Formazione 19 Luglio 2016

Test specializzazione 2016 – Guida all’esame

Al concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di medicina si possono iscrivere tutti i laureati coloro che hanno conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia prima del 7 giugno 2016 (data di scadenza del bando). Al momento dell’iscrizione ogni candidato può indicare un massimo di 3 scuole, ma non più di 2 per area. Le Scuole […]

Al concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione di medicina si possono iscrivere tutti i laureati coloro che hanno conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia prima del 7 giugno 2016 (data di scadenza del bando). Al momento dell’iscrizione ogni candidato può indicare un massimo di 3 scuole, ma non più di 2 per area. Le Scuole vanno indicate per ordine di preferenza.

LE PROVE – Anche per il concorso 2016 per i candidati è previsto un esame suddiviso in due parti. Durante l’esame i candidati dovranno rispondere a 110 quesiti a risposta multipla, di cui 70 sono uguali per tutti perché si riferiscono ad argomenti trattati durante il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, mentre 30 sono specifici per ciascuna Area e 10 per ogni tipologia di scuola.

Nel dettaglio, il tempo a disposizione per ciascuna prova è di:

  • 95 minuti per la prima parte della prova dove i candidati dovranno rispondere a 70 domande;
  • 48 minuti, per la seconda parte dedicata alla prova comune per Area (30 quesiti);
  • 19 minuti per i 10 quesiti diversi per ogni tipologia di Scuola.

I candidati dovranno sostenere la prova tramite un computer sprovvisto di tastiera e di connessione a Internet. Avranno a disposizione soltanto il mouse.

Nessuna variazione, rispetto gli scorsi anni, per il punteggio assegnato ad ogni singola domanda: la risposta esatta vale 1 punto, mentre quella errata attribuisce una penalità pari a -0,30. I 10 quesiti specifici per ciascuna Scuola, però, hanno un peso differente, in quanto per ogni risposta corretta viene assegnato un punteggio di 2 punti. La risposta errata vale -0,60.

IL CALENDARIO:

  • 19 luglio 2016, ore 12: prima parte comune a tutte le Scuola di specializzazione;
  • 20 luglio 2016, ore 12: seconda parte delle prove per le Scuole dell’Area Medica;
  • 21 luglio, ore 12: seconda parte delle prove per le Scuole Area Chirurgia;
  • 22 luglio, ore 12: seconda parte delle prove per le Scuole Area dei Servizi Clinici;

GRADUATORIE – Le graduatorie finali verranno pubblicate giovedì 11 agosto 2016 nell’area “Specializzazioni” presente sul portate Universitaly. L’ultimo scorrimento delle graduatorie, invece, è previsto entro il 26 ottobre.

Per tutte le altre informazioni sulla domanda di accesso alle Specializzazioni medicina 2016 è possibile consultare il bando ufficiale del MIUR al seguente link:

 

http://attiministeriali.miur.it/anno-2016/maggio/dm-20052016.aspx

Articoli correlati
Medicina Generale in Università, Stimamiglio (FIMMG): «MMG saranno relatori di tesi»
In Liguria il primo Dipartimento misto Università/Medicina del Territorio. Andrea Stimamiglio (FIMMG Liguria): «“Una casa comune” in cui si collabora ai fini di ricerche e sperimentazioni»
MMG, Noemi Lopes (Osservatorio Giovani FNOMCeO): «Inconcepibile percorso formativo così poco retribuito e che costringe il medico a spostarsi dalla sua Regione»
«La disparità economica di trattamento tra MMG e specializzandi si fa sentire e questo si ripercuote anche nella concezione del percorso formativo che noi continuiamo a difendere come separato dal corso di specializzazione universitaria» così l’ex segretario di Fimmg Formazione a Sanità Informazione
Giovani medici, Anelli (FNOMCeO): «Subito 10mila borse di studio e rinnovo contratti»
Il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini spiega ai nostri microfoni quali sono i provvedimenti da prendere oggi per evitare, un domani, il tracollo del Ssn
di Viviana Franzellitti e Arnaldo Iodice
Formazione, Delia Epifani (Smi): «Creare percorso formativo unico MMG-specializzandi per eliminare disparità»
La coordinatrice regionale del settore formazione per il Sindacato dei Medici Italiani: «C’è una disparità retributiva contributiva e previdenziale importante. L’unica soluzione è coniugare la programmazione e l’alto standard formativo di entrambi i percorsi che devono diventare uno solo»
Cambia il test di Medicina: 12 quesiti di cultura generale e 10 di logica. Bussetti (MIUR): «Puntiamo al 20% di posti in più»
«Intendiamo rivedere il sistema di accesso a Medicina ma serve tempo e impegno congiunto di MIUR, Atenei, Regioni e Ministero della Salute». Così il ministro Bussetti. Le iscrizioni alle prove potranno essere effettuate su www.universitaly.it dal 17 giugno fino al 9 luglio. Il Ministero metterà a disposizione dei candidati un test psico-attitudinale di orientamento e sosterrà finanziariamente i corsi di preparazione organizzati dalle Università
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

ECM, finisce a Striscia la Notizia il caso dei medici non in regola. FNOMCeO: «Dal 2020 sanzioni per chi non sarà in regola»

Anche la popolare trasmissione di Canale 5 punta i riflettori sul caso dei tanti medici che non rispettano l’obbligo di legge sull’aggiornamento continuo in medicina. Gerry Scotti: “Pazienti pre...
Formazione

Obbligo ECM, Rosset (OMCeO Aosta): «La formazione tutela la salute pubblica. Con sentenza si esce dall’ambiguità»

«Il rispetto della formazione, la tutela della salute e l’obbligo di rispondere a quanto viene dettato dal legislatore, quindi a osservare la legge, sono cose assolutamente imprescindibili e che re...
di Giovanni Cedrone e Diana Romersi
Salute

Guarire dalla balbuzie si può: Chiara Comastri, psicologa ed ex balbuziente, ci spiega come agisce il metodo Psicodizione

Da balbuziente ad esperta di linguaggio: la psicologa Chiara Comastri si racconta a Sanità Informazione e rivela: «Con un approccio di tipo cognitivo comportamentale e un percorso preciso si possono...