, la maglietta anti-ludopatia al presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Carlo Tavecchio, ‘reo’ di aver accettato una sponsorizzazione da una società di scommesse per la Nazionale azzurra, anche nelle prossime settimane proseguirà con azioni mirate a far comprendere quanto grave sia questa piaga sociale”». Lo annuncia l’assessore regionale al Territorio e Urbanistica Viviana Beccalossi, team leader della Giunta per la lotta alla ludopatia, che ha preso visione dei progetti realizzati sul territorio grazie al primo bando lanciato nel 2015 da Regione Lombardia, che ha permesso di finanziare 68 iniziative su tutto il territorio.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila