Politica 29 Dicembre 2020 13:44

Vertenza medici ex specializzandi: emendamenti e ODG in Legge di Bilancio

Nel caso venga posta la fiducia, in Aula si chiederà la trasformazione del testo in un Ordine del Giorno arrivando dunque ad un impegno formale del Governo sul tema

Gli emendamenti per chiudere con una transazione la lunga vertenza dei medici specialisti 78-2006 arrivano all’attenzione della Legge di Bilancio. Sono stati ufficialmente depositati dal senatore dell’Udc Antonio Saccone nonostante la manovra fosse arrivata “blindata” a Palazzo Madama. La procedura consente infatti ai membri della commissione Bilancio di presentare emendamenti e Saccone, che ne fa parte, ha già raccolto altre sette firme a cui se ne potranno aggiungere altre a partire da domani. Nel caso venga posta la fiducia, in Aula si chiederà la trasformazione del testo in un Ordine del Giorno arrivando dunque ad un impegno formale del Governo sul tema.

Saccone (UDC): «Rendere onore ai medici attraverso le risorse del Recovery Fund»

«In questa pandemia i medici stanno dimostrando di rispettare con generosità e abnegazione il giuramento di Ippocrate e noi parlamentari dell’UDC di Forza Italia e anche qualche collega di maggioranza vogliamo, tutti insieme, rendere loro onore presentando un emendamento che finalmente renda giustizia agli ex specializzandi, che purtroppo non vengono, al momento, rispettati né dal Governo né dal Parlamento. Il tutto – spiega il senatore Saccone – a discapito delle raccomandazioni provenienti sia dal Parlamento europeo che dall’Ue. Siamo anche disponibili a tramutare questi emendamenti in Ordine del Giorno, in modo tale da impegnare il Governo a sanare questo vulnus che è in piedi ormai da troppi anni. Per farlo – conclude il senatore dell’UDC – si potrebbe far ricorso ai fondi dell’Ue, ovvero al Recovery Fund».

Sen. Pagano: «Il Governo non può dimenticare i medici che hanno subito disparità di trattamento con colleghi europei»

«Questo è stato un anno molto particolare per la classe medica italiana e non solo. Tantissimi medici sono stati richiamati a lavorare per contrastare l’emergenza Covid e hanno dato un contributo importantissimo. Lo sforzo dei tanti camici bianchi che, a suo tempo, si sono specializzati nonostante la disparità di trattamento economico con i colleghi europei, non può essere dimenticato dal Governo». Così il Senatore Nazario Pagano (Forza Italia), membro della Commissione Affari Costituzionali. Dopo aver proposto con altri colleghi un emendamento alla Legge di Bilancio, il senatore Pagano spiega di aver chiesto «la trasformazione in Ordine del Giorno, ovvero in un impegno da parte del Governo a far sì che al prossimo provvedimento utile si possa dare un ristoro» a tutti quei medici che si sono specializzati ricevendo un trattamento economico inferiore rispetto a quanto previsto. «Non dimentichiamoci dei medici – conclude il senatore –, ovvero di coloro che hanno fatto tanto e tanto ancora stanno facendo per noi in questa pandemia».

Tortorella (Consulcesi): «Il Parlamento ha compreso l’importanza della questione e la necessità di sanare questa ferita»

«È un segnale molto importante, il Parlamento ha compreso l’importanza della questione e la necessità di sanare questa ferita subita solo dai medici italiani in tutta Europa, – commenta Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi –. In questo particolare momento, poi, assumersi un impegno di fronte a chi combatte in prima linea in questa pandemia ha una forte valenza e noi vigileremo affinché venga rispettato prima possibile. Pur continuando a batterci nei Tribunali per affermare il diritto dei medici ex specializzandi – commenta Tortorella – siamo da sempre fortemente convinti che sia necessario giungere ad una transazione per garantire il rimborso in tempi rapidi ai medici interessanti e consentire un risparmio, sui risarcimenti ma anche sulle spese legate alle azioni legali, alle casse pubbliche».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Danno erariale, come difendersi dall’azione di rivalsa. La best practice di C&P e i consigli degli esperti
Nel Webinar organizzato da Consulcesi & Partners informazioni e consigli sulla responsabilità erariale del sanitario
Green pass, operatori sanitari si preparano per 1 milione di tamponi al giorno con corso FAD e podcast di Consulcesi
Tortorella (Consulcesi): «Nell'ultima settimana abbiamo registrato un vero e proprio boom di iscrizioni al corso ECM "Un test per tutti. Test di screening diagnostici e il loro funzionamento”: influisce l’attualità ma anche la voglia di non farsi trovare impreparati alla scadenza della proroga»
Test Medicina: oltre 45mila esclusi dalle graduatorie. Tortorella (Consulcesi): «Boom di ricorsi»
Il network legale: «Solo 60 giorni di tempo per tutelare il proprio diritto allo studio»
Tortorella (Consulcesi): «Professioni sanitarie non sono serie B, inaccettabile ritardo nelle graduatorie»
Sono quasi 73mila gli aspiranti infermieri, fisioterapisti e tecnici che hanno sostenuto il test d’ingresso ai corsi di laurea in professioni sanitarie, l’ultimo dell’area accademica medico-sanitaria
Sanzioni ECM, Tortorella: «Consulcesi Club è la soluzione per evitarle»
Il Presidente commenta l’annuncio del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri: «Medici e operatori sanitari sapranno cogliere l’opportunità di questo nuovo cambio di passo. Noi saremo al loro fianco con oltre 250 corsi Fad»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 22 ottobre, sono 242.501.427 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.929.826 i decessi. Ad oggi, oltre 6,73 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?