Meteo 18 Luglio 2017 12:27

Assistenza domiciliare a 11mila pazienti in più. Il Decreto della Regione

La Regione Lazio garantisce l’assistenza domiciliare a 11mila pazienti in più. L’obiettivo è quello di garantire nel 2018 sostegno e assistenza domiciliare integrata e qualificata a oltre 30mila soggetti over 65, pari al 2.5% della popolazione interessata. La presenza di una persona anziana che ha bisogno di cure, assistenza e supporto crea spesso apprensione e malessere […]

La Regione Lazio garantisce l’assistenza domiciliare a 11mila pazienti in più. L’obiettivo è quello di garantire nel 2018 sostegno e assistenza domiciliare integrata e qualificata a oltre 30mila soggetti over 65, pari al 2.5% della popolazione interessata.

La presenza di una persona anziana che ha bisogno di cure, assistenza e supporto crea spesso apprensione e malessere all’interno delle famiglie, che spesso non possono occuparsene in prima persona per esigenze lavorative e personali. La popolazione con più di 65 anni nel Lazio è pari a oltre un milione e 200mila persone.

Dai prossimi mesi, grazie a un nuovo decreto, la Regione Lazio continuerà ad intervenire concretamente su quella che è una delle criticità del nostro servizio sanitario. Questo si tradurrà in un’assistenza migliore ma anche in una maggior tranquillità per i pazienti e per i loro cari.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...