Lavoro 21 Novembre 2021 10:11

Il 21 novembre è la giornata dell’assistente sanitario

Una data scelta in onore dell’anniversario della Carta di Ottawa, sottoscritta da tutti gli Stati appartenenti alla Organizzazione mondiale della Sanità nel 1986

Il 21 novembre è la giornata dell’assistente sanitario

Si celebra oggi, domenica 21 novembre, la Giornata dell’assistente sanitario. Una data scelta in onore dell’anniversario della Carta di Ottawa, sottoscritta da tutti gli Stati appartenenti alla Organizzazione mondiale della Sanità nel 1986. Durante quell’evento, infatti, per la prima volta veniva codificato il concetto di promozione della salute, quale «processo che consente alle popolazioni di esercitare un maggior controllo sulla propria salute e quindi di migliorarla». Ancora a distanza di 35 anni, costituisce un’importante, quanto attuale, punto di riferimento per lo sviluppo delle politiche sanitarie nazionali ed internazionali.

«L’Assistente sanitario è un professionista – spiega Maria Cavallo, Presidente del Cda nazionale Assistenti Sanitari – di grande importanza nel mondo sanitario, in possesso della laurea abilitante all’esercizio della professione e dell’iscrizione all’albo degli Assistenti sanitari dell’Ordine TSRM e PSTRP, addetto alla prevenzione, alla promozione ed educazione per la salute, una delle prime figure professionali che si incontra in ambito della prevenzione».

Una Giornata importante per accendere i riflettori su una figura professionale fondamentale nell’area della prevenzione, dato che sono innumerevoli le funzioni che svolge ed è giusto che se ne dia ampio risalto. Dall’inizio della pandemia da Covid-19, infatti, sono stati protagonisti, non solo sul fronte operativo, ma anche nella pianificazione e gestione delle attività vaccinali, in particolare negli Hub e in tutte le attività di sorveglianza e contrasto all’infezione ed alla malattia.

Gli Assistenti sanitari hanno nella loro formazione un importante principio: comunicare la cultura della promozione della salute. Il miglioramento della salute e del benessere delle persone costituiscono l’obiettivo ultimo dello sviluppo economico e sociale. Così come i principi di equità, solidarietà, giustizia sociale, ma anche il riconoscimento delle differenze di sesso e la lotta al razzismo ed alle discriminazioni, fanno parte del profondo spirito della salute per tutti, in quanto determinanti e prerequisiti che stanno alla base di essa.

L’Assistente sanitario ha dei corrispettivi in tutti i paesi europei, negli USA, in Canada, in America Latina, in Australia.

La sfida che si pone per il prossimo futuro è sviluppare e garantire nel nostro Paese, che questi ambiti di azione non siano generalizzati e superficialmente trattati anche da professioni estranee a questi temi, in quanto facenti parte di una specifica specializzazione, che la formazione dell’Assistente sanitario garantisce fin dalla laurea triennale.

Se è vero che la salute debba essere difesa da tutti, come investimento di sviluppo della società, bisogna promuovere una cultura etica che rispetti gli ambiti specialistici propri e complementari di tutte le professioni sanitarie.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Prevenzione andrologica, gli uomini ne fanno poca. In loro aiuto arriva “Wikipene” con tutto ciò che c’è da sapere
Il volume, pensato per uomini di tutte le età, è stato presentato in Senato. Annamaria Parente (Presidente Commissione Igiene e Sanità): «Un ragazzo su tre può avere problemi andrologici»
Medicina estetica, con i fili di trazione lifting non chirurgico e risultati garantiti? Cosa dice l’esperto
Domenico Centofanti, vicepresidente SIME, analizza l’ultima moda in ambito estetico: costi, benefici ed effetti collaterali: «Terapia efficace e poco invasiva, con ridotti rischi di complicanze. Indicata per pazienti con un grado di lassità cutanea lieve e anche per chi ha già fatto botox e filler»
di Federica Bosco
Amenorrea e calo della libido, ecco i campanelli d’allarme dell’iperprolattinemia secondo AME
Renato Cozzi, presidente eletto AME: «La pandemia ha reso più difficile l’accesso agli ambulatori di endocrinologia e questo può avere ritardato anche le diagnosi»
Recuperare le liste di attesa: le risorse ci sono, ma sono utilizzate? E in che modo? L’indagine CIMO-LAB
Quici: «Non vorremmo, a questo punto, che a qualche decisore politico “illuminato” venga nuovamente l’idea di fronteggiare il problema delle liste d’attesa bloccando l’attività libero professionale del medico»
Orienta è la prima Agenzia per il Lavoro a diventare Dyslexia Friendly
Sono 2 milioni le persone con dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento in Italia (4% della popolazione). Di questi 300mila vanno a scuola e 16mila all’Università. Sono 12mila coloro che, ogni anno, entrano nel mondo del lavoro. Per la prima volta quest’anno un’agenzia interinale è stata certificata Dyslexia Friendly
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 3 dicembre, sono 264.261.428 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.235.680 i decessi. Ad oggi, oltre 8,08 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

«A Natale 25-30mila casi al giorno e 1000 decessi settimanali. Tutto dipenderà dal Governo». L’analisi del fisico Sestili

L’intervista al divulgatore scientifico Giorgio Sestili: «La curva continuerà a crescere di un 25-30% settimanale. Lo scenario drammatico in Austria e Germania si può ripropo...