Formazione 19 luglio 2016

Test specializzazione 2016 – Guida all’esame

Al concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di medicina si possono iscrivere tutti i laureati coloro che hanno conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia prima del 7 giugno 2016 (data di scadenza del bando). Al momento dell’iscrizione ogni candidato può indicare un massimo di 3 scuole, ma non più di 2 per area. Le Scuole […]

Al concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di medicina si possono iscrivere tutti i laureati coloro che hanno conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia prima del 7 giugno 2016 (data di scadenza del bando). Al momento dell’iscrizione ogni candidato può indicare un massimo di 3 scuole, ma non più di 2 per area. Le Scuole vanno indicate per ordine di preferenza.

LE PROVE – Anche per il concorso 2016 per i candidati è previsto un esame suddiviso in due parti. Durante l’esame i candidati dovranno rispondere a 110 quesiti a risposta multipla, di cui 70 sono uguali per tutti perché si riferiscono ad argomenti trattati durante il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, mentre 30 sono specifici per ciascuna Area e 10 per ogni tipologia di scuola.

Nel dettaglio, il tempo a disposizione per ciascuna prova è di:

  • 95 minuti per la prima parte della prova dove i candidati dovranno rispondere a 70 domande;
  • 48 minuti, per la seconda parte dedicata alla prova comune per Area (30 quesiti);
  • 19 minuti per i 10 quesiti diversi per ogni tipologia di Scuola.

I candidati dovranno sostenere la prova tramite un computer sprovvisto di tastiera e di connessione a Internet. Avranno a disposizione soltanto il mouse.

Nessuna variazione, rispetto gli scorsi anni, per il punteggio assegnato ad ogni singola domanda: la risposta esatta vale 1 punto, mentre quella errata attribuisce una penalità pari a -0,30. I 10 quesiti specifici per ciascuna Scuola, però, hanno un peso differente, in quanto per ogni risposta corretta viene assegnato un punteggio di 2 punti. La risposta errata vale -0,60.

IL CALENDARIO:

  • 19 luglio 2016, ore 12: prima parte comune a tutte le Scuola di specializzazione;
  • 20 luglio 2016, ore 12: seconda parte delle prove per le Scuole dell’Area Medica;
  • 21 luglio, ore 12: seconda parte delle prove per le Scuole Area Chirurgia;
  • 22 luglio, ore 12: seconda parte delle prove per le Scuole Area dei Servizi Clinici;

GRADUATORIE – Le graduatorie finali verranno pubblicate giovedì 11 agosto 2016 nell’area “Specializzazioni” presente sul portate Universitaly. L’ultimo scorrimento delle graduatorie, invece, è previsto entro il 26 ottobre.

Per tutte le altre informazioni sulla domanda di accesso alle Specializzazioni medicina 2016 è possibile consultare il bando ufficiale del MIUR al seguente link:

 

http://attiministeriali.miur.it/anno-2016/maggio/dm-20052016.aspx

Articoli correlati
Contratto, Grillo ai medici: «Siamo dalla vostra parte». Ma per fondo solo 1 mld in più. Poi annuncia: «Utilizzeremo specialisti al quinto anno»
Il Ministro torna sul tema del numero chiuso: «Abolizione graduale, ma prima tavolo con università». E chiarisce: «Serve programmazione più lunga, non è pensabile esaurire programma elettorale in tre mesi»
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone
Abolizione numero chiuso: è la volta buona. Tiramani (Lega): «C’è convergenza Lega-M5S. Avanti solo meritevoli»
Parla il Deputato che ha presentato la proposta di legge per cancellare i test di ingresso. Anche Grillo e Salvini per il superamento: «Il fatto che anche autorevoli esponenti di altri partiti come il PD la pensino in questo modo vuol dire che abbiamo colto nel segno»
Numero chiuso, cresce il fronte per l’abolizione. Grillo: «Rischiamo di perdere grandi medici, serve meccanismo meritocratico»
Il Ministro è intenzionato a rivedere le norme di accesso alla Facoltà di Medicina. E anche il vicepremier Salvini appoggia la proposta: «Non è possibile che migliaia di ragazzi italiani debbano scappare all’estero per studiare, specializzarsi e cominciare a lavorare in ospedale»
Test Medicina, i genitori contestano il numero chiuso: «Sia creato sbarramento durante il corso di studi»
Tanti i genitori degli aspiranti camici bianchi davanti l'Università Federico II di Napoli il giorno della prova. E c'è chi sottolinea: «Se un ragazzo è bravo deve avere la possibilità di poterlo dimostrare non in un test che dura poco più di un’ora»
di Isabella Faggiano
Numero chiuso, irregolarità? Avvocato Saurini (Consulcesi): «Vogliamo realizzare sogno di tanti giovani»
«Violazioni dell’anonimato, utilizzo di telefonini: tutti gli anni purtroppo si ripetono difformità materiali e burocratiche, ecco cosa fare» così Sara Saurini, legale del network di riferimento per la tutela dei medici
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...