Lavoro 28 Maggio 2020 10:18

Il 2 giugno Mattarella allo Spallanzani per omaggio a tutti gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza Covid-19

Per l’Istituto Nazionale di malattie Infettive Lazzaro Spallanzani sarà una Festa della Repubblica particolare e contraddistinta della lotta contro il Covid-19 alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha raccolto l’invito del Presidente Zingaretti

«Il 2 giugno, alle ore 19.00, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, accoglierà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sul sobrio palcoscenico allestito per l’occasione nel cortile dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” illuminato con il tricolore e la voce che si diffonderà sarà quella inconfondibile del tenore internazionale, Francesco Grollo». Così la Regione Lazio in una nota.

«Il tenore Francesco Grollo con il suo canto – prosegue il comunicato – ha voluto portare l’omaggio agli operatori sanitari e ai pazienti dello Spallanzani e con loro a tutti coloro che con sacrificio, ma con amore, operano negli ospedali, nella Sanità, quelle donne e quegli uomini che in questo calvario ci hanno insegnato il vero significato della parola “curare”: prendersi cura del prossimo (anche quello lontano: lo Spallanzani ha curato, tra i primi malati di coronavirus in Italia, i due coniugi cinesi) e del mondo che ci circonda».

«Con l’evento “Francesco Grollo per l’Italia Unita e Solidale” non si celebra solo l’unità territoriale ma – come ebbe a dire il Presidente Mattarella – l’unità costituita dall’insieme delle attese e delle aspirazioni di tutti gli italiani, si intende dare voce all’impegno di tutti noi a superare le difficoltà ed a realizzare le speranze comuni».

«In un giorno emblematico nel tempo della lunga crisi che ha inferto profonde ferite al tessuto sociale e messo a dura prova la tenuta del nostro sistema produttivo – aggiunge la Regione -, sarà l’economista suor Alessandra Smerilli ad aiutarci con la sua analisi ed il suo commento, a spiegarci che attraverso l’arte si vuole unire tutti gli italiani per testimoniare che l’Italia spera e lavora per il futuro proprio e dell’intera famiglia umana».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Draghi accetta l’incarico al Quirinale, scatta il totoministri. Si pensa ad Ilaria Capua per la Salute
Mario Draghi sale al Quirinale. Quasi in contemporanea parte il totoministri: tra i nomi Cartabia, Panetta e Cottarelli. Potrebbe restare Lamorgese. Alla Salute una svolta con la virologa Ilaria Capua
Giornata delle persone anziane. Mattarella: «Sgomento per le tante morti»
1 ottobre dedicato agli anziani. Il presidente Mattarella e il ministro Speranza invitano a non dimenticarli e a prendersene cura
Guida ai test per diagnosticare Covid-19. Spallanzani “boccia” i salivari (per ora)
Quali e quanti sono i test per la diagnosi di Covid-19? Le differenze tra molecolari, antigenici e sierologici. Sui salivari ancora dubbi dall'Istituto Spallanzani: le due soluzioni esaminate avrebbero dei difetti
Partita allo Spallanzani la sperimentazione sull’uomo del vaccino italiano anti-Covid
Allo Spallanzani inoculata in una volontaria la prima dose: è una donna di 50 anni. Si dà così inizio alla fase clinica I del vaccino italiano. Il direttore sanitario Vaia: «Il nostro auspicio è che sia prodotto in primavera»
«Tutte le professioni sanitarie in prima linea sul COVID19, non parlate solo di medici e infermieri». La lettera di Beux (TSRM e PSTRP) alle istituzioni
Il Presidente del Maxi Ordine delle Professioni sanitarie ha scritto a Mattarella, Conte, Speranza, Fico, Casellati. «Se si parla solo di medici e infermieri rischia la tenuta morale e psicologica di una parte dei nostri professionisti sanitari». E aggiunge: «Sono sottoposti allo stesso stress ed esposti allo stesso rischio, ma a differenza dei medici e degli infermieri, quando escono dall’ospedale si sentono sconosciuti o dimenticati»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 giugno, sono 177.438.001 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.842.377 i decessi. Ad oggi, oltre 2,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM