Lavoro 4 Dicembre 2019

Elezione Ordine Psicologi Lombardia: vince la continuità. Bettiga: «In eredità lascio un nuovo progetto: lo psicologo di quartiere»

Rinnovato il consiglio dell’Ordine degli psicologi della Lombardia. Riccardo Bettiga, dopo lascia anni, lascia in eredità molti progetti avviati, come la casa della psicologia ed altri in fase di realizzazione, come lo psicologo di  quartiere

di Federica Bosco

Con 2899 voti raccolti, lo scorso 29 novembre è stato raggiunto il quorum necessario per il rinnovo del consiglio dell’Ordine degli psicologi della Lombardia. Un risultato che evidenzia un elemento di continuità con l’attuale gestione guidata da Riccardo Bettiga, che dopo dieci anni di attività, lascia in eredità molti progetti avviati, come la casa della psicologia ed altri in fase di realizzazione, come lo psicologo di  quartiere.

“L’Ordine ha investito su un progetto sperimentale nella città di Milano che è lo Psicologo di Quartiere -spiega il presidente uscente Riccardo Bettiga – e questo progetto più di altri sta dimostrando che la risposta a questa interconnessione tra un bisogno che lacera tutta la società e le scelte delle amministrazioni pubbliche si ritrova in una cucitura quasi sartoriale sulle differenze che da un quartiere all’altro caratterizzano le piccole comunità. Il singolo individuo, oggi, ha bisogno della comunità dove vive, affinché si prenda cura dei suoi bisogni con gli strumenti  a disposizione. Il nostro ruolo oggi è studiare questi modelli di interconnessione, mettendo a disposizione  spazi di dove il cittadino possa riporre la sua fiducia, che un tempo era riposta nelle figure simboliche della comunità locale, come il parroco. Questa è la sfida che stiamo provando a sperimentare».

Dalla prima indagine cosa è emerso sulla città di Milano, quali sono le fragilità dei quartieri?

«Le fragilità sono differenti tra le zone, e devo ammettere che rispetto alle previsioni, abbiamo avuto delle sorprese. Se ci aspettavamo una franca psicopatologia, abbiamo invece compreso che il tema prioritario è la conflittualità in diversi ambiti. Esistono ad esempio problemi di convivenza rispetto alle case popolari, infatti  dover gestire una vicinanza imposta, e a volte critica come accade negli alloggi popolari, crea problematiche profonde. Allora si è scelto di chiedere allo psicologo di quartiere di scoprire cosa c’è sul territorio, facendo un’analisi attraverso la conoscenza degli individui, con un ruolo fiduciario. Stanno emergendo anche tematiche del nostro tempo, come l’indebitamento finanziario che si trasforma in ansia e genera conflittualità nel sistema famigliare e relazionale”.

Il nuovo Consiglio, che si insedierà ufficialmente il prossimo 9 gennaio, potrà contare sull’appoggio del Presidente uscente e su una forte maggioranza del gruppo Professione Psicologo con l’elezione di tutti e nove i candidati.

Articoli correlati
Una giornata in un Covid hotel di Milano, dove i posti stanno per terminare
All'hotel Baviera del gruppo Mokinba forze dell’ordine, operatori sanitari e senza tetto aspettano in isolamento la negatività al virus
di Federica Bosco
Il dilemma delle persone fragili: «Autolockdown o vita ai limiti del consentito?»
Lo psicologo: «Serve un patto di fiducia universale, i malati non devono sentirsi in pericolo accanto agli altri»
di Isabella Faggiano
Medicina del territorio, Lazzari (CNOP): «Il 90% delle Regioni non ha assunto psicologi nelle Usca»
In Commissione Sanità al Senato l’audizione di David Lazzari, il Presidente del CNOP: «In ambito psicologico i cittadini ricevono risposte in un caso su 5, un tasso molto basso. Il bisogno di assistenza psicologica al contrario aumenta: il 90% dei cittadini vorrebbe gli psicologi nei servizi pubblici»
Situazione carceraria: quali criticità aperte in Lombardia?
Esiti dell’incontro tra Commissione e Sindacati: dialogo e nuove proposte. «Serve la creazione della figura del medico e dello psicologo penitenziario con un contratto specifico»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 2 dicembre, sono 63.894.184 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.480.709 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 2 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli