Lavoro 1 Ottobre 2019

«Nasce CIMO Servizi». Dal sindacato degli ospedalieri una piattaforma di soluzioni e vantaggi per i medici

Il presidente CIMO Guido Quici: «Siamo partiti dalla consapevolezza che la quotidianità di un medico è oggi un labirinto di obblighi pesanti e di quesiti di non facile interpretazione, cui era importante aggiungere un esteso pacchetto di scontistiche dedicate per il benessere individuale e familiare, perché per noi ogni iscritto è prima di tutto una persona»

«Il sindacato dei medici CIMO lancia il nuovo portale CIMO SERVIZI, una piattaforma on line per i propri iscritti che da oggi offre soluzioni per i numerosi problemi e gli adempimenti professionali dei medici, insieme a vantaggi e convenzioni commerciali esclusive». Così il sindacato in una nota.

«Con una formula grafica agile e accessibile da ogni dispositivo elettronico – prosegue -, CIMO SERVIZI rende disponibile con un click servizi che vanno dalla tutela legale gratuita alle assicurazioni agevolate per la responsabilità professionale, da formule di assistenza sanitaria integrativa per il medico e la sua famiglia alla formazione on line (inclusi 50 ecm gratuiti), o ancora dall’assistenza fiscale alla verifica delle buste paga».

«Inoltre – aggiunge il sindacato -, grazie all’accordo con Federmanager, insieme alle convenzioni CIMO gli iscritti potranno accedere al network di oltre 100 convenzioni per lo shopping, il tempo libero, le vacanze, la salute, il benessere di tutta la famiglia, i viaggi di istruzione e i corsi di lingua straniera».

«Con la nuova piattaforma CIMO SERVIZI proseguiamo nel nostro percorso di sindacato sempre più attento ai bisogni e ai ritmi di vita dei nostri iscritti – commenta Guido Quici, Presidente di CIMO – con l’obiettivo di anticipare le loro esigenze quotidiane, tutelare in modo sempre più efficiente la loro professione, cercare per loro le migliori soluzioni e semplificare l’accesso ai servizi nel poco tempo a loro disposizione. Siamo partiti dalla consapevolezza che la quotidianità di un medico è oggi un labirinto di obblighi pesanti e di quesiti di non facile interpretazione, cui era importante aggiungere un esteso pacchetto di scontistiche dedicate per il benessere individuale e familiare, perché per noi ogni iscritto è prima di tutto una persona. É nato così un progetto di interessante ampliamento dei servizi disponibili e di revisione in chiave digitale dell’accesso, che potrà portare ogni singolo iscritto direttamente dal proprio smartphone o pc ad avere un’assistenza professionale a 360 gradi unita a risparmi notevoli sulle spese professionali e della propria famiglia».

LEGGI ANCHE: SANITÀ, CIMO-FESMED: «MOLTE OMBRE NEL PIANO DELLE REGIONI PER IL SSN»

Articoli correlati
#DestinazioneSanità | Viaggio in Veneto, il miglior sistema sanitario regionale d’Italia (?)
GUARDA IL VIDEO | Un sistema che assicura ottimi risultati ma che non è più attrattivo per i medici, che scappano all’estero o si rifugiano nella medicina generale. Dal Sasso (Cimo Veneto): «Ci sarà un motivo se ad un concorso per 10 posti di postino si presentano 20mila candidati e per 80 posti di medici di pronto soccorso se ne presentano solo tre…»
CIMO impugna la delibera del Veneto sulle competenze avanzate delle professioni sanitarie
«La deliberazione impugnata è in pretesa applicazione del contratto collettivo nazionale del comparto Sanità ed in contrasto con la normativa di legge nazionale», spiega il sindacato
Contratto, Quici (CIMO-Fesmed): «Firmiamo e poi disdiciamo». E sulle risorse alla sanità: «2 miliardi insufficienti, serve shock»
Il presidente della Federazione CIMO-Fesmed fa il bilancio dell’anno che sta per concludersi: «Un anno faticoso e importante, che ha posto le basi di un’aggregazione sindacale che rappresenterà 19mila medici»
#DestinazioneSanità | Lombardia, come tutelare un’eccellenza: istruzioni per l’uso
La nuova puntata del reportage #DestinazioneSanità, in collaborazione con il sindacato CIMO, è dedicata ad uno dei sistemi sanitari più qualificati d’Europa, quello lombardo. Abbiamo visitato gli ospedali, parlato con i medici e incontrato le istituzioni. Quello che ne è emerso è un quadro in chiaroscuro e un libretto di istruzioni dal titolo: come tutelare un’eccellenza
«Riaprire tavolo negoziale per correggere il contratto dei medici». La richiesta di Cimo-Fesmed ad ARAN
La Federazione presieduta da Guido Quici denuncia modifiche unilaterali di ARAN alla preintesa. Inoltre chiederà il supporto delle associazioni nazionali per i disabili per ottenere la modifica dell’articolo della preintesa che ha cancellato le tutele per i medici portatori di handicap
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...